• Questo topic ha 9 risposte, 6 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 7 mesi fa da Elmander25.
Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Autore
    Post
  • #5311
    camilla
    Partecipante

      Ciao a tutti!
      il mio problema è l’eccessiva timidezza, che nasce dall’assenza di fiducia in me stessa..quello di cui volevo parlare è quello che secondo me è all’origine di questa situazione. Non sono sicura di questo, forse è solo la mia natura, però so che mi ha segnata. Racconto:
      una sera d’estate di circa 4 o 5 anni fa, uscii con mia cugina. Ero alle medie, poco più di una bambina, non avevo ancora una completa concezione di me, e come tutte le ragazzine cominciavo a desiderare di avere tanti amici e magari un fidanzatino.. Ecco che quella sera mia cugina mi avrebbe presentata alle sue amiche e a dei suoi amici. Con uno di loro, Leonardo (nome di fantasia) avevo “messaggiato” per alcuni giorni, non ricordo neanche come ebbi il suo numero e perchè.. Comunque quando io e mia cugina arrivammo lì, non avevo aspettative nè niente, ero tranquilla, non mi ero preparata i capelli, non ero truccata, ero vestita molto semplicemnete: ero e sono una ragazza semplice, che non vuole apparire troppo. Invece le amiche di mia cugina erano tutte belle, vestite bene, estroverse, mi hanno salutata, ma poi parlarono tra di loro senza fare caso a me. Mi andava bene, non mi conoscevano! Poi arrivarono altre ragazze, loro davvero belle, che mi guardavano veramente oserei dire con disprezzo, mi guardavano e ridevano tra loro. Cominciai a pensare se stessero ridendo di me, mi chiedevo di cosa in particolare. Ripeto ero piccola e ingenua, non avevo ancora conosciuto persone che basassero tutto sull’apparenza.
      Dopo un po’ mia cugina mi ha presentata ai suoi amici, maschi, che mi salutarono ma si comportavano come le ragazze, solo che loro fecero proprio apposta: mi guardavano e sghignazzavano, dicevano a voce alta “che sf***ta!!”, senza preoocuarsi che io li sentissi, anzi credo volessero proprio che sentissi.
      è stata una serata veramente terribile, mi sono sentita malissimo, avrei voluto scappare o sprofondare, in ogni caso che nessuno mi vedesse!! Gli amici di mia cugina non erano ancora contenti, mia cugina mi disse che in classe sua mi prendevano in giro continuando a pensare a quanto ero brutta!
      è da quel momento che quando incontro altre persone sono sempre nervosa, che siano i miei compagni di classe o degli amici dei miei genitori. Da quella serata mi sono relazionata con il mondo cercando di non attirare l’attenzione, perchè avevo paura (ma proprio paura) che se la gente mi guardava pensava quello che avevano pensato gli amici di mia cugina. Non sono uscita di casa tranne per andare a scuola e a messa per tanto tanto tempo. Così ora sono timida, insicura, mai soddisfatta del mio aspetto, quando parlo con la gente sono nervosa, sono terrorizzata dall’idea di fare brutta figura, e vedo TUTTI migliori di me: le ragazze più belle, più simpatiche, con più stile, più cercate dai ragzzi. E ora, 18 anni, sto ancora pagando il prezzo di quella serata. Non ho tantissime amiche perchè sono noiosa, non ho mai niente da raccontare, sono silenziosa. Non ho mai baciato un ragazzo.
      Io vorrei cambiare, ma il ricordo di quella serata ormai fa parte di me. Mi chiedo sempre come sarei ora se non fosse successo.

      #16363
      paola
      Partecipante

        cara camilla, che sfigati sti qua. chissa’ com’erano brutti e quanto apparivano stupidi mentre biascicavano insulti a caso e sghignazzavano torcendo la bocca in smorfie da zoo. poi crescono e,solo a volte, migliorano. magari ora quei ragazzi non sono piu’ quel tipo di persone e non si comporterebbero mai cosi’. se sono ancora cosi’ maleducati e rozzi di pensiero fatti loro,basta evitarli per fortuna,ma non per paura,piuttosto perche’ sono noiosi e sgradevoli. sai..credo che quasi sicuramente allora contasse molto la “componente gruppo”,in quella situazione si facevano forza tra loro e affermavano la reciproca intesa disprezzando un oggetto comune che in quel caso eri tu. un obiettivo facilissimo direi,quella piccola,quella senza pregiudizi e senza difese.ti han trovata li’ bella pronta e non ci potevano credere. il punto e’ che tu ora non sei piu’ una bambina indifesa che deve accettare qualsiasi trattamento dalla cugina e dai suoi “amici”. sei una persona piu’ forte,con piu’ esperienza,con pensieri piu’ liberi,e sai che in quella occasione non hai fatto niente di male percio’ non c’e’ motivo di vergognarsene. alcuni scrittori moderni hanno descritto il principio secondo cui se qualcuno ci ferisce e’ solo perche’ gli abbiamo permesso di ferirci,ossia abbiamo permesso a noi stessi di venire feriti dalle sue parole. invece di fregarcene,per esempio. e un po’ e’ vero anche se ci vuole un po’ a capire il senso di questo concetto :)
        riguardo al tuo corpo e alla tua immagine,stai sbagliando tutto. e’ difficile esprimere il tuo valore cosi’. guarda,io ho passato anni e anni per tutto il liceo(e anche prima a dire il vero) a sentirmi un mostro a tutti i costi. piangevo in silenzio in camera mia pensando a come ero brutta, se appena appena per caso mi sentivo un po’ piu’ carina andavo in ansia e mi muovevo con mille attenzioni a non sporgere troppo la pancia li e a non mostrare il ginocchio storto la'(risultato: sembravo una deficiente impedita,di conseguenza molto meno affascinante di un lottatore di sumo che balla hip-hop con un buon ritmo). ho preso in considerazione la chirurgia plastica dalla terza elementare in poi. e niente ragazzi,OVVIAMENTE. chi ha voglia di avvicinare una piattola cosi’? anche fosse miss mondo,se non ci crede lei,chi vuoi che ci creda? secondo me cara tu hai un aspetto fantastico. e’ il tuo. per forza e’ fantastico quando te ne accorgi,e allora sarai libera di fare cio’ che vuoi,di pensare ad altro. e brillerai. ti verra’ naturale migliorarti e diventare ancora piu’ bella. ci si prende cura e si vuole il meglio per cio’ che si ama, si distrugge cio’ che si odia. quindi per essere bella non puoi che AMARE il tuo corpo. esso e’ la tua prima casa, ti tiene in vita,fa tante cose mentre tu ne fai altre: digerisce,si autopulisce,ti difende dalle malattie,mantiene una giusta temperatura e pressione,si rigenera, sente l’aria,il caldo,il freddo,i brividi,i rumori..non ti viene da essergli un po’ grata? si,a volte magari e’ un “coinquilino” un po scomodo…chesso’,fa le puzzette,lascia le carte in giro mettiamo, ma alla fine e’ simpatico,e’ tuo amico! se te ne prendi cura diventa pure un principe.
        il dramma di noi adolescenti contemporanee e’ l’anti-educazione all’immagine corporea con cui siamo cresciute (tv,giornali,pubblicita’,le esternazioni del nostro ex presidente del consiglio,la stupidita’ popolare fomentata da chi ha un potere,i coetanei rozzi). in inghilterra ad esempio si sono molto mobilitati negli ultimi anni per insegnare l’immagine corporea,ci sono programmi tv inglesi come “how to look good naked” con un certo Gok Kwan molto leggeri e carini, e programmi nelle scuole. finche’ ci si concentra su cio’ che non va bene o non e’ perfetto nel nostro corpo, stessa cosa uguale vale per la nostra vita, ci sara’ solo quello. e per quanto sembri strano,nemmeno miss universo con un atteggiamento del genere si sentirebbe carina(e difficilmente,di conseguenza,esternerebbe qualcosa di positivo). c’era un tempo in cui se non pesavo almeno 2 chili meno di quanto peso ora,non andavo nemmeno a fare danza acrobatica per la vergogna. ma si puo’?? eppure non ero vanitosa!ero insicura. ora francamente me ne sbatto,e faccio un sacco di cose impensabili prima,in piu’ mi sento molto piu’ carina e in effetti non sono cosi’ male. tu hai,come tutti,ma in particolare perche’ sei TU, il sacrosanto diritto di stare su questa terra per il tempo che ti e’ concesso in custodia. non rubi il posto a nessuno. Chissene se sono tutti migliori di te,qualcuno migliore di te ci sara’ sempre e tu non sarai mai perfetta o la migliore del mondo. sii semplicemente cio’ che di meglio puoi offrire di te al mondo stamattina. “io posso dare questo di bello”.perche’ voler negare questo a chi incontri?
        dici che noti spesso ragazze “più belle, più simpatiche, con più stile, più cercate dai ragzzi”. apparte che nessuna di loro e’ importante per te quanto te stessa,se non altro perche’,nella tua vita,tu sei l’unica che si sente in prima persona. ma comunque. se sono piu’ belle gioisci della bellezza che puoi guardare. inoltre la bellezza e’ una cosa che appare sotto un milione di forme diverse,quindi non e’ che se Adriana Lima e’ bella tu non lo sei. e se una e’ bella tu puoi esserlo in un modo diverso. io personalmente sono ben contenta se vedo una bella ragazza. la guardo e poi ciao,a meno che non ci conosciamo e diventiamo amiche.
        secondo me non c’e’ piu’ o meno stile,lo stile e’ personalita’.ti piace il loro stile? copialo. adattalo a cio’ che ti sta bene,fatti ispirare per nuove idee o acconciature. giocaci un po’. sono piu’ simpatiche? bene!! cosi’ non ti annoi e puoi farti quattro risate rilassanti,non e’ una competizione. la simpatia fa bene allo spirito di tutti. sono piu’ richieste dai ragazzi? eh,ti auguro di esserlo presto anche tu,ma il problema spesso e’ che tipo di ragazzo ti richiede. di esser “richiesta” da un idiota con uno spessore morale/intellettivo pari a quello della carta igienica,personalmente me ne farei ben poco. forse mi sentirei addirittura offesa ahahah! ciao camilla,ho voluto dare suggerimenti tutti personali basati sulla mia esperienza,poi vedi tu cosa farne. un bacio e Enjoy your body!

        #16365
        Volontario
        Moderatore

          Ciao ragazze :-) :-)
          Benvenuta Camilla sul nostro forum!
          E grazie Paola, hai perfettamente ragione.
          Cara Camilla, a tante persone è capitato di essere derise per l’aspetto fisico, ma se ci pensi bene, non avevi nulla da nascondere, eri solo diversa da quei miseri ragazzi e ragazze, e non riconoscendoti come “forte”, hanno approfittato dell’occasione per fare qualcosa che prescinde assolutamente da te e da come eri: il rafforzamento del loro gruppo di fronte a qualcosa che è estraneo. E sulla base di cosa? Delle loro capacità individuali, quelle che li rendevano persone apprezzabili? No, sulla base del loro codice estetico, dimostrando grettezza e inconsistenza. E’ naturale che tu abbia sofferto in quell’occasione, ma sono trascorsi tanti anni, e ora sarebbe bene superare questo brutto ricordo ridimensionando l’importanza che gli hai sempre dato. Sarebbe interessante andare a vedere oggi come sono quei buffoni, che vita fanno, che soddisfazioni hanno. Li hai visti forti e determinanti, ma ti assicuro, chi si annulla e assume l’identità del gruppo nelle sue peggiori declinazioni non è mai forte, al contrario, è debole a tal punto da rinunciare a se stesso per essere espressione di qualcun’altro.
          E’ un vero spreco di tempo e di energia dedicare ancora attenzione e ritenere importante un episodio così squallido. Anche se non sei convinta, e ti senti tanto insicura, prova a isolare quel pensiero. Sei giovane, puoi giocare all’infinito provando mille stili diversi, se il tuo aspetto ti sembra un pò anonimo.
          E’ importante uscire, incontrare persone, coltivare amicizie. E’ importante a tutte le età, ma a diciotto anni è fondamentale. Vuoi nasconderti ancora a causa di quattro imbecilli che non avevano niente di meglio da fare per trascorrere la serata che non deridere qualcuno? Riesci a vedere quanto sono poveri e infimi, a dispetto della loro sicurezza? Gli sfigati sono loro, tanto poveri da dedicare attenzione al vestito e agli accessori.
          Scusa se sono un pò diretta, ma annullarti non fa che dimostrare a te stessa che loro avevano diritto a comportarsi così male, e invece non l’avevano. Il mondo è grande, ci sono persone di tutti i tipi, esci e vai a cercare quelle che ti sono affini, ce ne sono tante e puoi essere felice.
          Ciao cara, tanti sorrisi :-) :-)


          #16528
          camilla
          Partecipante

            vi ringrazio per le risposte! è una cosa più grande di me che in 4 anni mi ha schiacciato e impedito di fare tante ma tante cose, che mi ha fatto diventare come sono oggi, e come sono oggi non mi piace per niente..non so come trovare il coraggio – perchè mi serve CORAGGIO – di cambiare radicalmente.

            #16529
            Volontario
            Moderatore

              Forza Camilla! L’estate come sta andando? Quali sono i tuoi propositi per settembre?

              tanti sorrisi :-)


              #16543
              camilla
              Partecipante

                Bene a parte la timidezza che mi accompagna sempre! Ora sto pensando di cambiare immagine per esempio facendo i capelli ricci visto che li ho sempre avuti lisci. è un’idea :)

                #16546
                Volontario
                Moderatore

                  Ciao camilla :)

                  Bene! È sempre interessante fare piccoli cambiamenti come passare da liscia a riccia! Oppure anche cambiare colore… Son tutti modi di sperimentarsi in qualche modo.
                  Facci sapere come va l esperimento riccio :)

                  Sorrisi :cheer:


                  #16891
                  camilla
                  Partecipante

                    va benissimo! :) consiglio a tutti quelli che si sentono insicuri o non si piacciono mai di fare un cambiamento, può fare davvero bene :)

                    #16894
                    Volontario
                    Moderatore

                      Brava :)
                      Siamo contenti che Il piccolo cambiamento ti abbia aiutata!
                      Tanti sorrisi :cheer:


                      #17050
                      Elmander25
                      Partecipante

                        Ciao,ti parla uno che è brutto,ma veramente brutto,e che è consapevole di esserlo.
                        Dio ci ha creati belli e brutti,e probabilmente non c’è un motivo,ma bisogna rassegnarsi al fatto che chi è bello vive in una determinata maniera,chi è brutto in un altra.Col passare degli anni sono diventato consapevole di non poter fare determinate cose,tipo stare insieme a ragazze molto fighe,oppure stare in una comitiva…E spesso sono anche preso in giro per questo fatto,e a volte sogno di essere bello e di avere amici,senza motivo.Ma il punto è questo
                        ‘Non possiamo cambiare cio che noi siamo’…fattene una ragione,se sei brutta purtroppo non puoi fare determinate cose,ne stare con determinate persone (che con gli anni imparerai che proprio quelle determinate persone sono le piu antipatiche).Prova a stare con chi è come te,con chi ha i tuoi stessi interessi,e non pensare a chi e piu bello e chi e piu brutto.Pensa a me,ho un annetto in meno a te,e non esco mai,perche sto in una classe con gente che odio a morte,e probabilmente anche loro odiano me,e in questi anni non sono riuscito neanche a farmi qualche amico serio al di fuori dell’ ambito scolastico…

                        Nel caso non ti piacessi tu,ma in realtà brutta non sei,cancella tutto quello che ti ho scritto e non farci caso

                      Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
                      • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                      Scrivici su WhatsApp
                      Scan the code
                      Ciao!
                      Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                      Come possiamo aiutarti?