Re: riguardo i compagni!!!!!!!

  • Questo topic ha 2 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 12 anni, 9 mesi fa da atlas.
Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Post
  • #6180
    Anonimo

    ciao a tutti,
    Questi giorni non sono dei migliori, sia per quanto riguardo la scuola che per la famiglia.
    A scuola il rapporto e sempre peggio, nel senso che mi provocano o facendo gesti osceni o mi prendono in giro tramite le parole, tutto questo sul fatto dell’omosessualità.
    Ho provato a spiegarli che io non sono omosessuale, ma loro non lo vogliono capire, quindi ho deciso di passare alle maniere pesanti.
    Allo stesso tempo, due giorni fa mi davano talmente fastidio, che gli ho fatti rimproverare dalla prof…. e subito dopo il mio compagno mi ha minaciato, dicendomi che gliela avrei pagata.
    Ieri e avanti ieri lo volevo dire alle due prof con cui ho piu confidenza di tutto questo, ma pultroppo una e partita in vacanza e l’altra e amalata.
    Ho provato ad ignorarli come dite voi, nel senso di non ascoltarli, e di lasciarli perdere, ma ci sono dei giorni che si avvicinano a me, e mi fissano dicendo una cavolata dietro l’altra.
    Pero, quando si oltrepassa ogni limite, il mio vaso diventa trabocante e io vado per tutte le furie.
    Anche perche non vorrei perdere un’altro anno di scuola per tutte le cazzate che mi stanno a dire, quindi in qualche modo dovro pur reagire, o no?
    Pero non so come, perchè non so che succederà dopo.
    Con loro non riesco a socializzare perchè usano continuamente le mani, si lanciano zaini o altro che le passa per la mente, oppure si tirano le gomme con violenza e rabbia,oppure si sfottono a vicenda, o cercano genitori inutilmente, insomma non li vedo dei ragazzi maturi e normali con cui fare amicizia, anche perchè come vi ho gia detto mille volte, la violenza non mi piace.
    Io penso che chi sfotte, lui stesso verra sfotutto dal prossimo.

    X quanto rigurda la famiglia, i miei genitori continuano a ribadirmi che con loro non ho un dialogo apparte le cazzate, e che sono un orso.
    Magari e pur cosi ma spiegare a loro a parole e troppo difficile, e poi non si sa mai come reagirebbero i propri genitori.
    Insomma non so come spiegarvi questo mio pensiero che ho dentro di me, ma ci proverò comunque a spiegarvelo.
    Ogni genitore vorrebbe che i figli stessero bene e che non abbiano problemi, ma pultroppo non succedera mai questo.
    Insomma ho timore di dirle che i miei compagni mi prendono in giro per queste scemenze mondiali, ma quando credi di non conoscere bene qualcuno, (in questo caso i miei genitori) non si riesce a parlare di alcune cose che a te ti sembrano importanti e difficili da superare, perchè non sai mai come affronterebbero questo tipo di problema e come reagirebbero.

    X come mi sento io in questi giorni.
    In questi giorni, mi sento uno schiffo, perchè la mia ragazza e partita e non la vedo sino al tre di gennaio, abituato a vederla tutti i giorni.
    Come seconda cosa ho questo pensiero dei miei compagni e come uscire dall’orso come dicono i miei genitori.

    Ora vi saluto perchè devo andare, e mi scuso se in questi due giorni non ho scritto e risposto alle persone nuove.
    Vi voglio un mondo di bene a presto.

    L’amicizia raddoppia la propria felicità e dimezza la propria tristezza.
    La vita non è niente senza l’amicizia.
    L’amore è cieco:L’amicizia chiude gli occhi

    #3737
    mapi
    Partecipante

    Caro Vadim,
    se i tuoi genitori ti dicono che sei un orso, significa che con loro lo sei. Non farti venire delle idee strane circa il riferire loro i tuoi problemi, compresi quelli della scuola e dei compagni.
    Perchè temi di sbagliare, di non essere in grado di spiegarti bene, ecc. ecc.?
    Perché temi che la prendano male? La prenderanno da genitori, e se tu trasmetti con le parole anche il tuo disagio meglio.
    A me sembrano dei genitori che ascolterebbero attentamente.
    Risolto questo problema vedrai che anche gli altri si semplificano perché non ti sentirai più solo.
    Provaci in tutta serenità e senza paranoie.
    Ciao caro. :-) :-) :-)

    un post può far tornare il sorriso

    #9796
    atlas
    Partecipante
    Quote:
    vadim micheev
    … i miei genitori continuano a ribadirmi che con loro non ho un dialogo apparte le cazzate, e che sono un orso. Magari e pur cosi ma spiegare a loro a parole e troppo difficile, e poi non si sa mai come reagirebbero i propri genitori.
    Insomma non so come spiegarvi questo mio pensiero che ho dentro di me, ma ci proverò comunque a spiegarvelo.
    Insomma ho timore di dirle che i miei compagni mi prendono in giro per queste scemenze mondiali, ma quando credi di non conoscere bene qualcuno, (in questo caso i miei genitori) non si riesce a parlare di alcune cose che a te ti sembrano importanti e difficili da superare, perchè non sai mai come affronterebbero questo tipo di problema e come reagirebbero.

    Non riesci a spiegarti con loro a parole… hai mai pensato di scrivere tutto quello che vorresti che capissero di te e dei tuoi problemi, un po’ come fai qui con noi?
    Magari leggendo e rileggendo le tue parole potrebbero riflettere e capirti meglio, non pensi?

    Inoltre, come mai dici di non conoscere bene i tuoi genitori? Ormai sono passati molti anni da quando ti hanno adottato, ma a volte ne parli come se li avessi appena incontrati… E perché temi la loro reazione?

Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?