Re: Bullismo?[;)][;)]

  • Questo topic ha 17 risposte, 7 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 12 anni, 10 mesi fa da mapi.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 18 totali)
  • Autore
    Post
  • #6175
    Anonimo

    Il bullismo che cosa è in particolare?[?][?][?]

    Il bullismo è un termine per indicare atti di violenza, generalmente nel periodo adolescenziale e pre – adolescenziale, che si verificano frequentemente a scuola.[B)][B)]

    Perche è sempre piu frequente il bullismo?
    Perche i ragazzi continuano a fare i bulli?
    Che cosa pensate che sia meglio fare per il bullismo?
    Perche a scuola non ne parlano?
    Se vostro figlio partecipa al bullismo, cosa fareste voi da genitori?

    Vorrei sentire opinioni su opinioni, perche è un argomento un pò particolare e toccante.

    :-) :-) :-D :-D[:p][:p];-);-)[^][^]

    Gioire insieme
    Tenendosi per mano
    Un’alleanza forte
    Che fa andare lontano

    #5406
    Holly
    Partecipante

    Ciao Vadim.
    come avevi anticipato hai aperto questo topic molto interessante.
    come al solito le tue domande sono tante e vedremo intanto come risponderti, poi sicuramente anche gli altri si faranno sentire.

    Se vai su internet ci sono veramente pagine dedicate a questo argomento, oltre a riportare gli articoli dei principali quotidiani, per fatti di questo tipo accaduti nelle varie città.
    Ho preso due parti tra quelle lette, che mi sembravano più semplici, ripeto poi gli altri sapranno fare meglio ed aiutarti a rispondere alla domande.

    Devo dirti che mi pare strano che nelle scuole non se ne parli (sai ormai mia figlia non frequenta più il liceo e da questo punto di vista non sono aggiornata, anzi direi che è assurdo non farlo, visto che gli episodi sono veramente troppi.

    Un bambino su 4 è vittima di episodi di bullismo. A scuola o in rete, è sempre più frequente ricevere provocazioni e offese immotivate, o, nei casi più gravi, percosse, furti e minacce. Una piaga che non si frena con il crescere dell’età e che, tra gli adolescenti, mostra, pure, preoccupanti conseguenze psicologiche: dalla perdita della stima di sé (22%), alla depressione (17,8%), alla voglia di abbandonare gli studi (21,3 per cento). Non esita a parlare di futuro negato per questa generazione di ragazzi, il presidente dell’Eurispes, Gian Maria Fara, presentando, al Senato, il 10° rapporto nazionale sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza, realizzato, assieme, a Telefono Azzurro. Preoccupa, soprattutto, come, di fronte agli abusi e alle prevaricazioni, sempre più ragazzi non chiedano aiuto a insegnanti e genitori, ma tendano a farsi giustizia da sé o in branco: il 7% degli adolescenti dichiara, candidamente, di uscire di casa portando un coltello per difendersi e, addirittura, il 37% conosce almeno un ragazzo che ha questa abitudine.

    Ci annoiavamo. Con questa disarmante motivazione due ragazzini di 10 e 11 anni hanno giustificato ai carabinieri la loro domenica di follia. Nel pomeriggio, infatti, hanno forzato la porta della scuola materna di San Cataldo (Caltanissetta), mettendo a soqquadro le aule. I militari li hanno bloccati mentre lanciavano oggetti e sedie contro le finestre e riconsegnati alle famiglie

    Ecco Vadim questi i due pezzi estrapolati per cominciare intanto a rifletterci.

    Direi che la noia è la cosa che viene evidenziata come elemento che che caratterizza la questione e ci aggiungo la disattenzione degli adulti, genitori per primi, sempre indaffarati, presi da se stessi piùttosto che capaci di captare il malessere dei figli, malessere che si sviluppa in vari modi, questo può esserne uno.

    Le mie sono però riflesioni fatte ad alta voce; sapranno risponderti meglio i volontari del Sorriso alcuni dei quali hanno esperienza di anni.
    E poi gli altri ragazzi del forum che essendo in età da scuola superiore verranno a contatto meglio di me con il problema.

    Un abbraccio

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #8998
    Holly
    Partecipante

    Che forte fai la quarta superiore di aeronautica x questo il desiderio di fare il pilota che ora ha una sua giusta collocazione
    Ecco forse nella tua scuola non se ne parla hai ragione e se ne parlerà sempre troppo poco.
    Non ho visto mi spiace il servizio delle Iene cui ti riferisci.

    :-)

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #8999
    Holly
    Partecipante

    Vadim,
    posso farti una domanda circa la tua scuola superiore?
    E’ una scuola militare o comunque gestita con le stesse modalità?
    A presto :-)

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #9000
    Holly
    Partecipante

    Si Vadim, sono decisamente degli immaturi e sciocchi.
    Tu continua a comportarti ben invece, sono loro in errore.
    Scusa se ti ho chiesto se era un istituto tipo militare era una curiosità.
    Ciao

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #9001
    Lau.
    Partecipante

    Salve a tutti! :-)

    Qualche giorno fa a scuola ci hanno consegnato un libretto intitolato passaporto per il carcere.
    Questo libretto racconta il vari metodi per entrare in carcere, i vari reati e le varie pene.

    Cito delle frasi che ci sono su questo libretto:

    Il bullo è una persona che si comporta con ripetitività in modo prepotente con compagni più giovani o più deboli. Vuole acquistare il potere imponendosi con la forza e con forme di violenza:
    – fisica: picchiando, derubando, estorcendo denaro o altre utilità
    – verbale: insultando, offendendo
    – Psicologica: escludendo qualcuno dal gruppo, spettegolando
    Il bullo usa in modo stupido le sue risorse, sprecandole

    Inoltre tengo ad aggiungere, che a scuola oltre al bullismo ci sono altri atti di violenza, come il vandalismo o le risse.

    #9002
    Holly
    Partecipante
    Quote:
    vadim micheev
    ma figurati, non ti preocupare. ok?
    pensa che ti avvrei voluto conoscerti dal vivo, ma pultroppo non si puo, perche siamo parecchio distanti.
    sei come una vera e proprio mamma qui nel forum, infatti ti voglio parecchio bene.
    baci baci

    Semino gioia, son figlio del vento,
    menzogne conosco eppure non mento.
    Due ali purtroppo non mi hanno donato,
    perciò di sorrisi mi sono dotato,
    poiché è un emozione che mi sazia il cuore,
    far ridere tutti e donar buonumore.

    Vadim mi hai commossa.
    Grazie!!!!!

    Spero che oltre a Laura anche gli altri possano intervenire.
    Ciao[:X]

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #9003
    morpheus
    Partecipante

    Tornando al topic (;-) Holly non ti sciogliere del tutto per la commozione :-D :-D) direi che i Bulli ci sono sempre stati..soprattutto a scuola. Una volta li chiamavano prepotenti perchè erano solitamente i ragazzi più grandi che, in gruppo specialmente, se la prendevano con più piccoli o deboli. Certo una volta ti fregavano la merendina.. ora purtroppo le cose sono degenerate e più che bulli quelli di oggi sembrano piccoli delinquenti! Risse, offese, rapine, vessazioni..a volte pensi di leggere cose che vedi solo nei film ed invece è tutto tristemente reale. Fino ad oggi la scuola non ha saputo mettere un freno a questo fenomeno, spero però che si faccia qualche passo avanti nell’isolare questi elementi. E voi ragazzi che situazione avete a scuola (di Vadim aimè sappiamo)?
    A presto ;-), un abbraccio a tutti

    Un giorno senza un sorriso è un giorno perso :-).(Charlie Chaplin)

    #9004
    Anonimo
    Quote:
    Lau.
    Salve a tutti! :-)

    Qualche giorno fa a scuola ci hanno consegnato un libretto intitolato passaporto per il carcere.
    Questo libretto racconta il vari metodi per entrare in carcere, i vari reati e le varie pene.

    Cito delle frasi che ci sono su questo libretto:

    Il bullo è una persona che si comporta con ripetitività in modo prepotente con compagni più giovani o più deboli. Vuole acquistare il potere imponendosi con la forza e con forme di violenza:
    – fisica: picchiando, derubando, estorcendo denaro o altre utilità
    – verbale: insultando, offendendo
    – Psicologica: escludendo qualcuno dal gruppo, spettegolando
    Il bullo usa in modo stupido le sue risorse, sprecandole

    Inoltre tengo ad aggiungere, che a scuola oltre al bullismo ci sono altri atti di violenza, come il vandalismo o le risse.

    Veramente un’ottima descrizione di cos’è il bullo! Grazie Lau! E ci porti anche una diretta testimonianza di come la scuola affronti il problema, ne avete anche parlato in classe oltre a leggere il libretto?

    a presto :-)

    *****

    #9005
    Lau.
    Partecipante

    Ciao jordan!
    Dobbiamo leggerlo domani in classe! :-)

    Poi vi racconto di cos abbiamo parlato :-)

    #9006
    morpheus
    Partecipante
    Quote:
    Lau.
    Ciao jordan!
    Dobbiamo leggerlo domani in classe! :-)

    Poi vi racconto di cos abbiamo parlato :-)

    Si Laura, grazie.. sarà sicuramente un post interessante il tuo
    Buona serata

    firmaforum2e.jpg
    Un giorno senza un sorriso è un giorno perso :-).(Charlie Chaplin)

    #9007
    atlas
    Partecipante

    Come ha scritto Morpheus, il bullismo c’è sempre stato e non solo a scuola ma anche durante il miltare (il celebre nonnismo), nella vita quotidiana ecc. Ora se ne parla di più e, come per tante altre cose, si ingigantisce a tal punto che si finisce per creare una reazione a catena: magari anche chi non si sentiva spontaneamente di fare certe cose, dopo aver visto i continui superficiali servizi alla Tv o molti video su YouTube viene spinto ad imitare quei comportamenti vandalici. Il motivo? Per divertimento, per noia, per ignoranza o semplicemente per conformismo, per fare come tutti gli altri

    Quello che mi sembra mancare da quasi ogni discussione sul tema (in Tv, a scuola, in società ecc.) è il tentativo di CAPIRE PERCHE’ i ragazzi si comportano così. Non tutti i bulli lo sono per divertimento o semplice ignoranza, ci sono casi in cui sfogano le frustrazioni di una vita famigliare infelice o violenta, che ha insegnato loro solo quel tipo di comportamento! C’è chi si sfoga su se stesso, come nel caso dell’autolesionismo, e chi invece fa subire agli altri ciò che subisce di persona, cercando di sentirsi più forte oppure seguendo la logica che solo chi sottomette gli altri riesce nella vita e ottiene quello che vuole (logica che anche i media spesso trasmettono più o meno involontariamente).

    Quindi il fenomeno bullismo è molto più complesso di quanto sembri. Ovviamente chi lo subisce fatica a capire le ragioni di chi lo pratica (ne so qualcosa Vadim, fidati!!), ma non bisogna generalizzare e vedere ogni caso uno per uno. Ma senza demonizzare i giovani pensando solo a reprimere i loro comportamenti (la soluzione più facile ma che alla fine non risolve nulla!). Serve invece ricordarsi che i bulli sono ragazzi, ancora in via di formazione del loro carattere, quindi si può agire con la comprensione, la prevenzione o (dove necessario) la punizione, prima che diventino adulti e portino avanti lo stesso comportamento sul lavoro o nelle relazioni intime con gli altri.

    Se ho fatto un discorso troppo complicato dimmelo che mi spiego meglio ok? ;-)

    #9008
    mapi
    Partecipante

    Dovrebbe esserci un lavoro costante fra genitori ed insegnanti.
    E’ però necessario iniziare subito, non appena questo tipo di atteggiamento si manifesta.
    Dicono, che frequentemente il bullo è un ragazzo solo, che ha lacune di affetto e poca autostima. Ha bisogno di fare quello che fa per dimostrare a sè e agli altri che è bravo.
    Ogni caso è, ovviamente, un caso a sè, ma credo che questa teoria abbia un certo fondamento.

    Spero di averti aiuato a capire.

    Se fra chi legge c’è un ex bullo, ci può raccontare la sua storia? .

    Ciao caro Vadim, è da un po’ di giorni che ti sento molto bene.
    In gamba!!!!
    :-) :-D[:X] :-) :-D[:X]

    un post può far tornare il sorriso

    #9009
    atlas
    Partecipante
    Quote:
    vadim micheev

    La cosa che mi turba molto, e che le persone o i ragazzi che si comportano da bulli e vandalici, secondo me, quelle persone non hanno nè sentimenti e nè cuore.

    La seconda cosa che piu mi fà incavolare e che mi fà star male e che quando cerchi di farli capire che stanno sbagliando, e che si stanno rovinando loro stessi, questi non fanno altro che sbattersene le palle ed andare sino in fondo, e magari allo stesso tempo magari te la fà pagare a te.

    Attento a pensare che i bulli non abbiano sentimenti né cuore! Ce li hanno, solo che spesso sono distorti dalla loro situazione personale, dalla loro mentalità e comportamento.
    Dici che se ne fregano quando cerchi di far loro capire che sbagliano? Magari è quello che vogliono far vedere in pubblico, però poi da soli, a casa, riflettono sulle tue parole e pian piano, forse qualcosa cambia.
    Ma se nemmeno provi a spiegare loro dove sbagliano, potrebbero non capirlo mai non pensi?

    Quindi non smettere mai di provarci, è un seme in più che hai piantato nella loro mente e nel loro cuore, forse non germoglia subito ma dagli tempo… E se anche solo un ragazzo su cinque ti ascoltasse davvero e cambiasse il proprio comportamento, sarebbe sempre una bella conquista non trovi?

    #9010
    mapi
    Partecipante

    Caro Vadim,
    quoto totalmente Atlas e ti invito a rileggere il suo post.
    Ciau :-) :-) :-)

    un post può far tornare il sorriso

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 18 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?