• Questo topic ha 12 risposte, 5 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 12 anni fa da Volontario.
Stai visualizzando 13 post - dal 1 a 13 (di 13 totali)
  • Autore
    Post
  • #5330
    Chiara
    Partecipante

      Buonasera a tutti. Scrivo qui perchè ho bisogno di sfogarmi e spero di non risultare pesante. Io ho tredici anni, e, fin da piccolissima, ho avuto sempre un bellissimo rapporto con entrambi i miei genitori. Da qualche tempo, però, mi sto rendendo conto di avere seri problemi di comunicazione con mia madre.
      Il problema è che non mi fido di lei. La considero un’attrice. E’ pesante. Quando si arrabbia (ma non solo con me, con tutti) fa delle scenate assurde.
      Con lei ho sempre parlato di tutto, ora lei di me non sa praticamente niente. Lo dice anche lei, che con me non riesce a comunicare. Io la detesto quando parla così. Vuole dare l’idea di essere profondamente offesa, ma quello che credo non abbia capito è che io so benissimo quant’è brava a fare l’attrice. Forse in fin dei conti sarà anche realmente ferita, e mi dispiace anche, ma sono ferita anch’io. E mi sono realmente stufata di essere sempre io quella che deve scusarsi. Io sbaglio, però lo ammetto. Invece, nel suo mondo, lei ha sempre ragione. Mi da sui nervi.
      Scusata lo sfogo e scusate se sono risultata pesante, ma ho davvero bisogno di parlare con qualcuno.

      Chiara.

      #15745
      Volontario
      Moderatore

        Ciao Chiara!
        Nessuna pesantezza, siamo proprio qui per ascoltare quello che vi passa per la testa e che volete condividere :)

        Ci dici che non ti fidi di tua mamma, ma non ho ben capito come mai…cioè da cosa è partita questa diffidenza? Credi che finga nei tuoi confronti, ma in che senso?

        a presto e tanti sorrisi!! :-)


        #15746
        Chiara
        Partecipante

          Non mi fido di lei perchè con me ha degli atteggiamenti assurdi. Un giorno è affettuosa, il giorno dopo è fredda. Con lei, non so mai se quello che sto per dire è giusto o sbagliato. Non riesco ad essere naturale con lei, o, almeno, la maggior parte delle volte non ci riesco. Non mi confido con lei perchè so che non mi capirebbe. A volte, mi risponde male senza che ce ne sia motivo. E, quando io le chiedo il motivo, lei rigira tutto e dice che sono io che la tratto male. Ma io dico, una donna adulta può comportarsi come una bambina di due anni? Perchè fa così?
          Pensa sempre che quello che dica lei sia giusto, e non capisce che non sempre può essere così.
          Non riesco a parlare con lei, e, sopratutto, non ne sento più il bisogno. Non ho fiducia in lei, so che se provassi a confidarmi con lei non capirebbe, e allora perchè devo farlo?

          Chiara.

          #15747
          avalon
          Partecipante
            wrote:
            Ma io dico, una donna adulta può comportarsi come una bambina di due anni? Perchè fa così?

            ciao Chiara,
            per curiosità quanti anni ha tua mamma? Magari, a tua insaputa, vive un momento di passaggio della sua vita che la spaventa e la porta ad agire così :-)

            un abbraccio

            avalon

            #15748
            Chiara
            Partecipante

              Ne ha quarantadue, e non credo stia attraversando nessun periodo difficile. Questo comportamento lo ha solo con me, con gli altri e’ diversa. Perché deve costringermi a non fidarmi di lei? :(

              Chiara.

              #15789
              Volontario
              Moderatore

                Ciao Chiara, hai mai provato a far presente a tua mamma questi suoi atteggiamenti? Ci hai detto che lei rigira la frittata e finisce che la colpa è tua…fagli notare anche questo. Però cerca di mantenere i toni calmi, altrimenti finirete in una litigata e basta :-) Se lei si scalda, ma vede che tu rimani calma forse riuscirà anche lei a ragionare più tranquillamente sulla cosa e vedere il tuo punto di vista.

                Forza Chiara!! :-)
                tanti sorrisi!


                #15828
                Chiara
                Partecipante

                  Sì, credo anch’io che sia la cosa più giusta, ma non è facile rimanere calmi di fronte a una persona che ti tratta a seconda del suo umore della giornata. Io ho provato a parlare con le mie amiche, ma a loro tutto questo non succede, quindi non credo sia solo un problema di età e di adolescenza.
                  Non ci riesco a parlare con lei di questo suo atteggiamento. Ma non solo di questo: io con lei non parlo di nulla. Non ci riesco. E’ inutile parlare con qualcuno che non ti capisce.

                  Comunque proverò a contare fino a tre la prossima volta che mi farà una delle sue scenate.

                  Vi faccio sapere ;)

                  Chiara

                  #15830
                  Volontario
                  Moderatore

                    Brava Chiara! inizia con il contare fino a 3 :-) poi si vedrà, è già uno sforzo verso la comprensione reciproca da non sottovalutare!!

                    Alle tue amiche non succede…prioprio per nulla? Cosa ti hanno detto/suggerito loro? :-)

                    Ci avevi detto che tempo fa parlavate di tutto tu e tua mamma, mentre ora nulla, quand’è stato il momento di questo cambiamento, se te lo ricordi?
                    E invece con tuo papà qual’è il rapporto? Lui cosa pensa?

                    un abbraccio Chiara!!


                    #15814
                    Chiara
                    Partecipante

                      Le mie amiche mi hanno detto che loro hanno qualche litigio passeggero, ma poi passa…
                      Non lo so di preciso quando è avvenuto questo cambiamento, credo intorno ai dieci anni. Il problema è che non sento più il bisogno di parlare con lei. Hai presente quando hai la certezza che quella persona con cui stai parlando non ti prenderà sul serio? :dry:
                      Mio padre è un caso a parte! [:D] Lui è un genio. Cioè, io lo adoro. Ma lui… non si rende neanche conto di quello che succede. Non lo sa, perchè io non ne parlo con lui.
                      Comunque ho senz’altro un rapporto più sincero con lui che con mia madre.
                      :unsure: non lo so, alcune persone mi dicono che è normale che io stia attraversano questa fase con mia madre, ma allora mi dovrebbe succedere anche con mio padre, no?

                      Chiara

                      #15815
                      Volontario
                      Moderatore

                        Ciao Chiara.
                        Ottimo che con tuo padre ti trovi così bene, perchè non parli con lui di quello che ti capita con tua mamma? :) Potrebbe essere di grande aiuto, sia per farti capire qualcosa in più su di lei e sia per far capire a tua mamma quali sono le tue preoccupazioni…uno scambio insomma :)

                        Per quanto riguarda la “fase”, non è certo una regola matematica :-) Può capitare di avere via via più scontri con uno dei genitori o con entrambi (ed è normale durante l’adolescenza), ma c’è spesso un genitore con cui ci si sente più legati e capiti (indipendentemente dall’adolescenza)

                        Che ne dici di parlarne con tuo papà?

                        tanti sorrisi!!
                        ;)


                        #15816
                        paola
                        Partecipante

                          ciao!
                          la tua mamma sembra la fotocopia della mia. teatrale, esagerata, sempre con addosso la maschera per l’occasione, manipolatrice senza uno scopo preciso..la mia poi usa moltissimo l’arma dell’ironia. cioe’ invece di fare una critica costruttiva o di indicarmi con precisione cosa ho sbagliato, lei butta li’ frasette pungenti che in pratica vogliono dire che ho qualche colpa, che lei sta male per colpa mia o che non sono in grado di fare una cosa semplice. ovviamente non mi spiega mai come si fa, e queste sentenze che sparano sempre nel mucchio non mi aiutano per niente a capire qual’e’ la regola e cosa vuole che io faccia di preciso. insomma, mi fa stare malissimo senza darmi possibilita’ di miglioramento, brutto no?
                          col tempo ho imparato che questo e’ anche un po’ il suo modo di fare, ossia ci mette molta meno cattiveria di quanto io mi immaginassi. sapendo quanto questa sua lunaticita’ influiva sulle mie emozioni, a un certo punto credevo che fosse proprio malvagia. ti dico solo che ci siamo scontrate talmente tanto che e’ successo di non esserci parlate per un anno e tre mesi..e intendo proprio non una parola dalla mattina alla sera. ecco..non seguire il mio esempio perche’ comunque non serve! ehehe diciamo che io sono stata molto in silenzio perche’ avevo bisogno di proteggermi da una persona che era capace di farmi continuamente del male senza darmi la possibilita’ di farmi capire.
                          ora, quello che ho imparato io, oltre al fatto che davvero la tua mamma,come la mia, puo’ essere molto piu’ inconsapevole di quanto sembri del male che ti fa, e’ che certe forme distorte di comunicazione ci fanno male anche perche’ noi permettiamo che ci feriscano. tu mi sembri lucida in quello che scrivi,ha una perfetta logica, e questo secondo me e’ importante. fidati un po’ di piu’ della tua logica e sappi che certe volte e’ proprio vero che ‘la mamma non mi ha ascoltato come avrei voluto’ o ‘sto cercando di dirle una cosa e lei non riesce a mantenere il focus sull’argomento ma salta di ramo in frasca mettendo nel discorso frasi sconnesse’ o ‘questo modo di fare mi sembra esagerato, forse mi sbaglio ma forse no’. insomma anche se la mamma ha tanti difetti, che purtroppo ora per te costituiscono anche un problema, ha di sicuro anche molti pregi.
                          non sempre i genitori sono proprio funzionali alla nostra crescita. ma tu non farti trascinare in un vortice di incomprensioni dove non capisci piu nulla, tieni presente che tu sei una testolina pensante e che la mamma ha dei comportamenti buoni e altri che non condividi. e poi prova comunque, come ti ha detto il moderatore, a parlarci.
                          leggo anche che tua madre ha delle amiche. questo e’ molto importante, perche’ se ha avuto una giornata no o ci sono problemi di cui con te non vorrebbe mai parlare (magari perche’ vuole proteggerti in quanto figlia dai ‘problemi dei grandi’: cosa che ovviamente non fa altro che renderti piu’ inquieta e impaurita di fronte alle cause misteriose dei cambiamenti d’umore della mamma,sarebbe piu’ utile discutere e affrontare serenamente le cose insieme…ma le mamme su questo non sono d’accordo) puo’ sfogarsi e relazionarsi con le sue amiche. anche tu dovresti avere delle amiche e degli amici. non per forza un sacco, ma qualcuno che ti piace,ti ispira fiducia, ti diverte o con cui vai d’accordo. perche’ il rapporto madre-figlia non diventi velenoso (e sarebbe un peccato) e’ proprio necessario secondo me che entrambe abbiate qualche amicizia e qualche interesse personale da coltivare. coraggio! e se hai bisogno di confidarti vedi che un canale lo hai gia’ trovato (questo sito), ma ancora meglio sara’ trovare altre persone intorno a te. un abbraccio

                          #15839
                          Chiara
                          Partecipante

                            Buongiorno a tutti =) scusate se alla fine ieri non ho più risposto, ma non ho avuto tempo.

                            Comunque eccomi qui. Rispondendo al Volontario del Sorriso, molto probabilmente parlare con mio padre mi farà sentire meglio, ma non cambierà le cose. Lui non ha… “influenza” su di lei. E’ difficile da spiegare. Mia madre è molto più determinata e aggressiva di lui. So già come andrebbe a finire. Mio padre non potrebbe neanche parlare con lei di questa cosa. Lei si crede (e lo dice anche pubblicamente) molto più intelligente di mio padre. Mi fa una rabbia quando fa questi ragionamenti. Ma come si permette di dire di ritenersi più intelligente del MARITO?!? Sentirla ragionare così mi fa sentire di una tristezza immensa…

                            Rispondendo a Paola: credo che ci troviamo proprio nella stessa situazone ;) Io lo so che lei non lo fa di proposito, ma come può non capire che assumendo questi atteggiamenti mi ferisce? Le cose sono due: o è stupida (e non lo è), o lo continua a fare consapevole di ferirmi. La cosa più brutta è che da fuori tutto questo non si vede. Nel senso che se raccontassi tutto questo a una persona che conosce la mia famiglia ma che non vive con noi, probabilmente non mi crederebbe o mi prenderebbe per pazza. :unsure:
                            Comunque credo che tu abbia ragione, in fondo credo che lei non voglia ferirmi di proposito. O almeno spero che non voglia! :dry:
                            Grazie a tutti per i consigli.

                            Chiara.

                            #15857
                            Volontario
                            Moderatore

                              Ciao chiara,

                              Non credo che tua madre sia né stupida né cattiva. Sicuram però c è una parte del suo carattere troppo “ironica” che crea incomprensioni Tra voi e che ti dà fastidio. Probabilm un po lei stessa sa di avere certi atteggiam, ma non credo proprio che si renda conto di quanto la cosa ti faccia soffrire. Se proprio parlarne direttam con lei, magari aspettando il momento piu adatto, ti sembra x adesso impossibile o quasi, valuta cmq l ipotesi di parlarne con tuo padre. Anche se ci dici che a tuo parere sarebbe inutile, un tentativo si puo anche fare, no? Magari darà risultati insperati :) tentar nn nuoce!

                              sorrisi :cheer:


                            Stai visualizzando 13 post - dal 1 a 13 (di 13 totali)
                            • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                            Scrivici su WhatsApp
                            Scan the code
                            Ciao!
                            Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                            Come possiamo aiutarti?