• Questo topic ha 21 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 5 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 22 totali)
  • Autore
    Post
  • #6003
    elisa.
    Partecipante

      Ciao mi chiamo Elisa e ho 14 anni. Nel mio diario ho trovato la vostra pubblicità e così ho deciso di scrivervi. :-) Vi spiego la mia situazione. Sono anni,ormai, che non vado daccordo con mia mamma.Non c’è un giorno che non litighiamo e a volte mi metto pure a piangere perchè sono stufa di questa situazione e che mi dica parole a non finire. Anni indietro, quando ero più piccola mi picchiava ma adesso ha capito che ormai le mani non servono più perchè vede che non la ascolto, non le do retta. Comunque ci sono varie cose; a volte dice che le devo portare rispetto, ed è anche giusto, però poi lei non rispetta me e mi dice parole pesanti e nello stesso tempo dice che non la devo offendere e poi lei offende me, appunto con parole. :(
      Anni indietro ero più piccola e non sapevo ancora cosa fare, ma poi un paio di anni fa ho “scoperto” ( :pinch: ) che esisteva il telefono azzurro e una volta, quando abbiamo litigato, io mi sono messa a piangere e le ho detto che l’avrei chiamato e minacciandomi mi disse che se ci avessi provato avrebbe “ammazzato” prima me e poi quelli del telefono azzurro. :ohmy: .. io di questa situazione ho provato a parlarne anche con mio padre ma lui ovviamente da ragione a lei!!! … Adesso non so più che cosa fare; sono stufissimissima di questa situazione. Aiutatemi vi prego! :(

      #17480
      Volontario
      Moderatore

        ciao elisa
        :-) b e n v e n u t a nel forum :-)

        siamo contenti che ci hai trovato, possiamo parlare insieme del problema che ti assilla e che sembra essere quello della relazione con tua mamma.

        Ci vuoi raccontare un poco della tua famiglia, se hai fratelli o sorelle, che classe fai, cosa fa la mamma di lavoro, come passi le giornate, se hai hobbies o attività pomeridiane insomma raccontaci un poco di come sei e di come vivi.

        rispetto al problema di cui già racconti mi colpisce che dici che questa situazione va avanti da anni.
        vuoi raccontarci la prima arrabbiatura che ricordi e quanti anni avevi?

        ciao :-) ti aspettiamo :-)
        sorrisi


        #17485
        elisa.
        Partecipante

          Grazie del “Benvenuta nel forum” :-)
          Certo.. Allora io ho 14 anni e faccio 1 liceo linguistico. Sono una ragazza sincera e un pò permalosa, ma non più di tanto :silly:. Ho una sorella più grande, ha 24 anni e studia all’università. Mia mamma fa la casalinga e a proposito di questo a volte (spesso) si litiga perchè lei pensa di essere la serva di mia sorella di mio papà e mia, ma non è assolutamente vero!! .. sec me sbaglia.. non è che fa la serva xk pulisce la casa, è il suo dovere come è mio dovere studiare!! …Comunque… le mie giornate le passo a studiare ( :pinch: ) e due volte alla settimana, il lunedì e il martedì, vado a canto un’ora. Nel tempo libero adoro stare al pc xD.. questo è quello che posso dire di me e della mia famiglia in generale.. se volete sapere di più ditemelo :-)

          Per quanto riguarda il problema che ho raccontato sinceramente non mi ricordo quale sia stata la prima arrabbiatura, quando e perchè … Forse avrò avuto dagli 8 ai 10 anni, ma non mi ricordo bene … Non vorrei dire cavolate…

          dimenticavo… qnd si arrabbia urla .. ma non solo quando si arrabbia!

          #17487
          elisa.
          Partecipante

            Grazie del “Benvenuta nel forum” :-)
            Certo.. Allora io ho 14 anni e faccio 1 liceo linguistico. Sono una ragazza sincera e un pò permalosa, ma non più di tanto :silly:. Ho una sorella più grande, ha 24 anni e studia all’università. Mia mamma fa la casalinga e a proposito di questo a volte (spesso) si litiga perchè lei pensa di essere la serva di mia sorella di mio papà e mia, ma non è assolutamente vero!! .. sec me sbaglia.. non è che fa la serva xk pulisce la casa, è il suo dovere come è mio dovere studiare!! …Comunque… le mie giornate le passo a studiare ( :pinch: ) e due volte alla settimana, il lunedì e il martedì, vado a canto un’ora. Nel tempo libero adoro stare al pc xD.. questo è quello che posso dire di me e della mia famiglia in generale.. se volete sapere di più ditemelo :-)

            Per quanto riguarda il problema che ho raccontato sinceramente non mi ricordo quale sia stata la prima arrabbiatura, quando e perchè … Forse avrò avuto dagli 8 ai 10 anni, ma non mi ricordo bene … Non vorrei dire cavolate…

            P.S. dimenticavo una cosa! …qnd si arrabbia urla .. ma non solo… :(

            #17488
            Volontario
            Moderatore

              cccciiiaaoooo :-) Elisa

              complimenti per la scuola, il primo anno delle superiori è un anno che non si dimentica!!!
              un impegno maggiore ed una “nuova vita” di studio e di amici.

              Spesso le mamme casalinghe si dimenticano, perchè il mondo glielo fa dimenticare…. che loro hanno scelto o si sono trovate a fare il mestiere più bello e più difficile del mondo…
              il termine casalinga io lo correggerei in mammalinga, pulire la casa non è la cosa più importante che fa, avere intorno familiare che riconoscono questo potrebbe aiutarla a sentirsi più importante…
              che ne dici?
              perchè si sente serva di tutti?
              quali pensi siano i suoi doveri?
              c’è altro che vorresti da lei?

              parlaci anche del papà, dici che da sempre ragione alla mamma, quando ne parlate?

              ma ciò che conta davvero per noi sei tu!!!
              che bello che voi a canto due volte alla settimana, moderno o altro?
              Ci racconti delle arrabbiature con la mamma, e che queste vanno avanti da molto tempo: ci sono dei motivi ricorrenti?
              vuoi raccontarci bene un episodio? ;)
              cosa intendi nel dire che ti manca di rispetto?
              cosa significa che non l’ascolti e non le dai retta, su quali argomenti e questioni?

              Le domande sono tante ma sono spunti perchè tu possa raccontarci ciò che ritieni più importante per conoscerti bene.
              un abbraccio e un sorriso :-)


              #17489
              elisa.
              Partecipante

                Per me è sempre stata una cosa abbastanza difficile raccontare queste situazioni…
                1) Fare la casalinga, o, come dici, la mammalinga :pinch: ,sec me non equivale a “fare la serva di tutti”… Mi rendo conto che Io, e anche mia sorella, non la aiutiamo molto però non è che abbiamo molto tempo.. abbiamo anche da studiare,dato che è il nostro dovere.. :/ A volte, ad esempio, quando lasciamo dei vestiti in giro o lasciamo in disordine qualcosa lei comincia a urlare ( cosa che secondo me non risolve assolutamente i problemi) e dice “io non sono la serva di nessuno”… Non ho ancora capito cosa intende.. a volte dice anche “eh! io pulisco e voi sporcate!” .. quando dice così a volte mi viene da risponderle ” si certo sporchiamo solo noi! xk tu nn vivi in questa casa, vero?!” .. xrò poi non lo faccio perchè appunto le porto rispetto, cosa che lei diche che non faccio MAI.. :(
                2) Mio papà: mio papà lavora ed è fuori casa tutto il giorno a parte a pranzo e la sera, quindi non è proprio al corrente di tutto ciò che accade tra me e mia mamma.. con lui non ne parlo quasi mai di queste situazione però quelle poche volte che gliene parlo da ragione a lei..non so perchè… quindi non ne parliamo quasi mai… la stessa cosa vale per mia sorella.. dato che va all’università è quasi sempre fuori casa tutto il giorno.. quindi, riassumendo, è sempre la mia parola contro quella di mia mamma quando si verificano queste situazioni!!!!!
                3) Faccio canto moderno, ho cominciato un mese fa 😆
                4)Per quanto riguarda i litigi con mia mamma… Sono quasi sempre, QUASI, argomenti diversi…
                Di solito si litiga per cose che faccio che secondo lei sono sbagliate allora comincia ad urlare e tutto vien da sè… Un episodio preciso momentaneamente non me lo ricordo.. ripeto, sono tutte piccole cose che succedono, che secondo lei sono sbagliate, che poi scatenano un “putiferio”…
                Per definire la mancanza di rispetto potrei fare un esempio di ciò che accade solitamente:
                si discute con calma di un argomento poi parlando succede che lei non è daccordo su quel tipo di cosa e comincia ad alzare la voce io la alzo un pò di più ( so che non dovrei :( ) e poi si comincia discutendo a parole! lei comincia a dirmene un pò poi io comincio a pensarle e non le dico per rispetto e mi metto a piangere perchè non riesco a sopportare che lei mi dica tutte quelle parole pesanti.. e così via..
                Lei vuole essere rispettata, ed è giusto, xrò anche lei deve farlo verso gli altri… a volte mi dice ” tu mi devi rispettare, sono tua madre” .. eh quando me lo dice io penso e vorrei dirle ” eh io sono tua figlia..” … Non è che perchè è mia madre lei deve essere rispettata e a me deve trattare cm una merda! (scusa per il termine)
                P.S. dimenticavo … a volte penso che si scateni così contro di me perchè nella sua infanzia e adolescenza è stata trattata così da mia nonna (sua mamma) e non ha avuto modo di ribellarsi… quindi si ribella con me adesso…. Oddio, magari mi sbaglio!
                Comunque… Io sono veramente esausta… non ce la faccio più … sono stufa di essere trattata così …
                Boh .. non so più cosa dire… :'( :(

                #17508
                Volontario
                Moderatore

                  Ciao elisa :-)

                  Si potrebbe tentare un approccio diverso, soprattutto in quei casi dove litigate x cose apparentem di poco conto: Se sul momento fai bene a non reagire con brutte parole x nn mancare di rispetto a tua mamma, tenersi poi tutto dentro fa meno bene, perciò potresti, in un secondo tempo, quando avete entrambe “sbollito” la litigata, provare a parlare chiaramente, apertam e tranquillam con lei, facendole ben capire che i suoi atteggiam bruschi e le sue parole cattive ti fanno male. Magari sottovaluta la questione, nn se ne rende conto.
                  È sempre stata cosi di carattere, specie verso di te, o è cambiata negli ultimi tempi?
                  Magari sta attraversando un periodo difficile, che tu sappia? Di difficoltà fisiche e/o mentali?
                  Succede anche agli adulti, purtroppo…
                  Dici che si puo provare questa nuova tattica?

                  Sorrisi :cheer:


                  #17516
                  elisa.
                  Partecipante

                    Ciao :-)
                    Grazie per l’aiuto.. adesso cercherò di rispondere alle domande ;)
                    1)Provare a parlarle dopo la litigata ho già provato ma a quanto pare non è servito a niente perchè la prima volta che ci ho provato mi aveva detto, appunto, che lo diceva senza pensarci e che non l’avrebbe più rifatto, ma poi non è stato così, allora ho provato a riparlargliene e ha detto la stessa identica cosa ma poi l’ha rifatto e allora mi sono arresa perchè mi sono resa conto che parlarle con calma e tranquillità con serviva praticamente e teoricamente a niente :(
                    2)Di carattere, da quando ci sono io, è sempre stata così.. (a volte mi dice pure che finchè non c’ero io mia sorella non l’ha mai fatta tribulare.) :( … Non riesco a capire cosa le abbia fatto per trattarmi così, dato che con mia sorella non l’ha mai fatto.. Magari può essere perchè i nostri caratteri sono molto simili, del tipo io sn permalosa e lei lo è (ma non lo vuole ammettere) e quindi ci “scontriamo” …
                    3)Che io sappia non sta attraversando nessun periodo e non ha difficoltà fisiche e mentali … :dry:
                    4)Non so se si puà provare con questa tattica perchè, come ho detto precedentemente, ci ho già provato più volte, ma non ho ottenuto niente… :(

                    #17517
                    elisa.
                    Partecipante

                      Ciao :-)

                      allora
                      1) parlarle ci ho già provato più volte; la prima volta mi ha detto che lo faceva, appunto, senza pensarci, e li ci ho creduto , poi l’ha rifatto le ho riparlato e mi ha detto la stessa identica cosa e quindi mi sono arresa perchè tanto parlarle con calma e tranquillità non serviva praticamente a niente.
                      2)Di carattere, da quando ci sono io, è sempre stata così; a volte mi dice che con mia sorella non ha mai tribulato così, quindi posso pensare che sia così da quando ci sono io .. però c’è anche da dire una cosa! mia sorella non l’ha mai fatta tribulare perchè mia mamma lavorava all’epoca e quindi a casa non c’era quasi mai…
                      3) che io sappia non sta attraversando nessun periodo e non è malata mentalmente nè fisicamente..
                      4)Secondo me non ha “senso” riprovare questa tattica perchè tanto, come ho detto nel primo punto, non ha nessun effetto..

                      Aspetto altri vostri consigli.. Grazie dell’aiuto.. :-)

                      #17504
                      elisa.
                      Partecipante

                        Ciao.. :(
                        .. Oggi io e la mamma abbiamo litigato per l’ennesima volta per una cosa banalissima,sulla quale lei non era d’accordo… abbiamo litigato per un pò e io mi sono anche messa a piangere poi mi sn seduta, ho pensato a voi e a quello che mi avevate detto e ci siamo fatte una chiacchierata per cercare una soluzione… Non è servito a molto xrò ha calmato un pò la situazione… Sta di fatto che lei dice che LEI deve avere più rispetto in confronto a me xk è mia madre ed è un’adulta e che in qst casa comanda lei e noi dobbiamo fare quello che dice lei … qnd ha detto ciò mi sn alterata un pò, mi sn messa a piangere e le ho dtt ” allora noi siamo schiavi che dobbiamo obbedire???” e lei mi ha risposto negativamente, poi io le ho dtt ” magari ci dovremmo venire in contro non che noi facciamo quello che dici tu !! ” … dopo che le ho detto così ha “girato la frittata” e lo ha ripetuto dicendo che nn intendeva dire “schiavi” ma di venirci in contro… e così via… io veramente non so ce le faccio a resistere ancora per molto …. la prossima volta che accade una cosa del genere prendo appunti di ciò che dice e poi vi scrivo immediatamente dicendovi nel dettaglio ciò che dice così magari ci capiamo meglio …
                        :(

                        #17505
                        Volontario
                        Moderatore

                          c a r i s s i m a

                          sorvolo sulla risposta che hai scritto alle 15,10 che mi sembra in parte superata dalla successiva delle 21,33.
                          Hai resistito e mi sembra che sia stato importante: hai scoperto che quando sembra che non ci siano speranze poi invece qualcosa si può raggiungere… siete madre e figlia e certamente vi volete bene: dovete cercare solo il modo per dirvelo.
                          L’adolescenza è il momento dei cambiamenti, non tutti sono pronti ad affrontare i figli che diventano grandi, é importante che tu resista e che ti impegni a sostenere con rispetto le tue ragioni.

                          Nel secondo messaggio definisci banalissima la cosa per la quale avete litigato:
                          significa che non era molto importante ? ….
                          qual’è dunque il motivo del litigio, oltre il fatto banale?

                          Siamo molto orgogliosi :-) del fatto che in un momento di difficoltà :( hai pensato al Sorriso e hai avviato una chiacchierata per arrivare ad una soluzione. :-)

                          mi sembra che calmare un po’ la situazione sia stato già un risultato, un bel risultato! brava elisa
                          Se ascolti e parlando le mostri il significato delle parole che dice, lei riconosce le tue ragioni: i figli non sono schiavi che devono obbedire.
                          In che modo ha girato la frittata?
                          Se dichiara che è importante venirsi incontro allora significa che è disposta a muoversi dalle proprie posizioni se anche tu lo fai?

                          Qal’è la sua richiesta?

                          Pensi che ci possano essere dei pensieri o delle richieste che non dice esplicitamente ma che tu sai che vorrebbe da te?
                          Potresti pensarci e capire se c’è qualcosa che potresti fare
                          (anche un atteggiamento) che risponda alle sue richieste e che potrebbe aprire strade di pace…..

                          L’idea di prendere appunti è una bellissima idea, potresti iniziare una specie di diario degli scontri… scrivendo inizio, durata e fine. Forse anche prendere nota delle ragioni tue e delle ragioni sue.
                          Sai che scrivere ha un potere doppio, quando si scrive si chiariscono le posizioni e quando si leggono si comprendono meglio! che ne dici?

                          Allora d’accordo! aspettiamo di capire con te che succede!
                          un :-)
                          caro :-)
                          sorriso :-)
                          dal Sorriso :-)


                          #17531
                          elisa.
                          Partecipante

                            Ciao :-)
                            Penso anche io che l’adolescenza sia un momento di cambiamenti e che io ragioni con la testa di un adolescente, giustamente, ma a quanto pare lei non è che lo capisca molto, mi sembra…
                            Una cosa che mi ha detto durante il discorso è stato che in qst periodo ha trovato dei cambiamenti come ad esempio sparecchiare/apparecchiare, chiederle, soprattutto quando c’è gente, se mi posso alzare da tavola :pinch: insomma, cose così ..
                            Ritornando al litigio. La ragione per cui abbiamo litigato è stata per il fatto della stampante, cosa banalissima… Le ho chiesto per Natale una stampante e lei ha cominciato a storgere il naso… Ecco perchè ho detto che era una cosa banale.. :(

                            girare la frittata (non so se sia il temine giusto e.e ) intendevo dire che quando le ho detto “magari ci dovremmo venire in contro non che noi facciamo quello che dici tu !!” penso che si sia resa conto di quello che aveva detto precedentemente e che abbia cambiato idea e che quindi mi dava ragione sul fatto del venirci in contro e non essere schiavi ( che oltretutto sec me è una parola ORRENDA!!!!!!)

                            — Che sia disposta a muoversi dalle sue posizione non penso…

                            Penso che ciò che voglia da me sia meno disordine ( per questo che dice che lei è la nostra serva) più rispetto e che NON le risponda da “cafona”, come dice lei, quando mi chiede o mi dice di fare una cosa … questo è quello che penso voglia.. poi se vuole altro non lo so :(

                            Comunque si, mi sa che lo farò una specie di “diario” su ciò che succede, anche se scrivere non è il mio forte!.. sarà sicuramente utile per capire … :pinch: …
                            Una delle cose che più mi tira su di morale quando succedono queste cose è la MUSICA… solo e solamente la musica… non c’è nient’altro che mi faccia stare meglio :cheer:

                            Vi aggiornerò su tutto ciò che succede … Grazie mille… :-)

                            #17535
                            Volontario
                            Moderatore

                              Mi sembra che qualcosa stia cambiando:
                              parli di discorso e non solo di litigio,
                              lei riconosce i tuoi cambiamenti: ne sei contenta?

                              ritorno anch’io al litigio sull’acquisto della stampante, è una cosa bnale ma evidentemente importante: non ci dici perchè lei ha stosto il naso; per i problemi economici che hai già detto o per un principio?

                              In generale sulla questione dei litigi con la mamma il diario è un ‘ottimo strumento.
                              Non serve necessariamente per appuntare le sue parole ma anche per descrivere le situazioni e rileggendole … trovare strade per superarle: che ne dici?

                              dalle mie parti si dice che un soldato da solo non fa la guerra!

                              ogni soldato difende la propria posizione, ma se uno è disposto a fare un passo, l’altro ne fa un altro … e le distanze si accorciano! che ne dici????
                              :-) kiss e smiles :-)


                              #17537
                              elisa.
                              Partecipante

                                Ovvio che sono contenta che riconosca i mie cambiamenti! :-)
                                Ci penserò sul fatto del diario ;)

                                Comunque… lei dice che la stampante me la comprerebbe anche perchè non costa più di tanto però storge il naso nel senso che poi le cartucce e roba varia costano troppo … dice così anche perchè noi avevamo già una stampante però non è mai andata più di tanto e ha speso più soldi per aggiustarla che per comprarla e, siccome è ignorante in materia ( elettronica,tecnologia), sec lei le stampanti sono tutte uguali!.. questo sec me è vero da una parte e non è vero dall’altra perchè di questi tempi le cartucce costano meno e poi le stampanti non sono tutte uguali! .. se sei sfortunato e compri quella che ti fa tribulare okay ma non vuol dire che perchè quella ti ha dato dei problemi allora danno tutte dei problemi!.. questo proprio mi fa innervosire :pinch:
                                Non ci sto capendo più niente di questa situazione, sto diventando “matta”,diciamo… (anche se non è il termine giusto) :(

                                #17539
                                Volontario
                                Moderatore

                                  Ciao elisa B)

                                  L esempio che ci fai riguarda proprio un qualcosa di concreto e abbastanza semplice…
                                  Potresti:

                                  1) spiegare a tua madre che la stampante ti serve x cose utili
                                  2) prometterle che la userai solo per cose utilil, in modo da non sprecare cartucce inutilmente… Falle capire che se le compra e magari costano un po, le farai durare il piu possibile, non sprecandole
                                  3) se tua mamma è ignorante riguardo alla tecnologia, cerca di avere piu pazienza con lei anche se ti dice cose che ti sembrano senza senso. Proprio perche nn è esperta, magari tenderà a farti osservazioni che ti sembreranno stupide. Cerca di spiegarle le cose con calma e non con supponenza e indisponenza.

                                  Vedrai che dalle piccole cose, si migliorerà il quadro d insieme piano piano :-)

                                  Sorrisi :cheer:


                                Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 22 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                                Scrivici su WhatsApp
                                Scan the code
                                Ciao!
                                Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                                Come possiamo aiutarti?