perseguitato dal destino

  • Questo topic ha 1 risposta, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 2 anni, 8 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Post
  • #3473
    eternaldarkness
    Partecipante

    breve presentazione, ragazzo di circa 24 anni, nessun contatto in società, di fatto hikikomori da oltre 4 anni, tentativi di fare l’università o altro tutti falliti nel nulla, nessun amico, nessuna ragazza mai, nulla di me pare andare bene, ne il carattere ne l’aspetto fisico nemmeno passioni o altro, ai tempi della scuola emarginato da tutti tranne gente che provava pena per me, tuttavia persi finita la scuola diventando per l’appunto eremita totale, ormai tiro avanti per inerzia, spendo il mio tempo in cameretta al buio completo nel letto o nel migliore dei casi al computer, manca del tutto la forza di andare avanti tuttavia pure il coraggio di farla finita, mi sento del tutto spento oppure ho pensieri orribili per la testa, seguo inoltre gore / mi piacciono video di gente morsa da animali o altri contenuti violenti, sento esclusivamente il Male dentro di me, nessuno dei familiari riesce nel fronteggiare sta situazione, cioè tecnicamente giusto i miei genitori, per il resto morti o i miei hanno troncato rapporti, pertanto loro si trovano ad affrontare sta situazione impreparati, nessuno ci aiuta dall’esterno, noi penso che abbiamo raggiunto il limite della sopportazione

    #35107
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Eternaldarkness e benvenuto sul forum del Sorriso :-)
    Siamo molto onorati di essere stati scelti per raccontarti. E’ un bel segno di fiducia nei nostri confronti, per chi come te vive isolato, lo apprezziamo davvero molto. :-)

    Da quando avevi 20 anni, forse meno, ci racconti che ti sei ritirato dal mondo, dopo una serie infinita di delusioni “sociali”, niente amici, niente amore, niente università.
    Come certamente saprai, la condizione di Hikikomori è apparsa nel mondo da pochi anni, prima non esisteva. Evidentemente è una risposta psico-biologica che si genera nel nostro moderno ambiente, quando, in certe persone particolarmente sensibili, un enorme disagio si trasforma in convinzione che le cose andranno sempre ugualmente male, che non piaceremo mai a nessuno, che nulla di noi andrà mai bene, che non potremo mai fare nulla nella vita.
    Ecco che allora in alcune persone, si sviluppa questa sindrome Hikikomori, che (prendila come una suggestione e anzi dicci se ti sembra azzeccata o no) appare come un ritirarsi a livello pre-natale, “uterino”, facendo diventare la propria cameretta l’unico posto in cui poter vivere bene senza bisogno di nessuno, come se fosse un nuovo “pancione della mamma”, un ambiente che a tutto provvede e dove noi possiamo solo lasciarci sopravvivere in solitudine. Non potendo andare avanti nella vita, è come se i nostri meccanismi interni ci portassero a ritornare indietro. A quel periodo di 9 mesi in cui ognuno di noi (anche se ovviamente non se lo ricorda) ha sperimentato il massimo benessere naturale, senza nessunissimo sforzo o compartecipazione attiva.
    Che effetto ti fa questa immagine?

    Essendo chiuso in cameretta, da solo, il trascorrere il tempo in internet diventa automatico. Le cose che preferisci guardare, (contenuti violenti) forse ti preoccupano? Cosa intendi quando dici che ti fanno sentire il Male dentro di te? Ci vorresti parlare un po’ di più di questo bisogno di contenuti violenti e dei tuoi pensieri “orribili”? Cos’è il male per te?

    Sai Eternaldarkness, niente dura per sempre, la tua attuale condizione non deve durare per sempre e non durerà per sempre! Ci avevi mai pensato? In questi anni, i tuoi ti hanno portato in terapia o come hanno cercato di aiutarti?

    Ancora grazie per averci scritto e sperando di aver aperto un canale per te utile, ti invitiamo presto a ricontattarci! Intanto, anche da solo in cameretta, per oggi ti invitiamo a fare un piccolo sforzo: cerca di sorridere quanto più a lungo riesci! :-) Il sorriso non costa nulla, e anche se non è sentito, anche se è sforzato, ci fa bene, il corpo registra il movimento di muscoli in una diversa direzione, questo dipende dal cervello che fa muovere le sinapsi in modo diverso dal solito e per conseguenza anche il nostro umore può alleggerirsi un po’. :)
    Avresti voglia di provare?

    A presto Eternaldarkness, noi ti aspettiamo!


Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?