• Questo topic ha 1 risposta, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 6 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Post
  • #4078
    unavoltasorridevo
    Partecipante

      ho comprato un diario e ho trovato questo sito.
      diciamo che ho pensato che qualcuno finalmente potesse aiutarmi. più che altro ascoltarmi.
      penso di avere molti problemi, anche se qualcuno considera le mie sciocchezze adolescenziali in confronto a tutti i problemi che il mondo ha (razzismo, crisi economica-sociale, proteste,…)
      iniziando dalla famiglia, mio padre è uno di quelli vecchio stile, che mi picchia o mi mette in punizione se prendo un voto minore di sei o se torno a casa anche solo mezz’ora dopo l’ora prestabilita. diciamocelo, non mi sono mai messa nei casini, non fumo ne peggio. non faccio neanche le ore piccole, alla peggio torno verso le 19. ma comunque per qualche motivo mi prendo sempre parole o mi ritrovo senza il computer. io ho due fratelli più piccoli di due anni che tornano a casa anche alle 20 a volte dopo un pomeriggio passato al parco sotto casa a giocare con i figli dei noistri vicini ma loro si prendono solo qualche parola e il giorno dopo sono daccapo senza conseguenze. la verità è che loro sono maschi e giocano a basket. mio padre ha praticato questo sport per molti anni ed anche allenato, ma poi ha dovuto mollare a causa di un operazione alle gambe e alla schiena che non gli permette più di correre e ha problemi anche quando andiamo anche a fare camminate in montagna. io ho mollato basket a sei anni (dopo averne fatti due) per la danza che è la mia passione e da allora lui preferisce sempre loro. preferisce anche spendere 300€ per farli andare a un campo estivo di basket e 160€ mensili per i loro allenamenti, ma non trova 40 € per i miei di corsi. la paghetta neanche a parlarne.
      quest’anno poi ho iniziato la prima superiore, in un liceo scientifico. diciamo che non ho iniziato proprio tanto bene, ho preso un 3 e un 5 in matematica, ma poi 8 e 10 in ginnastica e 7,5 in geostoria e 8,5 in grammatica. ho cercato di far capire a mio padre che era stato un incidente di percorso e che anche le altre materie fanno media, ma lui si è fissato che devo cambiare scuola. io però non voglio farlo. diciamo che sono una persona che non tende a fidarsi molto delle persone, quindi il fatto che mi sia fatta degli amici in classe dopo appena un mese di scuola è una cosa abbastanza importante, per me. significa che mi capiscono sul serio. ma a lui non importa niente. vuole mandarmi a fare la parrucchiera.
      non mi fido molto delle persone perchè alle medie ho avuto molte delusioni. avevo in classe un gruppo di persone che mi prendeva in giro un giorno sì e l’altro pure perchè non avevo un certo tipo di vestiti e visto che ho avuto dei problemi alla schiena dovevo andare in giro con uno zaino da montagna. ma non era colpa mia. mia mamma era disoccupata, e anche adesso che ha trovato un lavoro a mio padre hanno tagliato di un terzo lo stipendio e la mia famiglia è comunque in crisi economica.. poi credevo di aver conosciuto una vera amica con cui mi divertivo molto, ma appena gli ho rivelato il ragazzo che mi piaceva lo ha detto a mezza scuola e appena è finita la scuola media e l’avevo aiutata a passare gli esami non si è fatta più viva.
      per i ragazzi poi non ne parliamo. diciamo che mi dicono che sono piuttosto carina (anche se io non mi ci vedo) e allora molti ragazzi facevano scommesse su di me, da semplicemente mettersi insieme a me a cose peggiori, ma per fortuna riuscivo sempre a scoprirlo prima. dopo di una serie di delusioni, un ragazzo che fa scout con me di due anni più grande mi dice che gli piaccio e ci mettiamo insieme. è dolcissimo, tutti cuoricini, ti amo e simili. ma dopo due settimane mi molla senza farsi scrupoli su facebook (il quale, tra parentesi, mi sono fatta di nascosto da una mia amica perchè mio padre non vuole) dicendomi le solite frasi stupide tipo “è per il tuo bene, io lo faccio per te, ti voglio molto bene ma è meglio se rimaniamo amici…” mentre poi sul suo profilo, in bacheca pubblicamente, mi insulta senza problemi così litighiamo e lui mi offende anche pesantemente. ecco cosa ricavo dopo essermi fidata e aver voluto bene a una persona. il fatto è che tipo lui è passato al clan ed è una tradizione del nostro gruppo che sia il primo anno del clan a creare le diapositive con le foto del campo del reparto, e quindi tra due domeniche dovrei andare a vedere le diapositive dove c’è anche lui.. ma non vogli vederlo, e tantomeno parlargli, sprattutto perchè non voglio che ci rimettiamo a litigare davanti a clan, reparto, capi e genitori. molti mi consigliano di andare lo stesso, perchè comunque ci sarebbero molti amici del raperto, ma devo decidere cosa m’importa di più. è difficile.
      poi c’è un altro ragazzo, che ha la mia età e và tipo nella scuola attaccata alla mia, quindi prendiamo l’autobus insieme, visto che abita circa dove abito io. questo mi piace da circa 6 anni. ho cercato di non pensare a lui in tutti i modi. mettendomi con altri, prendendo cotte per altri, ma ogni volta che ci vediamo sull’autobus o a scout o nelle riunioni per i capi sq (siamo entrambi capi) e si siede vicino a me e insieme parliamo, scherziamo, mi piacerebbe essere qualcosa di più. ci conosciamo dalle elementari, siamo sempre stati buoni amici, se c’è una persona che mi conosce veramente bene è lui. l’anno scorso gli avevo rivelato i miei sentimenti, ma lui mi aveva rifiutato perchè gli piaceva un altra, con cui poi si è anche messo insieme. per un po siamo stati un po staccati, divisi. poi lei lo ha lasciato e si è confidato con me. l’ho consolato, l’ho fatto distrarre e abbiamo riiniziato a parlarci come una volta, a prenderci in giro a vicenda, a confidarci l’uno con l’altra. sono felice di questo. e vorrei sul serio diventare la sua ragazza, ma ho paura che sarei indelicata in questo periodo, e poi non vorrei che si mettesse con me solo per far ingelosire lei. che è una mia cara amica, e poi continua a dirmi che gli manca, che è ancora follemente innamorato di lei.. e non sò cosa fare o pensare..
      di certo, questa è una delle poche cose che non sà per me.
      in questo momento sono abbastanza agitata, non sò che pesci pigliare. ho bisogno di un consiglio. vi prego di rispondere.

      #17503
      Volontario
      Moderatore

        ciao benvenuta nel forum
        siamo contenti che ci hai trovato, siamo qui proprio per i ragazzi come te.
        siamo qui proprio per ascoltare.

        Sappiamo che hai due fratelli più giovani, che hai un papà vecchio stampo… che la tua famiglia è ora in un momento di difficoltà economica, fai il primo anno del liceo scientifico ma che tuo padre vorrebbe farti cambiare scuola; sappiamo che sei carina e che credi nell’amicizia e nell’amore, e che frequenti un gruppo scout.

        Hai solo accennato a tante cose: che riguardano famiglia (orari di rientro, paghetta, punizioni, fratelli), amicizia , scuola, amore.

        Ci dici che sei agitata e che vorresti un consiglio su come comportarsi con un ragazzo, amico da tanti anni, che ti piace al quale però piaceva una tua cara amica.
        Nelle questioni di cuore è difficile dare consigli e generalmente sono anche sbagliati… però penso in via generale che sia importante essere sinceri soprattutto con una persona che consideri importante.

        se vuoi parlarci della famiglia o della tua incertezza rispetto a questo ragazzo parlane postando sotto la categoria corrispondente del forum.

        Ti aspettiamo
        :-)


      Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
      • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
      Scrivici su WhatsApp
      Scan the code
      Ciao!
      Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
      Come possiamo aiutarti?