Non sono in grado di dimenticare

  • Questo topic ha 64 risposte, 7 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 2 anni, 8 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 65 totali)
  • Autore
    Post
  • #35038
    therealunicorn33
    Partecipante

    Ultimo aggiornamento: sono riuscita a coinvolgere in un discorso anche lui, e finalmente ha messo i rancori da parte per parlarmi.
    Mi sento incredibilmente sollevata, quasi come se mi fossi levata un peso davanti. Vorrei semplicemente trovare un modo per continuare così e fare in modo che quel ragazzo si apra di più con me, senza paura o rabbia, perché non credo che succederà spesso…

    #35049
    Volontario
    Moderatore

    Ciao therealunicorn33
    che bella notizia ci hai dato. Hai visto che permetterti di agire con spontaneità e senza troppe paure è servito?
    Ora basta continuare! In queste mattine come è andata, vi state sciogliendo definitivamente?

    PS relativamente alla famosa frase “non sono in condizione” ci pare che tu abbia colto nel segno, probabilmente ora lui sta uscendo/è uscito dalla fase apatica, e quindi potrebbe già ora trovarsi in condizioni diverse e più favorevoli, oppure non ancora. Ma benedetti ragazzi, se non vi parlate non lo si saprà mai :) ora che il ghiaccio è rotto e l’orgoglio ferito è stato accantonato, tu sii sincera e spontanea con lui. Vedrai che così facendo aiuterai anche lui a fare lo stesso.
    Che ne dici?


    #35051
    therealunicorn33
    Partecipante

    Buonasera! :-)
    Queste mattine non sono molto cambiate dall’ultima volta che vi ho scritto. Purtroppo non siamo ancora finiti per parlare da soli, e purtroppo non posso farlo avanti alle mie amiche (che,poverine,già sopportano i miei continui sospetti sulla prossima mossa che farà il mio ex). Un’altra cosa che ho notato è che lui abbassa lo sguardo solo quando parliamo del mio attuale ragazzo (non ho avuto abbastanza tempo di parlare con lui, quindi, diciamo che stiamo ancora insieme…) oppure, in generale, dell’argomento “amore”. O almeno, adesso lo fa solo su questi discorsi, prima abbassava lo sguardo sempre!
    Si, purtroppo c’è ancora un po’ di ghiaccio tra di noi. E io ho davvero poco coraggio nel coinvolgerlo in un discorso che riguarda solo e soltanto noi due. Quella di sabato era solo una coincidenza, o forse era lui che voleva socializzare di più. A volte cambia umore, un po’ come ieri: poco interessato in quello che ci diciamo, con le cuffie tra le orecchie ma sempre nel solito posto. Invece oggi andava di persona in persona a parlare, non solo con la nostra comitiva ma anche con gli amici degli amici. Ma c’è da dire che ci preferisce ad altri mille volte!
    Pensavo di parlarne con le mie amiche e di capire cosa pensa lui di me, ma non voglio assolutamente metterle a disagio! Magari potrebbero prendermi per pazza! (sapete com’è, andare di ragazzo in ragazzo non è una cosa ben vista tra le ragazze…).
    Speravo di aspettare il corso per provare ad approcciare con lui, ma ci saranno un po’ di persone (che probabilmente non conosciamo) e penso che la nostra distanza si moltiplichi ulteriormente in questo contesto.
    Pensavo anche di provare a cercarlo via messaggi, ma purtroppo non mi ha ancora sbloccata. Probabilmente l’ha cancellato… :( Però era la soluzione migliore per rompere il ghiaccio. Insomma, cosa vuoi che sia una vecchia compagna che ti cerca per sapere se il prossimo weekend ci sarai?
    Aspetto solo l’occasione giusta per agire. Fosse per il mio istinto glielo direi immediatamente, direi qualcosa tipo “Non mi importa quanto tempo é passato o cosa è successo, io non ti riesco a dimenticare!”, senza importarmi delle conseguenze. Il problema è che me ne importo fin troppo…

    #35054
    Volontario
    Moderatore

    Ciao therealunicorn33,

    Certamente non hai a che fare con una persona dal carattere facile!
    E’ vero che il tuo ex sta cominciando ad aprirsi e a fare dei progressi rispetto al passato per quanto riguarda la sua vita di relazione però, da quanto ci racconti, ci sembra che abbia ancora molto bisogno di essere rispettato e di non essere pungolato a fare ciò che non è ancora pronto a fare.
    Senza dubbio i suoi tempi sono lunghi! E tu, che hai capito di esserne ancora innamorata, stai soffrendo per il fatto che il suo comportamento è misterioso e non fa che confonderti mentre tu senti il bisogno di chiarezza.
    Pensiamo che tu avresti beneficio dal cercare di vedere tutta la situazione da un altro punto di vista, esterno a te, per cercare di sottrarti a questo continuo dilemma (mi ama, non mi ama, gli piaccio, non gli piaccio etc.) Temiamo che questo stato d’animo finisca per nuocerti se non ne prendi un po’ le distanze.
    Sii quindi te stessa, dì le cose che senti di dirgli e non sentirti in difetto davanti a lui…
    In breve: difenditi cara terealunicorn33!
    A presto sentirti e tanti sorrisi :-)


    #35061
    therealunicorn33
    Partecipante

    Buongiorno e tanti auguri a tutto lo staff!

    Esatto, ha un carattere molto difficile. E io rispetto ogni sua scelta sotto ogni punto di vista. È per questo che “studio” (sempre nei contesti giusti, senza essere una stalker pazza :D) ogni occasione per aprirmi un altro po’ a lui. Non potrei mai coglierlo di sorpresa se un giorno lo vedo come se fosse sormontato da una nuvola grigia ^^’
    E avete ragione anche sul fatto che devo cercare di trovare una risposta a questo dilemma. Magari un giorno avrò tutte le prove per scoprire che gli piaccio, mi illuderò, scoprirò che non è vero e sarà ancora più devastante della volta in cui mi ha lasciata! E, sinceramente, se ripenso allo stato d’animo di quel giorno mi viene la pelle d’oca.
    Parlargli di questo penso sia l’ultima cosa da fare. Come ho detto prima, lo potrei cogliere in un momento sbagliato. Magari prima di agire potrei chiedere alle mie amiche (sperando che non mi giudichino, anche se non dovrebbero, l’hanno ormai intuito). Forse lui ha già parlato con loro del nostro rapporto e io ne sono ancora all’oscuro!
    Ho bisogno di qualche certezza in più prima di farmi avanti. E anche se la sua risposta sarà negativa, eliminerò per sempre questa confusione che ha fatto parte di me per più di due mesi!
    Vi farò sapere come andrà. Grazie infinitamente per l’incoraggiamento :)

    #35067
    Volontario
    Moderatore

    Ciao therealunicorn33! Grazie per gli auguri :-D

    C’è stato qualche sviluppo negli ultimi giorni?

    Hai parlato con le tue amiche? Se ti vogliono bene di certo potrai contare sulla loro comprensione e sulla loro complicità, così oltre ad alleggerirti di un peso riceverai anche un aiuto e un punto di vista estero, che è sempre molto utile per chiarirsi le idee.

    Con il tuo ex invece? Quando comincia il corso al quale dovrete partecipare entrambi?
    Se lui fosse ancora incerto dei suoi sentimenti o ne avesse timore, incontrarvi in un contesto “neutro” dal punto di vista emotivo potrebbe facilitarvi. E poi, visto che dovrete collaborare, avresti il pretesto per avvicinarlo senza il rischio che lui si metta sulla difensiva, ma anzi facendolo sentire a suo agio. Cosa ne pensi?

    Attendiamo notizie! :-D

    Un grande abbraccio e tanti sorrisi :-) :-) :-)


    #35069
    therealunicorn33
    Partecipante

    Ciao!

    Purtroppo oggi non c’è stato nessun sviluppo particolare. Non ho nemmeno parlato con le mie amiche, semplicemente perché non avevo occasioni per farlo. Diciamo che i suoi amici, insieme a lui, ci ronzavano un po’ troppo intorno e in ogni occasione (ricreazione compresa!)
    Inutile dire che oggi, appena lui si è avvicinato a me (non vi preoccupate, l’ha fatto solo per parlare con le mie amiche) sono diventata bordeaux! Certo che questa cotta mi provoca effetti collaterali! Spero solo che lui non se ne sia accorto… :S
    C’è anche da dire che non ha reagito quando ho comunicato al mio gruppo che ho chiuso col mio ragazzo. O almeno, non l’ho proprio guardato quando l’ho detto. Ho evitato in tutti i modi il suo sguardo per fare in modo che non sospetti di nulla…
    Per quanto riguarda il mio ex (quello recente), abbiamo chiuso proprio ieri sera. Ho ancora un po’ di rimorsi, in fondo non si meritava questo e non si merita nemmeno di soffrire in questo modo… Però incontrare il mio ex (quello di cui sono ancora innamorata) non ha fatto altro che migliorare il mio umore :)
    Dato che, comunque, ho iniziato a dubitare che qualcuno di conosciuto possa leggere questo forum, darò più informazioni riguardo il corso. In realtà, è un piccolo team in cui lavoriamo con le schede Arduino e realizziamo applicazioni, strumenti, giochi ecc., e sono stata persino eletta come “capo team”! Inizieremo l’11 novembre, e mi sembra assolutamente un’ottima idea quella di avvicinarmi a lui in quel contesto, però a condizione che lui non si appiccichi a qualche suo amico molto caro e, di conseguenza, che mi ignori, proprio come ha fatto l’anno scorso (facevo la rappresentante nello stesso team, ma con ragazzi diversi…).
    Magari posso chiedere di collaborare con lui per lavorare, per esempio, sulle stampe 3D (è in grado di utilizzare certi programmi meglio di me ^^’) oppure per risolvere certi bug che molti non saprebbero nemmeno individuare, e poi man mano iniziare a parlare da amici e toccare l’argomento “amore” senza problemi!
    Mi sento estremamente fiduciosa nei confronti di quello che mi sta riservando il futuro, soprattutto ora che sto per ottenere quello che desideravo da tempo: parlare col mio ex dei miei sentimenti e liberarmi per sempre di questi dubbi.

    Vi farò sicuramente sapere come andranno le cose, sia con le mie amiche che con lui!

    #35073
    Volontario
    Moderatore

    Ciao therealunicorn33
    che belle parole hai usato

    Quote:
    Mi sento estremamente fiduciosa nei confronti di quello che mi sta riservando il futuro

    è proprio come è giusto sentirsi a 16 anni, fiduciosi e aperti, golosi di quello che la vita ci prepara e ci farà scoprire dietro l’angolo.

    Ci sembra che il tuo “piano” sia molto ben congegnato, ci auguriamo che porterà i suoi frutti e che lui non si appiccicherà a qualche altro suo amico nerd ;)

    Siamo però curiosi di una cosa, è quasi impossibile che tu non abbia notato niente nel tuo amore quando hai dichiarato che ti sei lasciata col fidanzato. Ok non guardarlo esplicitamente in faccia, in effetti sarebbe stato molto strano ;) ma con la coda dell’occhio non hai percepito nulla? E le tue amiche li presenti poi non ti hanno riferito nulla di come ha reagito lui? ;)

    Dita incrociate per te, e noi saremo qua quando avrai voglia di tornare a raccontarci!
    Un abbraccione e a presto.


    #35078
    therealunicorn33
    Partecipante

    Ciao! :)

    Purtroppo no, non ho notato niente quando ho detto che mi sono lasciata. O almeno, ricordo che quando mi sono voltata verso di lui dopo aver cambiato discorso, non sono riuscita a percepire in lui nessuna emozione. Forse forse gli stavano brillando gli occhi, ma è più probabile che sia dovuto al display del suo cellulare o alla luce del sole che filtrava dalla finestra!
    È successo anche che stanotte ho sognato lui: stavo passeggiando tranquillamente quando ad un tratto aveva iniziato a diluviare. Lui mi aveva vista e insieme eravamo andati in una casa non abitata da nessuno. Poi ad un tratto lui mi ha baciata, ha iniziato ad abbracciarmi, e in quel momento ho provato la stessa sensazione di beatitudine che provavo tempo fa. Stavo talmente bene tra le sue braccia che svegliarmi è stato terribile! Ed è stato ancora più terribile confrontarmi con quello che succede nella realtà: è sempre il solito che non mi parla proprio, che si volta dall’altra parte per non guardarmi, che mi mette costantemente in confusione con la sua presenza.
    Sarò un po’ pessimista, ma non sembra assolutamente che lui voglia tornare con me… Dovevo dimenticarmi di lui e smettere di soffrire, e invece sono ancora qui a illudermi che potremmo ricominciare. Non ho nemmeno iniziato a lavorare col team, ma improvvisamente è scomparsa la voglia di provare a rilegare con lui.
    Non voglio nemmeno allontanarmi dalla mia comitiva, in fondo a loro voglio molto bene e mi dispiacerebbe molto vederli coinvolti in qualcosa che riguarda soltanto me (nemmeno lui, sono solo io quella che si fa complessi inutilmente). Vorrei solo smettere di provare tutte queste emozioni. Vorrei solo stare meglio…

    #35082
    Volontario
    Moderatore

    Ciao therealunicorn33, :-)
    Perché non provi a far si che il ragazzo che ti piace e con cui sei stata insieme non sia costantemente al centro dei tuoi pensieri (speranze / illusioni) ?
    Vivi la tua vita che consiste nel provare dei sentimenti di affetto (ed anche di più) nei suoi confronti (anche se non ricambiati) ma non farne il centro di tutto.
    Non potrai cambiare quello che lui prova nei tuoi confronti ma rischi invece di perdere l’opportunità di vivere altre relazioni che potrebbero anche essere più intense e profonde di quelle che finora hai vissuto.
    Cosa ne pensi ?
    In sostanza, si tratta di recuperare un po’ di serenità e vedrai che questa porterà a breve nuovi frutti.
    Un abbraccio !
    :cheer: :cheer: :cheer: :cheer:


    #35084
    therealunicorn33
    Partecipante

    Buonasera :)
    Si, ci sto provando. L’unico problema è che lo vedo quasi ogni giorno a scuola, e tra poco sarà persino membro del mio team (in cui dovremo lavorare 2/3 volte a settimana), quindi non notarlo dovrebbe essere difficile. Avere amici e corsi in comune quindi non mi aiuta assolutamente.
    Non è che mi interessa più di tanto cambiare quello che prova per me, ma più che altro capire il perché sta sempre lì, perché non mi lascia stare, perché non capisce che la sua presenza mi fa male… Tutte queste occasioni mi mettono sempre più in confusione, oltre a farmi male. Forse è la confusione stessa a ferirmi.
    Averlo sempre sotto il naso quindi peggiora già la mia situazione terribile. E nella maggior parte dei casi non posso evitarlo…

    #35088
    Volontario
    Moderatore

    Cara therealunicorn33,

    è importante quello che dici, “Forse è la confusione stessa a ferirmi”.

    La confusione crea certamente insicurezza. Non sapere come muoverti ti costringe a rimanere impantanata in questa situazione, in più i dubbi alimentano sempre nuovi dubbi e va a finire che il problema man mano si ingigantisce invece di semplificarsi.

    Quindi ottenere un po’ di chiarezza è indispensabile per ritrovare la tranquillità, soprattutto dal momento che tu stessa dici “Non è che mi interessa più di tanto cambiare quello che prova per me, ma più che altro capire”.

    Forse allora, dopo esserti chiarita quello che vuoi tu, indipendentemente da quello che vuole il tuo ex, sarà il momento di prendere il coraggio a due mani e chiedere chiarezza anche a lui, nella maniera più diretta possibile. Così, nel peggiore dei casi, potrai almeno mettere una pietra sopra all’incertezza e all’ansia che ne deriva!

    Cosa ne pensi? Credi che sia il momento di fare questo passo?

    In ogni caso noi ti sosteniamo, vedrai che una soluzione si trova!:-)

    Un abbraccio :-) :-) :-)


    #35089
    therealunicorn33
    Partecipante

    Buonasera!
    Esatto, è proprio quella l’intenzione, per quanto dolorosa e terribile possa essere.
    Per quanto riguarda i corsi, mi sono informata di più. Dovremo iniziare mercoledì (credevo oggi, ma in realtà oggi ho solo avuto informazioni in più) con un pon di programmazione, al quale anche lui si è iscritto, e poi giovedì mattina inizieremo il lavoro vero e proprio con il nostro team. Ho già idea di come rompere il ghiaccio con lui, tipo chiedendogli aiuto su un paio di righe di codice oppure l’orario, e poi man mano parlare sempre di più. Lo so che procedo in maniera del tutto meccanica e poco naturale, ma sapere il modo in cui devo agire mi trasmette molta tranquillità.
    Penso addirittura che parlargli di queste problematiche durante le ore scolastiche/extrascolastiche sia poco ideale, quindi… Potrei anche chiedergli di parlare più tardi, o tramite un social, o con una chiamata, oppure prendendoci 5 minuti di tempo dopo il corso. C’è un altro problema che però mi bloccherebbe una volta avuta la possibilità di parlargli: l’ansia. Non importa la circostanza, se ho l’ansia rischio di… Buggarmi totalmente! ^^’
    Eppure ho bisogno di parlargli. Devo farlo, voglio farlo. Soprattutto se parlargli significa eliminare tutti i rancori passati e tornare ad essere buoni amici (tornare in una relazione non è in questo momento la cosa che mi interessa… Sarebbe un passo troppo grande).
    Vorrei convincermi che andrà tutto per il meglio una volta finito il discorso. Che non mi sentirò più male, che avrò finalmente chiarezza, che vivrò al meglio la mia vita sociale a prescindere se ci sarà lui o meno!
    Incrocio le dita e spero che l’ansia non giochi brutti scherzi! ^^”

    #35096
    Volontario
    Moderatore

    E allora therealunicorn33, se hai sul serio voglia di parlargli, ti passiamo una strategia formidabile per calmare l’ansia: prepararti! provando a immaginare il vostro dialogo in ogni sua possibile direzione. Ci avevi mai pensato? Come se tu dovessi scrivere diverse sceneggiature per la scena di un film.
    Immagina quindi, per incominciare DOVE vorresti vederlo. Per esempio potreste vedervi dopo scuola così da avere più di 5 minuti per parlare. E’ inverno, fa freddo, dove potreste vedervi per stare a vostro agio? C’è una caffetteria tranquilla dove non rischiate di incontrare tutta la classe? :) Come potresti iniziare il discorso? Cosa potresti dirgli o chiedergli?
    Prova a immaginare con calma nella tua mente un possibile dialogo tra te e lui.

    Per esempio potresti chiedergli se lui ti ha completamente dimenticata… (di modo da fargli intuire che ci potrebbe essere una speranza “per voi”, ma senza sbilanciarti). Potresti arricchire la domanda spiegandogli che non passa inosservato il fatto che quando tu parli lui dà segni di disagio… Insomma, potresti chiedergli delle spiegazioni del SUO comportamento prima di entrare nei tuoi sentimenti.
    Siccome ci sono solo due possibili risposte da parte di lui (si o no), tu puoi andare avanti a costruire il tuo dialogo immaginario migliore per ognuna di queste possibilità. ;) sapendo benissimo che NO potrebbe voler dire FORSE oppure NON LO SO. Insomma, potresti veramente sbizzarrire tutta la tua passione, per domare l’ansia attraverso la preparazione ;)
    Unico criterio è cercare di essere più sincera possibile nelle tue risposte, preparando anche i casi peggiori, per esempio se lui ti dicesse no, essere pronta con una risposta più sincera possibile ma che ti faccia uscire bene dal suo rifiuto. E’ molto più appassionante che preparare un’interrogazione, ma il sistema è quello ;) A preparare bene un simile dialogo, a 16 anni, non basta una settimana. :) che ne dici? Hai voglia di provarci? Del resto, che hai da perdere? ;)

    Un caro abbraccio e torna a trovarci, e se vorrai raccontarci il tuo dialogo immaginario, ci farebbe davvero piacere!
    Ciao e intanto conserva il SORRISO!


    #35100
    therealunicorn33
    Partecipante

    Ciao!
    Si, secondo me è un’ottima idea. Non sono mai preparata per questo tipo di eventi e per fermare l’ansia ho bisogno di sapere cosa devo dire o cosa devo fare. Il problema è che il momento in cui dovremo parlare sul serio lo vedo come un momento troppo lontano, e quindi mi vedo costretta a prendere un altro po’ di tempo prima. Capisco la mia necessità a doverlo fare e capisco anche che più aspetto e più mi sentirò peggio, ma il problema è che non sembra disponibile a parlarmi…
    L’ho notato proprio stamattina, quando ho provato a parlargli. Più precisamente, eravamo vicinissimi, lui stava lavorando al computer e io stavo guardando. Certo, stavano anche i suoi amici dietro di lui a osservarlo. Ad un certo punto gli ho fatto una domanda su quello che stava facendo, sperando di rompere il ghiaccio. Lui mi ha risposto in modo molto veloce e poi si è voltato subito dai suoi amici, impedendomi di continuare a rivolgergli la parola. Sembra davvero poco disponibile ad avere generalmente una conversazione con me. Eppure oggi non sembrava di pessimo umore, anzi, era molto socievole con gli altri.
    Su WhatsApp ancora non mi ha sbloccata, nonostante tutti i gruppi in comune. Ogni tanto parla nei gruppi, e mi unisco anch’io alle conversazioni, senza successo.
    Nonostante ciò, ci rivedremo martedì. Ho qualche giorno a mia disposizione per pensare alla strategia con cui dirgli “Non hai g
    Certo, ho bisogno di parlargli, ma devo anche lasciargli spazio e tempo. Prima del discorso di “fine agonia” quindi c’è un altro scoglio: mettermi nelle condizioni di iniziare questo discorso, anche solo semplicemente dicendogli “Se ti sto sulle scatole dimmelo in faccia, se mi vuoi parlare io sono ancora qui!”

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 65 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?