Questa è solo una lettera di sfogo

  • Questo topic ha 22 risposte, 5 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 10 anni, 10 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 23 totali)
  • Autore
    Post
  • #5906
    Andy_TheLostSoul
    Partecipante

    È solamente uno stramaledettissimo sfogo, niente di più, niente di meno. L’ultima litigata si è conclusa circa 10 minuti fa, ho gli occhi che mi bruciano e non mi esce più nè una lacrima nè una sillaba dalle mie corde vocali ormai straziate.
    Tra me e i miei genitori c’è un odio reciproco che nemmeno un abisso potrebbe mai riempirlo. Quando sarò maggiorenne, loro non vedono l’ora di cacciarmi e io non vedo l’ora di andarmene. È grave ormai. Non c’è dialogo, solo strilli pieni di odio e insulti, sia tra loro che con me. Io, mia madre e mio padre percepiamo gli altri due elementi della famiglia come un fastidio di cui liberarsene presto. Ormai è da tanto che non siamo più una famiglia, da anni. Ma i miei continuano a stare insieme giusto per convenienza e fanno schifo l’uno all’altro. Bne presto hanno trasmesso questo odio anche a me. I miei 16 anni con loro non gli sono bastati a capire la mia esistenza. E forse non lo capiranno mai.
    Poco dopo quest’odio è passato anche agli altri, ma più che altro trasmetto solo antipatia e pateticità.
    Chissà come sarà la fine di questa tragica storia. Ma so per certo che si sta avvicinando sempre di più…

    Scusate il testo complicato ma è quel che mi sento di scrivere ora, i pensieri che ho in questo momento di shock.

    #14278
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Andy, benvenuta innanzitutto sul forum :-)
    La situazione che ci descrivi è decisamente deleteria per tutti, come si dici anche tu… Da quanto tempo è inziato questo clima di tensione? Cosa riguardava questo ultimo litigio che avete avuto? Con i tuoi non riesci a parlare di nulla? Non ci sono mai momenti di break che ti riavvicinano un po’ a loro? Come mai dici che non vedono l’ora di cacciarti di casa?

    A presto cara Andy, scusa per le tante domande, ma sono per capire e comprendere meglio la tua situazione.
    Un abbraccio e tanti sorrisi!


    #14279
    Anonimo
    Quote:
    volontario del sorriso
    Ciao Andy, benvenuta innanzitutto sul forum :-)
    La situazione che ci descrivi è decisamente deleteria per tutti, come si dici anche tu… Da quanto tempo è inziato questo clima di tensione? Cosa riguardava questo ultimo litigio che avete avuto? Con i tuoi non riesci a parlare di nulla? Non ci sono mai momenti di break che ti riavvicinano un po’ a loro? Come mai dici che non vedono l’ora di cacciarti di casa?

    A presto cara Andy, scusa per le tante domande, ma sono per capire e comprendere meglio la tua situazione.
    Un abbraccio e tanti sorrisi!

    Ciao Andy, benvenuta.
    Concordo con quello che hanno già detto, pero cerchiamo di capire come mai i tuoi genitori dicono che non ti vogliono e stanno giusto per stare?
    Quando si ha 18 anni, si puo fare quello che si vuole pero non e sempre facile andarsene cosi come dici tu, lo so per esperienza.
    Xke non ci racconti un po di piu di te?

    A presto :-) :-) :-)

    Il sorriso e la vita, la forza di andare avanti.

    #14280
    Andy_TheLostSoul
    Partecipante

    Premetto che ormai i nostri litigi partono un pò da tutto, anche dalle cose più stupide. Io sono straniera, ma vivo qui in Italia da quando ero in prima elementare. Quindi quindi io mi sento italianissima, tanto che faccio fatica a parlare la mia ligua d’origine. I miei genitori invece hanno fatto più fatica ad ambientarsi e il punto è che oltre uno scontro tra generazioni diverse è anche uno scontro tra culture diverse, incluse usanze e modi di parlare.
    In particolare questo ultimo litigio riguardava la scuola. Non ho mai avuto problemi al riguardo dato che l’anno scorso sono uscita con la media più alta della mia classe. Ma loro, essendo abituati al rigido sistema scolastico di tanti anni fa, sono riusciti a notare soltanto il fatto che avevo a malapena superato la ventina di assenze (il che per loro era inconcepibile ai loro tempi) ed era come se quasi non gli importasse nulla dei voti alti che ho preso. Io studio innanzitutto per me stessa, ma il fatto che i miei non mi appoggino per niente non mi aiuta neanche un pò. Loro sono solo capaci a criticarmi, pensano che i miei interessi siano delle vere e proprie stupidaggini, ma non mi faccio di certo scoraggiare.
    Quindi tutto era partito da una stupidaggine uguale a questa e loro ne hanno subito fatto un’apocalisse. Io alla fine non ce l’ho fatta più e gli ho risposto perchè non mi piacciono per niente i loro modi rurali di porsi.
    Il fatto principale è che non mi ascoltano. E non ne hanno la minima intenzione, perchè quando lo fanno mi rispondono in modo sarcastico, il che mi fa incavolare parecchio.
    Vorrei tanto che capissero che qui non siamo nella dittatura comunistica! Ed hanno a malapena 40 anni ciascuno!

    #14281
    Anonimo

    Ciao Andy,
    Ho letto attentamente le tue parole, e ti posso dire che ora hai trovato dove puoi sfogarti, questo forum.
    So benissimo che non e la stessa cosa, ma almeno cui ti ascoltiamo e ti diamo dei piccoli grandi consigli.
    in parte, mi ritrovo nel tuo racconto, anche io sono straniero, e vivo in italia gia da 9 anni, compiuti quest’anno, ma fisicamente ho 19 anni.
    Io sono stato adotato, ma certamente non come te che hai i genitori naturali.
    Cmq per quanto riguarda la scuola, ti posso dire che e bello sentire dire da una ragazza ai tempi d’oggi, che studia per se stessa e non per fare contenti i genitori.
    Penso che i tuoi genitori siano un po troppo superficiali, anche se non li conosco, ma da quello che leggo e questo che penso.
    Posso chiederti come va con gli amici, e quali siano le tue passioni?
    Hai qualche parente con qui parlare dei tuoi problemi, e a cui raccontare cosa accade con i tuoi genitori?

    Il sorriso e la vita, la forza di andare avanti.

    #14282
    Andy_TheLostSoul
    Partecipante

    Sono perfettamente d’accordo col tema della superficialità, forse perché mi hanno avuta quando erano giovani (e quindi inesperti). Non hanno avuto nessuno che li aiutasse visto che i miei nonni (che li hanno cresciuti a suon di bacchettate) non sono stati di grande aiuto (dato che loro sono anche peggio dei miei). Hanno sofferto molto durante la loro vita e hanno finito con l’essere cinici con il mondo stesso. Mia madre per molto tempo si è comportata come se fosse giunta ai novant’anni, mio padre si è sempre comportato in modo più che altro menefreghista.
    Momenti per riavvicinarmici non ce ne sono visto che ormai in casa ognuno dei tre ha la sua stanza personale (i miei hanno stanze separate dato che non si amano più da un bel po). E dico che non vedono l’ora di cacciarmi di casa perché mettono sempre questa frase in mezzo agli altri insulti durante i litigi. Soprattutto mio padre, che pare serio al riguardo.
    Ho pochi amici ma buoni diciamo, anche se ho vari problemi nel relazionarmi (come ho specificato nella domanda di presentazione)come il fatto che non ho un senso dell’umorismo molto sviluppato diciamo e che per questo faccio anche fatica a conoscere ragazzi ed avere normali relazioni sentimentali.
    Le mie passioni sono l’arte in tutte le sue forme e sfumature, quindi disegno e scrittura. E leggere una marea di libri :-)

    #14283
    Anonimo

    Ciao Andy,
    Mi spiace tanto sentire dire che i tuoi genitori non si amano più, e che debbano sopportarsi a vicenda, sino a che tu non compia la maggiore età.
    So benissimo che e difficile vivere in queste situazioni, ma bisogna stringere i denti, e fare cio che ci piace fare di più.
    Poichè i tuoi non ti ascoltano, e quando ti parlano finiscono di litigare, dicendoti che non ti vogliono, che ti vogliono via di casa ai 18 anni, e che stanno li solo per aspettare la tua maggiore eta per separarsi, non e bello.
    Per quanto riguarda i tuoi amici, e meglio averne pochi, ma buoni…..
    Per il relazionare, questo tocca a te decidere se aprirti con loro, o con altre persone.
    Il mio consiglio cmq, e quello di parlare con un amico di cui ti fidi molto, e di raccontare piano piano dei tuoi problemi, ma non pensare che lo annoi, ma credo che lui/lei capira.
    Se vuoi scrivere altro o sfogarti di qualcosa, scrivici……

    Il sorriso e la vita, la forza di andare avanti.

    #14284
    Volontario
    Moderatore

    Cara Andy,
    mi sembra molto positivo quello che dici sulla vita difficile che hanno avuto i tuoi perchè, in fondo in fondo, non li giudichi, cerchi di comprenderli e non porti rancore.
    Che lavoro fanno i tuoi? Hanno interessi? Hanno amici?
    :-) :-) :-)


    #14286
    Anonimo
    Quote:
    volontario del sorriso
    Cara Andy,
    mi sembra molto positivo quello che dici sulla vita difficile che hanno avuto i tuoi perchè, in fondo in fondo, non li giudichi, cerchi di comprenderli e non porti rancore.
    Che lavoro fanno i tuoi? Hanno interessi? Hanno amici?
    :-) :-) :-)

    Il sorriso e la vita, la forza di andare avanti.

    #14287
    Silvietta
    Partecipante

    Ciao Andy, mi riconosco molto nella tua situazione familiare, quindi ti capisco e mi dispiace; anche nella mia famiglia si litiga per qualunque cosa, come se fosse normale. So che può diventare molto stressante, sopratutto perchè non dipende da te: i genitori sono nervosi, tu provi ad andare d’accordo, ma sembri sempre l’unico, sembra che gli altri non notino i tuoi tentativi, e allora perdi la paienza, è normale; è una cosa che va avanti, perchè nessuno ha mai la forza di rompere la catena. Volevo chiederti: in questo periodo i tuoi genitori sono stressanti per un motivo in particolare? Il lavoro, un parente che non sta bene, magari, o sono così di natura da sempre?
    Ciao, a presto!! :D

    #14288
    Andy_TheLostSoul
    Partecipante

    Mio padre fa l’operaio, mia madre è disoccupata, dice che vuole sempre cercarsi un lavoro ma poi passando ai fatti non combina mai nulla. Ma comunque tutto sommato non mi hanno mai fatto mancare niente in confronto agli altri ragazzi.
    Beh, non credo abbiano altri interessi oltre la tv, il cucinare etc.
    Riguardo agli amici poi… Mia madre in particolare è molto ligia, ha litigato con tutto il vicinato e almeno metà del paesino in cui abitiamo. Non si fidano di nessuno e trovano una qualsiasi scusa per parlar male di qualsiasi persona, inclusi i miei amici. Vorrei tanto sapere perché fanno così… Mia madre dice che non ha mai tempo per me perché ha un’ossessione per le faccende di casa, poi si lamenta perché dice di fare la schiava. È un controsenso. Pensa che se non avesse dedicato se stessa a me(stando a casa senza lavoro fino ad ora) io non avrei mai combinato un cavolo. Non hanno la minima stima in me. Mi ritengono una fallita nonostante tutti i miei successi. E se non mi hanno capita fino ad ora dubito che capiranno mai…

    #14289
    Andy_TheLostSoul
    Partecipante

    Purtroppo loro sono così di natura cara Silvietta, o almeno da quando ci sono io. È una cosa che va avanti da anni e anni. Ed ora siamo semplicemente giunti al limite…

    Un abbraccio.

    #14290
    Volontario
    Moderatore

    Andy, ma i tuoi quando sono arrivati nel nostro Paese? Pensi che si siano integrati davvero o, in fondo in fondo hanno nostalgia della loro Terra (qual’è?), magari inconsciamente e quindi, come dicevi in altro post, sono cinici (e litigiosi) con tutto ciò che li circonda, te compresa[V]?

    Queste domande non risolvono certo la situazione pesante in cui vivi, ma aiutano almeno a comprenderla e a farsene una ragione, che ne pensi?
    Un abbraccio


    #14291
    Andy_TheLostSoul
    Partecipante

    Sono arrivati una decina di anni fa, come me. Penso che da una parte gli manchi in fondo, dopotutto è il posto in cui sono nati e cresciuti. Ma dall’altra non ci tornerebbero mai, perché sono diciamo in litigio anche con il resto dei nostri parenti e poi ora siamo tutti fin troppo abituati a stare qui, dove ci troviamo meglio sotto tutti i punti di vista.
    Purtroppo credo che quest’anno siamo entrati in una situazione ormai irreversibile. Io intanto tento di vivere la mia vita nel più normale dei modi possibile, ma non riuscirò a sopportare a lungo questo clima di continua tensione. Ora come ora mi sento piuttosto pessimista riguardo al futuro e più ci penso, più la via per una soluzione si allontana sempre di più. Ogni giorno che passa la situazione diventa sempre più insostenibile anche se cerco di andare avanti con tutte le mie forze…

    #14292
    Volontario
    Moderatore

    Cara Andy, a volte i genitori sono duri e sembrano notare solo le mancanze, e non rendersi conto dei traguardi positivi…ma non sempre lo fanno con l’intenzione di ferire, anzi, di solito le loro intenzioni sono proprio opposte. Se sono cresciuti in un sistema molto rigido tendono a riproporlo per timore che troppa morbidezza sia intesa come debolezza. Resisti e non trascurare l’impegno scolastico, sei in gamba e puoi ottenere bei risultati, se a casa la tensione ti distrae potresti cercare una biblioteca dove concentrarti maggiormente, ce ne sono dalle tue parti?
    Un abbraccio :-D


Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 23 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?