• Questo topic ha 6 risposte, 5 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 5 anni, 5 mesi fa da QuiEdOra.
Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Post
  • #5591
    miriam0202
    Partecipante

      ciao :-)
      è da un po’ di tempo che non scrivo qui,e in questi mesi sono cambiate un po’ di cose. ho conosciuto un ragazzo,con cui sto tutt’ora,ma questa è un’altra storia…
      comunque,stiamo insieme da circa due mesi e com’è normale che sia per un ragazzo,lui ha gli ormoni a mille,cosa che naturalmente a me manca :blush:
      abbiamo entrambi 15 anni ed è a quest’età che si fanno le prime esperienze,per cui io sono totalmente inesperta…
      ha provato più volte a toccarmi,sempre da sopra ai pantaloni,e io mi sento a disagio ogni volta. per di più non provo nemmeno piacere…non so se sia per il fatto che mi tocca sopra i vestiti o per il fatto che io sia come “bloccata” per appunto questa sensazione di disagio che provo.
      devo dire che lui è un ragazzo maturo e molto comprensivo,abbiamo entrambi 15 anni e tutti e due siamo d’accordo sul fatto che avere rapporti ora è eccessivo ma lui pensa che per i preliminari non ci sia nulla di male. al contrario io non mi sento pronta,non credo sia per l’età ma per il fatto che non c’è tutta quest’intesa dal punto di vista sessuale,dato che stiamo insieme da due mesi.
      ora,le mie domande sono due.
      andando avanti è probabile che io mi “sblocchi”.. o mi passi questa vergogna?
      e la seconda è,non provo piacere perchè non vengo stimolata bene o è un problema mio? se questo problema dovesse essere mio,è un problema fisico o mentale? non provo piacere perchè mi sento a disagio o perchè non riesco a provare piacere in generale?.. sono domande strane,lo so.. ma ho mille dubbi e nessuno a cui poterne parlare!!
      grazie mille come sempre,spero di riuscire a schiarirmi le idee..

      #31335
      miriam0202
      Partecipante

        mi ha appena lasciata. questa sera. il mio problema non si propone più…

        #31355
        Volontario
        Moderatore

          Ciao cara Miriam0202,

          innanzitutto scusaci per le nostre tempistiche e se ti rispondiamo solo adesso. Facciamo del nostro meglio te lo assicuriamo.
          Ci dispiace tanto perchè il tuo fidanzato ti ha lasciato. Vuoi parlarcene un pò? Ti va di spiegarci cosa è successo?
          Con riguardo al tuo precedente messaggio, innanzitutto sappi che alla tua età e dunque alle prime sperimentazioni del proprio corpo con un altra persona tutti i dubbi che ti sono venuti sono assolutamente normali. A 15 anni non conosciamo ancora il funzionamento esatto del nostro corpo. cosa ci piace e cosa non ci piace. E ogni corpo e ogni persona ha un suo funzionamento e un suo piacere. Non c’è una cosa che vale per tutti. Perchè ci dici che non hai nessuno con cui parlare? Hai provato a parlarne con tua madre, o con un amica? Fallo, confrontarsi è molto importante. Vedrai che per ciascuna funziona in maniera diversa. A questo devi aggiungere che il tuo piacere si deve “coordinare” con quello dell’altro e i ragazzi dall’altra parte hanno gli stessi dubbi delle ragazze, bisogna essere sereni e fare queste scoperte insieme, nell’amore e nel rispetto di entrambi. I ragazzi forse in questo senso sono più precoci/veloci delle ragazze. Complimenti, tu sei stata molto brava a seguire te stessa, ti sei dimostrata molto matura per la tua età, bisogna fare solo quello che ci si sente, niente di più.
          Perchè hai pensato che sia un problema tuo? Ci dici che in realtà non c’era una grande intesa sessuale, cosa intendi? Non pensi che sia collegato a questo il fatto che tu non riuscissi a lasciarti andare?
          Datti tempo, è una scoperta quella sessuale che necessita di amore (prima di tutto per te stessa! ;) )e di pazienza, non di fretta.
          Facci sapere come stai, come sta il tuo cuoricino e come va il resto della tua vita.
          Noi siamo qui per te, speriamo di averti aiutato un pò, ma se hai altre domande scrivici pure, non esitare. Nel frattempo un grande abbraccio e tanti baci. :kiss:


          #31370
          miriam0202
          Partecipante

            non fa niente per il ritardo,siete stati comunque d’aiuto,come sempre :)
            comunque mi ha lasciata perchè dice di non volere relazioni durante l’estate,che gli viene voglia di provarci con le altre. da una parte meglio avermelo detto subito invece che mettermi le corna dopo,dall’altra ha fatto molto male. è la seconda delusione d’amore che ricevo in 15 anni e sono state toste entrambe. il brutto è che stavolta ci avevo creduto veramente,sia per il fatto che prima di me aveva avuto una relazione durata un anno,sia perchè tutti me ne avevano parlato benissimo,sia perchè mi ci aveva fatto credere davvero tanto. le cose che mi diceva,il modo in cui si comportava con me mi dicevano solo una cosa: mi sono innamorato e voglio stare con te per più tempo possibile.
            e invece senza preavviso ha deciso che l’estate vuole divertirsi,che non ha tempo per pensare a me. so che si supera,so che capita a tutti ma mi manca ogni giorno. sento quel famoso peso sul petto anche quando non ci penso,sento quest’angoscia che mi accompagna in ogni momento della giornata,ovunque io vada,qualsiasi cosa io faccia. ci sono già passata per cui so come devo reagire,per esempio non devo guardare il suo profilo sui social,non devo rileggere i nostri messaggi,eliminare le foto,uscire il più spesso possibile,ma anche e soprattutto ritagliarmi del tempo per soffrire.. perchè ho imparato che scappare dal dolore è inutile,ho bisogno di tempo per riprendermi,come una specie di “convalescenza” se faccio intendere.
            mi hanno detto tutti che a settembre tornerà e io so per certo che sarà così,perchè io non ci credo che lui ha finto tutto il tempo e che non ha mai provato nulla per me. tornerà come hanno fatto tutti,tornerà dove è stato bene e quando si sarà accorto che io lo amavo con tutta me stessa tornerà,se ne pentirà e ne sono sicura,perchè io ho sempre fatto di tutto per lui e quindi si,tornerà,e io sarò là ad aspettarlo sicuramente,ma solo per dirgli che non ho lasciato spazio nè per le sue scuse nè per lui.

            #31409
            Zolletta04
            Partecipante

              Non posso assolutamente che concordare al 100% con il volontario! Avrei detto la stessa identica cosa! Segui te stessa e fai come ti senti TU anche perché sono delle belle esperienze che lasciano ricordi indelebili, specialmente se fatte con una persona a cui hai voluto tanto bene.

              E comunque permettimi di dirlo…

              … Che bell’elemento!

              Secondo me non ci tiene davvero a te se fa così, fai benissimo a respingerlo in caso dovesse tornare! Comunque stai tranquilla che è estate anche per te, sono sicura che sei una ragazza piena di energie… Quindi anche per te non mancheranno le storielle e le tue esperienze estive!

              #31432
              Volontario
              Moderatore

                Cara Miriam,

                quando ci innamoriamo ci crediamo sempre, e pensiamo sia per sempre, che sia la persona giusta… E’ l’innamoramento, un momento sei al settimo cielo, un secondo dopo sembra tutto finire e siamo precipitati in uno strapiombo… Ci spiace molto sentirti abbattuta, capiamo il tuo sconforto e il tuo smarrimento… eppure sembrava così maturo… però si è rivelato in un altro modo, volete forse due cose diverse. Dicono che ritornerà a settembre, ma tu vorrai aspettarlo? Riuscirai a ricominciare, o ad andare avanti come se nulla fosse accaduto? Ogni nostra azione ha delle conseguenze, scegliamo di lasciare una persona o di starci e ci prendiamo la responsabilità di quello che scegliamo. Se lui tornasse come ti farebbe sentire?

                Che cosa ti ferisce di più di questa situazione? Ricordati che prima di tutto devi rispettare te stessa e quello che senti, solo così potrai farti rispettare e ricevere rispetto per i tuoi sentimenti.

                Dici di avere avuto due delusioni di amore…Come hai superato la tua prima?

                Ti abbracciamo forte forte


                #34070
                QuiEdOra
                Partecipante

                  Ciao Miriam.

                  Tutti i dubbi, i blocchi che senti a livello psicologico e la visione che hai di ciò che ti accade è, purtroppo, del tutto normale.
                  Uso il termine “purtroppo” perché la parola “normale” non ha nulla a che vedere con la parola “naturale”, anche se spesso nel nostro linguaggio quotidiano utilizziamo la seconda parola come un sinonimo della prima.

                  Provare pulsioni sessuali è assolutamente naturale già sin da bambini molto piccoli, ma in questa società il sesso viene sdoganato per vendere qualsiasi cosa e per invogliare le persone a seguire qualcosa, ma viene poi represso sistematicamente come uno sporco tabù da maneggiare con estrema cura e regole ben prestabilite.
                  Per le donne viene riservata una modalità ancora più aberrante e discriminante rispetto all’uomo, ossia, per fare un esempio banale, un uomo che va in discoteca e fa sesso in bagno con 2-3 donne è un eroe, facesse la stessa cosa una donna verrebbe giudicata una poco di buono… per usare un eufemismo.

                  Probabilmente hai dei blocchi mentali, ossia condizionamenti psicologici, a riguardo, ma non hai nessun problema e non devi forzare nulla che tu non senta di fare.
                  Nella tua esperienza, ad esempio, questo lo puoi rilevare ed imparare.
                  Tu credevi e vivevi qualcosa in più di lui e lui ha preferito tenere il piede in due scarpe.
                  Anche la monogamia, ossia la regola che se non vivi un rapporto intimo esclusivo con una persona sola, è un condizionamento psicologico culturale, ma una persona può decidere che gli va bene così, che vuole questo e ha tutto il diritto di farlo.
                  Se tu vuoi questo la vita ti ha allontanato lui che non voleva questo, quindi, anche se comprendo e non minimizzo il tuo dispiacere a riguardo, puoi provare a notare come la vita ti abbia fatto un favore e abbia smascherato una persona che non era autentica con te.
                  Tu non volevi accanto una persona così.
                  Volevi altro.
                  Quindi il tuo istinto, cioè il tuo non sentirtela di vivere certe cose con lui, ti ha dato una mano ed è stata una buona intuitività.

                  Riguardo la sessualità, come per tante cose nella vita, devi scoprire da te la tua strada.
                  Cosa ti piace, cosa ti eccita, se ti va di masturbarti o meno e via dicendo.
                  Ti sprono semplicemente a mettere in dubbio i dogmi e le regole che il sistema culturale di massa cerca di inculcarti.
                  Prova a pensare che forse se provi certe pulsioni o se non le provi non sei sbagliata, sei semplicemente diversa.
                  Diverso non è uguale a sbagliato.
                  Concordi?

                  Non c’è un età per fare sesso o per masturbarsi, non c’è un modo univoco e omologato per vivere la sessualità.
                  Questa idea che ci vogliono inculcare più o meno tutti porta alla discriminazione, vedi, ad esempio, la discriminazione che c’è verso una persona che è attratta da una dello stesso sesso.

                  Metti in dubbio, pensa che i punti di vista possono sempre essere più di uno e fidati del tuo corpo e del tuo intuito… non farai mai nulla di sbagliato, te lo assicuro.
                  Sperimenta e vivi.
                  Se usare il corpo per fare l’amore e per godere di piacere fosse peccato la natura non ce ne avrebbe dato uno e non avrebbe messo fra i bisogni primari dell’essere umano quello sessuale.

                  Ti abbraccio e ti auguro il meglio

                Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                Scrivici su WhatsApp
                Scan the code
                Ciao!
                Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                Come possiamo aiutarti?