Re: Aiuto urgente!!!!!

  • Questo topic ha 11 risposte, 4 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 11 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 12 post - dal 1 a 12 (di 12 totali)
  • Autore
    Post
  • #6201
    Anonimo

    Ciao e da un pò che non vi ho scritto, perchè tutto andava bene sino a poco ore fà, e poi perchè non volevo scrivere sempre le stesse cose.
    Vi racconterò tutto, cosi come sono state le cose, perchè non voglio assolutamente mentire.
    L’altro giorno, cioe questo sabato passatto, una mia amica (vicina di casa) ha compiuto 16 anni e ha fatto una festiciola in pizzeria solo con i suoi amici.
    All’inizio quando ero ancora a Londra, mi aveva detto che eravamo in venti, poi il giorno prima del compleanno e venuta a piangere perchè andavamo solo in 7.
    Ammetto che io non ci volevo andare perchè non conoscevo nessuno, e poi perchè non ci facevo niente.
    Il giorno stesso sono uscito alle 4.30 con un mio amico, e cosi poi alle 20.30 mi sarei incontrato con la festeggiata al centro di cagliari, e cosi è stato.
    Tra una cosa e l’altra arriviamo in pizzeria alle 9 dove incontriamo i suoi 7 amici che erano già la.
    Una volta entrati, ci siamo seduti, e quando arrivò il momento di ordinare, hanno fatto un po di confusione, a tal punto che il cameriere a detto faccio io cosi non facciamo confusione.
    Io ho ordinato 1 fanta, poi hanno ordinato tre o due coca cole e poi tre 0.40 di birra e 2 0.20.
    Quando ci portano da bere, abbiamo visto che la cameriera aveva portato una fanta e una 0.20 in più, e cosi per non riportarsela in dietro, ha detto che la regalava alla festeggiata e che non la avrebbe neanche segnata, mentre la fanta se lo ha portata via.
    Di seguito abbiamo organizzato le pizze, e anche li hanno fatto confusione nel ordinarle, a tal punto che il cameriere ha detto faccio io cosi non facciamo confusione.
    Durante la pizzatta, hanno fumato come dei turchi, cioe una dietro l’altra, per davvero.
    L’unico che non ha bevuto birra e che non ha fumato, sono stato io e non mi sono fatto convincere quando la mia vicina mi ha detto se volevo una sigaretta.
    Cmq finito mangiare la pizza, usciamo fuori verso le 23.30 e subito dopo e venuto il padre del mio vicino a prenderci.
    Tornati a casa, ci hanno chiesto se ci eravamo divertiti, e abbiamo detto si anche se io ho parlato poco durante tutta la pizzata.
    Poi ha detto che non avevamo preso il gelato perchè avevano sforato con le 0.40.
    pero loro non hanno detto niente perchè non volevano che il padre la sgridasse.
    L’indomani la sorella della festeggiata, è venuta a pranzo da me, poichè era sola per tutto il giorno.
    Lei ha 18 anni come me.
    E cosi le ho detto che aveva fumato e che aveva bevuto la birra, ma a dire il vero quanto ne ha bevuto non lo so.
    Pero questo mi e sfuggito al momento di dirglielo.
    Finito il pranzo se ne ando, e io mi misi a studiare.
    Ieri mattina, la la festeggiata, mi manda un messaggio dicendomi perchè non mi ero fatto i cazzi miei.
    Io le ho detto che doveva prendere le sue responsabilità, come me le prendo io.
    Poi le ho scritto i fatti miei me li sono fatti, perchè alla madre o al padre non le ho detto niente.
    E che non volevo piu essere in mezzo, perchè ogni volta mi chiede se parlano di lei mia madre e sua madre e di cosa parlano di lei.
    Io ho sempre riferito a lei, insomma ero un portavoce, e cosi le ho detto che non facevo piu il portavoce perchè mi ero rotto.
    Lei mi ha scritto che io mi devo fare i cazzi miei, che sono bambino e che non so di che cosa mai parlare, e poi una parolaccia in sardo, sapendo che non lo conosco.
    La mia risposta e stata, che se parlevamo delle sue cazzate che dice con tutti, li aveva raggione lei, ma se parlavamo di altro, forse io ero in vantaggio.
    Stassera è venuta la sua migliore amica, la cui il giorno della pizzata era presente.
    Neanche a farla apposta, ieri mia madre e sua madre le avevano detto che non doveva mettere gli adulti in mezzo ai piedi e che se voleva ne poteva parlare con me.
    Ieri sera tra l’altro e venuta a chiedermi un po di origano dal giardino, e cosi glielo dato e poi mi aveva visto anche di notte che sono uscito per salutare sua madre e mia madre visto che andavo all’etto a dormire.
    E anche li non ha detto niente.
    Oggi mia madre è andata dalla vicina a chiederla alla sorella della festeggiata se le faceva la piega, mentre mio padre lavorava al pc ed io ero in camera mia a studiare.
    Ad un certo punto sento urla di mia madre e di quella cretina della festeggiata che si chiama Valentina.
    Poi sbattere il cancello e prendendo a parolacce mia madre e che io non avevo le palle di parlare con lei.
    Tra l’altro era insieme con la sua migliore amica che ha quasi 18 anni .
    Sentendo cosi, scendo e vedo mia madre incazzata, e la sorella di valentina che è venuta poco dopo piangendo e chiedendo scusa da parte di quella cretina.
    La madre di vale la punita perchè ha bevuto birra, e questo lo saputo solo oggi.
    vale, ha detto che io fumo e poi a dire cose su di me che non centravano niente.
    Mia madre non si è incazzata con me, perchè gia sapeva che avevo provato e che non mi piaceva, pero quello che non sa nessuno e che ho smesso solo perchè mi ero sentito male.
    E cosi mia madre ha detto che appena torna la madre di vale, glielo avrebbe detto tutto.
    Che poi dico io, perchè non parlare civilmente e senza alzare le mani?
    Apparte che valentina e tutta da capire, e stravagante e tutta per conto suo.
    Dimenticavo, il giorno della pizzata l’amica le ha dato il regalo della madre, che era un cellulare, visto che lo aveva perso.
    Lei ha telefonato alla madre, facendo finta che non se lo aspettava, e una scenata davanti a tutti.
    Chiuso il cell, la mandata a quel paese solo perchè sapeva benissimo che il rosa non le piaceva.
    D’altronde io non so quanto ne ha bevuto di birra, ma ha bevuto cmq.
    La madre di vale, sapeva gia da molto che fuma.
    Senza poi dire che quando va in campeggio con li scout, ogni volta quando torna mi dice che ha bevuto ecc……
    Io non ho mai detto niente, anzi sempre tenuto nascosto.
    Infatti oggi dice quel che le fa comodo.
    Quando ho sentito cosi, ci sono rimasto male, e non so proprio che fare e dire.
    Aiutatemi e datemi dei consigli al piu presto, vi prego.

    Ciao vadim

    #4293
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Vadim!
    Bentornato!
    Mi spiace del disguido che hai avuto con la tua amica…eh, di certo avrebbe preferito che i suoi famigliari non sapessero che beve e fuma e, allora, si è un pò arrabbiata.
    Dai, provate a chiarirvi e, magari, la prossima volta cerca di non dire queste cose ai famigliari dei tuoi amici: non tutti la prendono bene!
    In bocca al lupo e facci sapere come va!
    Un Sorriso ;-)


    #11674
    Anonimo

    I famigliari che fumava lo sapevano gia da tempo ed non era una cosa nuova di certo.
    Per quanto riguarda il bere, lo aveva accennato anche lei, ma non aveva detto giusto.
    Cmq penso che se avrebbe detto ai suoi che ne aveva bevuto poco solo perchè era il suo compleanno, non le avrebbero detto niente, invece come sempre reagisce in modo furioso.
    Cioe inizia a pestarsi, sbattere, parlare male, minacciare, ecc…..
    La cosa che ci da piu fastidio e questo, e poi reagisce solo quando ce la sua migliore amica, ma non da sola.
    Cmq e la sorella di valentina che ha raccontato, anche se le avevo detto di non dire nulla.
    pero come al solito io finisco nei casini, e poi vogliono pure la raggione quando non ne hanno.
    Ma dai? o sbaglio io, e nn me ne rendo conto?

    Un forte e caro abbraccio a tutti.

    #11675
    Volontario
    Moderatore

    Dai Vadim, non prendertela troppo, ma un’altra volta…acqua in bocca!!!
    Cosa ti salta in mente di dire alla sorella maggiore che Vale ha fumato e bevuto! Non fare mai più questo errore.
    Inoltre, Valentina sarà, come dici tu, tutta da capire, stravagante e tutta per conto suo, ma tu che c’entri?
    Lei è come è, non sei sicuramente tu che puoi correggerla e/o aiutarla dicendo ai suoi parenti quello che ha fatto o non ha fatto.
    Sei d’accordo? Se ti va bene frequentala, mentre se non ti va a genio, lasciala perdere, ma non intrometterti fra lei e i suoi, amica sì o amica no.
    Attento Vadim, se corre voce che fai queste cose, rischi che tutti ti stiano alla larga e non mi sembra tu abbia bisogno di questo. Vero?
    Ora è andata. Meno ne parli meglio è. D’accordo? Ti raccomando non parlarne, tanto meno per difenderti.
    Ciao e tanti Sorrisi.


    #11676
    Volontario
    Moderatore

    Ciao vadim, prova a metterti nei panni di valentina, probabilmente si è un pochino sentita tradita…anche se effettivamente, forse, quella che più ha fatto la spia è stata proprio sua sorella maggiore. Tu le avevi detto di non dire niente…sei riuscito a chiederle come mai è andata dritta dai suoi a spifferare tutto? Forse è meglio chiarire con lei ancora prima che con la tua amica valentina…
    Sicuramente la tua rivelazione è stata innocente e in buona fede, ma pensa sempre bene prima di confidare segreti. La fiducia va guadagnata e coltivata!

    a presto!!


    #11677
    morpheus
    Partecipante

    Ciao Vadim, bentornato prima di tutto.. ah che brutta situazione si è creata… [:-(]
    Beh la tua amica che ha bevuto dovrebbe sapere che le bugie hanno le gambe corte.. a volte cortissime e forse la cosa sarebbe comunque venuta fuori. A volte le cose ti scappano di bocca in assoluta buona fede ma le persone cui le riferisci ne fanno un uso sbagliato (certo che la sorella della tua amica non è stata proprio un angioletto visto che ha spifferato tutto ai suoi genitori) e poi tu ci vai di mezzo e se la prendono con te.
    Purtroppo bisogna imparare a dire il meno possibile (brutto da dirsi ma è la verità purtroppo), e che come dice il Sorriso i segreti vanno tenuti per sè .
    Un abbraccio e su con il morale Vadim, ok?

    firmaforum2e.jpg
    Un giorno senza un sorriso è un giorno perso :-).(Charlie Chaplin)

    #11678
    miky_83
    Partecipante

    Ciao Vadim,
    intanto sono sicura che si risolverà tutto perché d’altra parte non è successo nulla di grave. E dopotutto non ha fatto nulla di grave nemmeno la tua amica… anche se avesse bevuto un po’ per una volta che vuoi che sia. Certo se diventa un’abitudine o se sei preoccupato per lei e per la sua salute il discorso cambia… ma era solo una festa di compleanno, e a sedici anni se ne fanno di cavolate, a bizzeffe! Però se ti sembra che lei esageri in certe cose la cosa migliore è dirlo prima di tutto a lei, se rischia di mettersi nei guai o altro. Purtroppo coinvolgere i familiari può essere molto frustrante per una ragazza che magari usa quegli atteggiamenti (fumare, bere) proprio per il bisogno di andare contro gli adulti (è stupido, ma è anche un pochino normale)…
    Comunque sia tu spiegale che hai parlato così con sua sorella senza intenzione di fare la spia, ma come si parla tra amici. Io credo che poi si risolverà tutto.

    In bocca al lupo!

    #11679
    Volontario
    Moderatore

    Inoltre, Valentina sarà, come dici tu, tutta da capire, stravagante e tutta per conto suo, ma tu che c’entri?
    Lei è come è, non sei sicuramente tu che puoi correggerla e/o aiutarla dicendo ai suoi parenti quello che ha fatto o non ha fatto.
    Sei d’accordo? Se ti va bene frequentala, mentre se non ti va a genio, lasciala perdere, ma non intrometterti fra lei e i suoi, amica sì o amica no.
    Attento Vadim, se corre voce che fai queste cose, rischi che tutti ti stanno alla larga e non mi sembra tu abbia bisogno di questo. Vero?
    Ora è andata. Meno ne parli meglio è. D’accordo? Ti raccomando non parlarne, tanto meno per difenderti.

    Rileggendo il mio post di ieri, ho avuto il dubbio che potrebbe essere interpretato in modi diversi.

    Eccovi meglio specificato il messaggio chevolevo dare a Vadim.
    1. a meno di rischio molto grave, non si dicono ai famigliari le debolezze dei propri amici. In questo caso poi…il fumo era già conosciuto e il bere, visto che Vadim non sa se ha bevuto un bicchiere o dieci, non era neppure da nominare.
    2. se non si è riservati tra amici, è difficile averne molti come Vadim vorrebbe. Rischia di passare per pettegolo o, addirittura inaffidabile. Così facendo si possono avere solo presunti amici che non ci confideranno mai nulla.
    3. L’ultima frase meno ne parli meglio è …….. è indirizzata unicamente a Vadim che tende, quando sbaglia in qualcosa, a dare la colpa all’altro, anziché cercare nel fatto dove e come poteva comportarsi meglio.

    L’amicizia è molto importante a 18 anni :-D quasi come i genitori [/b] ma il rapporto deve essere trasparente e ben gestito.

    Si può aiutare un amico solo se c’è questo tipo di rapporto e solo personalmente.

    Spero di essere stata più precisa sia per Vadim che per gli altri che leggono.

    Tanti :-) :-) :-)


    #11680
    Anonimo
    Quote:
    volontario del sorriso
    Inoltre, Valentina sarà, come dici tu, tutta da capire, stravagante e tutta per conto suo, ma tu che c’entri?
    Lei è come è, non sei sicuramente tu che puoi correggerla e/o aiutarla dicendo ai suoi parenti quello che ha fatto o non ha fatto.
    Sei d’accordo? Se ti va bene frequentala, mentre se non ti va a genio, lasciala perdere, ma non intrometterti fra lei e i suoi, amica sì o amica no.
    Attento Vadim, se corre voce che fai queste cose, rischi che tutti ti stiano alla larga e non mi sembra tu abbia bisogno di questo. Vero?
    Ora è andata. Meno ne parli meglio è. D’accordo? Ti raccomando non parlarne, tanto meno per difenderti.

    Rileggendo il mio post di ieri, ho avuto il dubbio che potrebbe essere interpretato in modi diversi.

    Eccovi meglio specificato il messaggio chevolevo dare a Vadim.
    1. a meno di rischio molto grave, non si dicono ai famigliari le debolezze dei propri amici. In questo caso poi…il fumo era già conosciuto e il bere, visto che Vadim non sa se ha bevuto un bicchiere o dieci, non era neppure da nominare.
    2. se non si è riservati tra amici, è difficile averne molti come Vadim vorrebbe. Rischia di passare per pettegolo o, addirittura inaffidabile. Così facendo si possono avere solo presunti amici che non ci confideranno mai nulla.
    3. L’ultima frase meno ne parli meglio è …….. è indirizzata unicamente a Vadim che tende, quando sbaglia in qualcosa, a dare la colpa all’altro, anziché cercare nel fatto dove e come poteva comportarsi meglio.

    L’amicizia è molto importante a 18 anni :-D quasi come i genitori [/b] ma il rapporto deve essere trasparente e ben gestito.

    Si può aiutare un amico solo se c’è questo tipo di rapporto e solo personalmente.

    Spero di essere stata più precisa sia per Vadim che per gli altri che leggono.

    Tanti :-) :-) :-)

    Se ti ricordi, prima che voi cambiaste il nick, con te ero in litiggio, ora ti chiedo scusa, e tu sai a chi mi riferisco.
    Ti porgo ancora le mie scuse.

    Ciao,
    ringrazio a tutti per i consigli, e per l’interesse che avete avuto nel rispondermi.
    Ho capito il tuo messaggio, e da come parli e scrivi so benissimo chi sei.

    Devi sapere che Valentina, nella vita e sempre stata sgarbata, maleducata, presentuosa, ecc……
    Per 5 anni ho cercato ad avvicinarmi a lei, e quando ci ero riuscito, mi confidava i suoi segreti, che ho sempre tenuto segreto, ma lei l’altro giorno a rivelato i miei a mia madre quando io non li avevo detto niente e ho continuato a non dire nulla.
    Purtroppo da qui a un anno, ho sofferto io per lei, e l’altro giorno non ce lo fatta, a tal punto che ho raccontato a mia madre quel che aveva fatto solo in pizzeria, ma nn il resto.
    L’indomani quando cera la sorella, le ho raccontato solo perchè me lo ha domandato, senno non glielo avrei detto, e ame dire bugie o mentire non mi piace, anzi non e della mia natura.
    L’altro giorno, non era la prima volta che fumava e beveva, perchè beve e fuma spesso, e non solo birra, perchè me lo ha detto lei diverse volte.
    Vedere fumarsi 10 sigarette in 10 minuti, è esagerato, e bere idem.
    A volte bere un po, fa bene, ma quando e troppo e troppo.
    Ho tenuto nascosto tutto questo per due anni, e lo tengo ancora oggi, ma lo sto facendo per il suo bene.
    La cosa che mi ha fatto innervosire di piu e che, ha raccontato tutto cio a tutti (quando nessuno le da ragione a parte l’amica), che abbia urlato a mia madre e che l’abbia presa a parolacce, che sia venuta a casa mia a sbattere, e dicendo che io ero un bambino moccioso, che non avevo le palle per parlare con lei quando poi me l’hanno tolta di mezzo.
    La seconda cosa, io con persone pazze sino a questo punto non ci parlo poiche continuo a ripetere che la violenza non mi piace e poi nn risolve niente.
    Oggi ci siamo incrociati, io l’ho salutata e lei nemmeno ha risposto.
    Io nn ho messo in mezzo nessuno, mentre lei ha coinvolto tutti quanti, quando le era stato detto di non mettere in mezzo nessuno tranne me.
    Tra l’altro dimenticavo di dire, ha iniziato lei a iniziare e a infangare su di me.
    Non so se mi sono spiegato, senno ditemelo e mi spiego meglio.

    Un forte e caro abbraccio a tutti.

    #11681
    Volontario
    Moderatore

    Caro Vadim,

    sei stato chiaro, ti sei lasciato trascinare dalla situazione. :-D
    E’ evidente che tu e Valentina non vi prendete e quindi è inutile che cerchi di aiutarla.
    Lasciala perdere.
    Valentina ha qualche problema, ma da come tu illustri la situazione, la sua famiglia lo sa e pure la sorella maggiore che cerca (spero) di aiutarla.
    Su questa storia mettici una pietra sopra. Solo a tua madre, che è stata coinvolta e ti conosce bene, puoi chiedere cosa ne pensa.

    Ciao piccolo uomo, come vanno gli studi?
    Tanti auguri e :-) :-) :-)


    #11683
    Anonimo

    Ciao,
    gli studi proseguono bene, anche se a volte mi inceppo…..
    L’atro giorno, ho parlato a mio padre chiaramente per quanto riguarda la scuola, e le ho domandato che quest’anno scolastico, quando sono troppo pieno di studi o compiti, di rimanere a casa per un giorno, e di recuperare, cosi non devo discuterci poi quando inizio.
    Ho detto questa cosa, perchè sino a quest’anno loro hanno sempre preteso che io andassi sempre anche se ero stracolmo di compiti.

    Un forte e caro abbraccio a tutti.

    #11684
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Vadim,
    se ogni tanto a scuola il lavoro è tanto e non riesci a gestirlo bene nei tempi di studio normali, è giusto ritagliarsi del tempo extra da dedicare allo studio.
    Hai però pensato che questo tempo forse lo riusciresti a trovare anche facendo qualche piccola rinuncia: ad esempio un’uscita in meno con gli amici, un po’ di tempo in meno passato a guardare la tv o a giocare ai videogames…
    Forse all’inizio ti sembrerà difficile, ma vedrai che sicuramente è fattibile!
    Cosa ti ha risposto poi tuo padre? E’ d’accordo con te?
    Un saluto


Stai visualizzando 12 post - dal 1 a 12 (di 12 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?