Re: riguardante mio padre naturale………

  • Questo topic ha 4 risposte, 4 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 12 anni, 6 mesi fa da Holly.
Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Post
  • #6183
    Anonimo

    Il 23 dicembre 2009, è arrivato mio fratello in italia, che ora si trova ad Alghero con i suoi genitori che lo ospitano sempre.

    Quando e arrivato, mi ha detto che ha fatto di tutto per far uscire dal carcere nostro padre naturale.
    Finalmente ci è riuscito, però deve lavorare sin che non rimette a posto i suoi debiti verso i suoi figli.
    Nel senso che, siccome i suoi tre figli, sin da piccoli sono stati mandati in un istituto, per il motivo che già sapete, mentre mio padre era stato arrestato, per due condanne.
    Una volta scontate queste due condanne, lui deve essere liberato, e poi deve lavorare per lo stato, perchè deve restituire tutti i soldi che in tutti questi anni ci ha dato lo stato.

    Mio padre, ora vive con mio fratello medio, perchè il più grande non lo vuole vedere, i miei parenti idem, ma veramente non so il perchè di tutto questo.
    Io personalmente lo vorrei vedere, anche perche e sempre mio padre, e poi anche se ha sbagliato tempo fà, io credo che abbia capito dove ha sbagliato e quindi penso che una possibilita la deve avere.

    Non e giusto che tutti continuino a farlo soffrire.

    L’amicizia raddoppia la propria felicità e dimezza la propria tristezza.
    La vita non è niente senza l’amicizia.
    L’amore è cieco:L’amicizia chiude gli occhi

    #3671
    Volontario
    Moderatore

    Caro Vadim,
    che bei regali ti ha portato il Natale! Uno dei tuoi fratelli in Italia, a pochi chilometri da te, e la notizia della scarcerazione di tuo padre! Saranno delle Feste indimenticabili!
    Però, come giustamente tu osservi, il papà che è uscito dal carcere pone dei problemi nei rapporti tra i vari membri della tua famiglia naturale: la maggioranza di essi non lo vuole più neanche vedere. Speriamo tutti che tu abbia ragione e che il tempo passato in carcere gli sia servito a capire i suoi errori e magari anche a pensare a come porvi rimedio. E’ bello quello che tu dici, che deve avere una possibilità. Vedrai che ora, da libero, di possibilità ne avrà tante per dimostrare a se stesso e soprattutto agli altri come è cambiato, e che uomo nuovo è diventato. Ci vorrà molto tempo ma, se lo vorrà, sicuramente sarà accolto nuovamente da tutti.
    Questo momento è tanto delicato anche per te. Adesso ci sono tanti giorni di vacanza. Potrebbe essere questa un’occasione per parlarne con i tuoi genitori adottivi, che sicuramente ti conoscono e ti vogliono bene?


    #9842
    Anonimo

    Ciao Vadim

    E’ stato quindi il secondo dei tuoi fratelli ad aiutare tuo padre a uscire dal carcere? Ed è quindi lui che adesso è ad Alghero? Non riesci magari a chiarire con lui la situazione?

    Tu sei riuscito a perdonare tuo padre e a passare sopra il motivo per cui è stato in prigione (e per cui dunque ha già pagato), forse proprio per il desiderio che cmq hai di vederlo di riscoprire il papà che hai visto poco. Non puoi pretendere però questo da tutte gli altri. Tuo fratello maggiore e gli altri parenti non riescono ancora a perdonarlo, ad accettarlo, forse ci saranno altri motivi o forse hanno solo bisogno di tempo. Non giudicarli per questo, ma prova ad avvicinarti a tuo padre tramite tuo fratello per, magari, fargli capire che comunque chi lo ha già perdonato c’è :-)

    A presto Vadim, facci sapere! :-)

    *****

    #9843
    Clara
    Partecipante

    Ciao Vadim
    è molto bello che tu ti preoccupi per tuo papà. Sei un ragazzo sensibile e generoso.
    Come ti suggeriva Jordan potresti consultarti con tuo fratello per cercare di trovare qualche soluzione insieme ed aiutarlo un pochino.

    Innanzi tutto potresti scrivergli una lettera, parlargli della tua vita qui in Italia e dirgli che gli vuoi bene, magari potresti mandargli qualche foto, deve essere tanto tempo che non ti vede.

    Cerca comunque di non trascurare gli studi e non lasciarti turbare dalla sua situazione: si tratta di un adulto che ha commesso degli errori e ora deve ancora regolare la sua posizione con lo Stato, tu se solo un ragazzo e non puoi certo intervenire in modo attivo. Fagli solo sapere che gli sei vicino e che non è solo.

    Un abbraccio

    #9844
    Holly
    Partecipante
    Quote:
    vadim micheev
    Il 23 dicembre 2009, è arrivato mio fratello in italia, che ora si trova ad Alghero con i suoi genitori che lo ospitano sempre.

    Quando e arrivato, mi ha detto che ha fatto di tutto per far uscire dal carcere nostro padre naturale.
    Finalmente ci è riuscito, però deve lavorare sin che non rimette a posto i suoi debiti verso i suoi figli.
    Nel senso che, siccome i suoi tre figli, sin da piccoli sono stati mandati in un istituto, per il motivo che già sapete, mentre mio padre era stato arrestato, per due condanne.
    Una volta scontate queste due condanne, lui deve essere liberato, e poi deve lavorare per lo stato, perchè deve restituire tutti i soldi che in tutti questi anni ci ha dato lo stato.

    Mio padre, ora vive con mio fratello medio, perchè il più grande non lo vuole vedere, i miei parenti idem, ma veramente non so il perchè di tutto questo.
    Io personalmente lo vorrei vedere, anche perche e sempre mio padre, e poi anche se ha sbagliato tempo fà, io credo che abbia capito dove ha sbagliato e quindi penso che una possibilita la deve avere.

    Non e giusto che tutti continuino a farlo soffrire.

    Caro Vadim
    tu sei un ragazzo veramente speciale ed io sono fiera di conoscerti; non tutti hanno una sensibilità e una capacità di perdonare come invece tu hai. Altri odierebbero il proprio padre per quello che ha fatto e per avervi così abbandonato in istituto.
    Certo ha commesso degli errori ma ha pagato il suo debito e la penso esattamente come te sul potergli dare almeno una possibilità e sul cominciare a ricostruire un rapporto con lui da adulti quali ormai voi 3 fratelli siete.
    Mi dispiace che tuo fratello maggiore e il resto della tua famiglia non gli vogliano dare questa possibilità e spero che un domani cambino idea.
    Nessuno può sapere come sarebbe stata la tua vita se tutto questo non fosse accaduto, ma devi vivere il presente e la tua realtà attuale, non dimenticare la tua famiglia di origine ma ama e vivi con i tuoi genitori adottivi.
    Quando sarai autonomo economicamente e più adulto avrai la possibilità di scegliere e vivere la tua vita come vorrai, ma sei comunque un ragazzo fortunato perchè hai trovato due persone che ti amano e la tua Ilaria.
    Goditi il tempo che passerai con tuo fratello, mi raccomando..
    un grosso abbraccio [:X]

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?