Sono stanca….ho pensato al suicidio.

  • Questo topic ha 27 risposte, 7 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 12 anni, 6 mesi fa da mapi.
Stai visualizzando 13 post - dal 16 a 28 (di 28 totali)
  • Autore
    Post
  • #9417
    Holly
    Partecipante

    Carissima Janet ciao
    è dura ogni volta leggere i tuoi post, sia per la tristezza di cui sono impregnati, ma soprattutto per la rassegnazione all’inevitabile che mi pare di cogliere.
    E’ come se tu non avessi alcuna possibilità di far nulla.

    Forse ti sembrerà facile per noi parlare perchè non immersi nella stessa tua melma, ma non è così Janet, perchè la vita pone ciascuno di noi di fronte a dolori, scelte, momenti in cui ci pare che nulla cambierà e dove non sappiamo come e cosa fare, presi dalla disperazione più nera.

    Condivido quello che ti hanno scritto Vadim, Sara e Mapi.
    Alle loro parole posso aggiungere che nessuno di noi o altri che hai accanto, può fisicamente sollevarti, portarti a scuola o invogliarti a fare, se non trovi in te la forza Janet, e se non sai tu chiedere aiuto a chi può iniziare ad aiutarti, almeno provarci.
    Dici che i consigli non servono e che ti senti giudicata, qui non facciamo così; ma a parte questo cerca di andare oltre e chiedi aiuto a qualcuno che possa darti gli strumenti per superare questo stato di prostrazione in cui sei immersa e dal quale capisco che da sola sia faticoso uscire, sempre che tu lo voglia veramente, però.

    Hai 18 anni Janet, non sei un’adulta ancora nel senso pieno della parola ma nemmeno più una bambina o strettamente un’adolescente e credo tu possa fare qualosa, chiedere un aiuto mirato e specifico per poter almeno inizialmente uscire da questa fase e poi lavorare su te stessa per andare avanti, senza guardare solo la parte negativa della tua vita, la parte che continua ad abbatterti non permettendo di costruire nulla.

    Ieri ho visto x caso una parte di Telethon alla tv.

    Sai, sentire di bambini prima, adolescenti poi (perchè la maggior parte di loro ancora non arriva in età adulta) che per malattie genetiche non hanno ad esempio la pelle che rimargina o ad un certo punto dopo anni di normale vita, progressivamente si bloccano fino all’immobilità non potendo più far nulla e cristallizzandosi nel proprio corpo fino alla morte, mi ha fatto ancora una volta capire quanto noi siamo fortunati.
    Vedere quelle immagini, vedere loro che vogliono vivere e ci provano nonostante tutti i limiti ed il dolore fisico che vivono quotidianamente, ascoltare i genitori, vedere come la vita va avanti con problemi che neanche immaginiamo, fa sentire quanto siano spesso piccoli i problemi nei quali noi anche senza volerlo, ci crogioliamo lamentandoci ed a volte come alcuni di voi raccontano, cercando di togliersi la vita perchè la ritengono inutile.

    Accidenti ma se riescono a farlo persone come quelle, noi che diritto abbiamo anche solo di pensare un’oscenità del genere?

    Possiamo muoverci liberamente, non siamo intrappolati nel nostro corpo con una disabilità inesorabile e progressiva, possiamo decidere come vivere, possiamo lottare e costruire ed allora perchè pensare che l’unica soluzione sia togliersi la vita?

    Ragazzi ma la vita è un regalo immenso, abbiamo il DOVERE di viverla non buttarla, noi che siamo fortunati, BASTA VOLERLO.

    Non ho detto queste ultime cose per sgridare te o sminuire i tuoi problemi, affatto Janet, lo ritengo solo una riflessione ad alta voce, per tutti noi che ci lamentiamo spesso quando abbiamo invece tutti gli strumenti per combattere e costruire la nostra vita.

    Un abbraccio Janet anche se queste ti sembreranno solo parole inutili.

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #9418
    Anonimo
    Quote:
    Carissima Janet ciao
    è dura ogni volta leggere i tuoi post, sia per la tristezza di cui sono impregnati, ma soprattutto per la rassegnazione all’inevitabile che mi pare di cogliere.
    E’ come se tu non avessi alcuna possibilità di far nulla.

    Forse ti sembrerà facile per noi parlare perchè non immersi nella stessa tua melma, ma non è così Janet, perchè la vita pone ciascuno di noi di fronte a dolori, scelte, momenti in cui ci pare che nulla cambierà e dove non sappiamo come e cosa fare presi dalla disperazione più nera.

    Condivido quello che ti hanno scritto Vadim, Sara e Mapi.
    Alle loro parole posso aggiungere che nessuno di noi o altri che hai accanto, può fisicamente sollevarti, portarti a scuola o invogliarti a fare, se non trovi in te la forza Janet, e se non sai tu chiedere aiuto a chi può iniziare ad aiutarti, almeno provarci.
    Dici che i consigli non servono e che ti senti giudicata, qui non facciamo così; ma a parte questo cerca di andare oltre e chiedi aiuto a qualcuno che possa darti gli strumenti per superare questo stato di prostrazione in cui sei immersa e dal quale capisco che da sola sia faticoso uscire, sempre che tu lo voglia però.

    Hai 18 anni Janet, non sei un’adulta ancora nel senso pieno della parola ma nemmeno più una bambina o strettamente un’adolescente e credo tu possa fare qualosa, chiedere un aiuto mirato e specifico per poter almeno inizialmente uscire da questa fase e poi lavorare su te stessa per andare avanti, senza guardare solo la parte negativa della tua vita, la parte che continua ad abbatterti non permettendo di costruire nulla.

    Ieri ho visto x caso una parte di Telethon alla tv.

    Sai sentire di bambini prima, poi adolescenti (perchè la maggio parte di loro ancora non arriva in età adulta) che per malattie genetiche non hanno la pelle che rimargina o ad un cero punto dopo anni di normale vita progressivamente si bloccano fino all’immobilità non potendo più far nulla e cristallizzandosi nel proprio corpo fino alla morte, etc etc.
    Vedere quelle immagini, vedere loro che vogliono vivere e ci provano nonostante tutti i limiti ed il dolore fisico che vivono quotidianamente, ascoltare i genitori, vedere come la vita va avanti con problemi che neanche immaginiamo, fa sentire quanto siano spesso piccoli i problemi nei quali noi anche senza volerlo, ci crogioliamo lamentandoci ed a volte come alcuni di voi raccontano, cercando di togliersi la vita perchè la ritengono inutile.

    Accidenti ma se riescono a farlo persone come quelle, noi che diritto abbiamo anche solo di pensare un’oscenità del genere?

    Possiamo muoverci liberamente, non siamo intrappolati nel nostro corpo con una disabilità inesorabile e progressiva, decidere come vivere, lottare, e allora perchè pensare e provare a togliersi la vita che è un regalo immenso e che dobbiamo vivere perchè noi che siamo più fortunati possiamo farlo,BASTA VOLERLO.

    Non ho detto queste ultime cose per sgridare te o sminuire i tuoi problemi, affatto Janet, lo ritengo solo una riflessione ad alta voce, per tutti noi che ci lamentiamo spesso quando abbiamo invece tutti gli strumenti per combattere e costruire la nostra vita.

    Un abbraccio Janet anche se queste ti sembreranno solo parole inutili.

    L’amicizia raddoppia la propria felicità e dimezza la propria tristezza.
    La vita non è niente senza l’amicizia.
    L’amore è cieco:L’amicizia chiude gli occhi

    #9419
    Clara
    Partecipante

    Cara Janet

    se è vero che abbiamo il diritto/dovere di vivere pienamente la nostra vita e che dobbiamo ritenerci fortunati di essere (come nel tuo caso) sani e giovani, è pure vero che alcuni di noi non sono diciamo così attrezzati a vivere.

    Se tu non ti senti le energie, la voglia, la carica per affrontare le tue giornate è necessario trovare qualcuno o qualcosa che lo faccia per te.

    Ora, spero che nessuno mi tiri le pietre, ma urge che tu ti rivolga a tuo padre e poi insieme cerchiate la soluzione migliore che ti possa sbloccare.

    La vita è piena di cose belle e tu hai il diritto di goderle.

    Non puoi continuare a sprecare del tempo prezioso.

    Per il resto noi siamo qui ma – come dice Mapi ls mano la devi chiedere a chi te la può dare…

    cominciate a parlare con il medico di famiglia, poi si vedrà.

    In bocca al lupo.

    #9420
    Janetlicious
    Partecipante

    Mi dispiace tantissimo perchè quelle parole che ho scritto non si riferivano comunque a voi nel senso negativo. Io accetto e m fanno stare meglio i vostri consigli,ma si sa,sono come il sole d’inverno, ti illuminano ma non riscaldano. Mi fanno male solo quei consigli di alcun persone accanto a me che si limitano davvero a giudicare,tanto che ormai mi sto rendendo conto che solo pochi di loro sono davvero miei amici. Quelli chemi danno consigli, che mi danno della ragazza stupida < ke non sa rialzarsi> mi stanno ferendo, ma quei pochi che anzichè giudicare come mi sento,cosa sto facendo ma sopp cosa NON STO FACENDo , credo di aver capito che cercano di distrarmi,riportam alla vita quotidiana..come qst sabato al lavoro. Mio ragazzo è unica persona che mi fa stare davvero bene…Mio padre è partito ieri mattina per un vaggio lungo di una settimana, sono acasa da sola. Non mi piace, ho evitatodi dirlo in giro xk si sa,casa libera è una di quella cose ke tutti aspettano. io invece voglio proprio la tranquillità ma non nego che ora comincio persino aver paura di notte..e di stare da sola in casa. Scrivo non tantospesso qui perchè io cerco almeno di andare un po’ avanti. adesso sono quasi le 5 di mattina,sn sveglia dalle 4, perchè voglio studiare una cosa per l scuola…mi aspetta una giornata orribile,avrei quasi la tentazione di non andarci,ma dato ke ormai i miei voti nn cambieranno nel 1 quadrimetrew non importa che io vada male..importante ke mi presento,ke dico a me stessa…ke un po’ alla fine posso farcela. Nn nego di essere decisamente stanca in qst momento ma ora ke sn a casa da sola posso permettermi di girare per caasa senza ke mio padre si svegli e quindi avrò bevuto gia due caffè…mi hanno svegliata e leggere queste cose di prima mattina mi ha fatta sentire un po meglio,forse è il caso ke io legga qst blog appena sveglia…….mi manca mia madre, e stranamente anke mio padre. ieri pomeriggio ho ricevuto una kiamata dalla mia famiglia x avvisarmi che mia zia a cui vglio un bene dell anima ha partorito un quinto figlio MASCHIO. è pazzesco,io vivo gia con idea di quella creatura vorrei vederlo… forse mi svegierebbe un po’ si sa,i neonti hanno quella forza vitale dentro che ti attrae…non lo vedrò supponngo prima di qst estate ma spero ke la voglia di vederlo mi faccia arrivare fino a quel giorno. sempre ieri pomeriggio è morto un parente della mia famiglia,il nonno di questo bimbo (Non mio)…ora mi sto kiedendo come si sente il padre di questo mio cuginetto,mio zio,che nello stesso giorno ha visto nasceere un figlio e un ora dopo vedere morire suo padre di cancro. Non so perchè ho detto questa cosa ma continuo ad averla in mente. Io voglio tanto farcela….tanto. ho una gran paura dentro. mi f paura un po’. ma non voglio sprecare la mia vita, mi rendo conto di essere non ceerto una ragazza stupida, non ho mai avuto problemi con lo studio ,assorbo velocemente,mi appasiono delle cose che studio…con un aiuto,qualke ripetizione e impegno poss farcela….basta che nonf accio piu nessun altra assenza.. beh ho pensato anche di sfrutttare queste vacanze di natale per dare un nett taglio alla mia vita,scollegarmi da tutti per un po,ma non per diventae depressa ulteriormente ma proprio studiare…cambiare,progettare la mia nuova vita. Ma si…però ho bisogno di un aiuto credo anche medico,insomma quella idea del suicidio mi perseguita anche s non lho piu riprovayo. ma la sento sulle spalle e voglio mandarla via prima ke mi salti e soffochi del tutto.
    Grazie sempre delle vostre parole,mi fanno sentire più….
    <ascoltata>.
    ( buona fortuna ame,oggi sarò proprio massacrata a scuola, andrà male xke non posso recuparare cosi tante ore di assenza e spiegazioni ma bsta ke almeno comincio ad affronatre la realtà…ke mi sta gridando che sono proprio messa male..)
    appena torno ve lo faccio sapere.
    Io non so ma mi rendo conto di essere piu serena oggi scrivendo questa cosa-<3

    #9421
    Clara
    Partecipante

    E noi siamo più sereni perchè ci hai dato notizie e perchè sei a scuola…

    quando ti sarai ripresa un pò le tue energie, dovremo affrontare anche il problema dello studio.

    Ancora sei in tempo a recuperare sia le assenze sia le materie più problematiche. Con calma, Janet, una cosa per volta.

    Unn abbraccio.

    #9422
    morpheus
    Partecipante

    Brava Janet, hai fatto un primo passo.. sei uscita e hai trovato la forza di andare a scuola! mi piace la frase ..ma io non voglio sprecare la mia vita! Beh se l’hai scritta allora tienila a mente e ripetila tutte le volte che la voglia di non fare nulla o la stanchezza ti assalgono.
    Come dice Clara hai tempo per recuperare le tante assenze, non scoraggiarti adesso che hai ritrovato un po’ di voglia di vivere, ok? Aspetteremo tue notizie, non è importante che sia andata bene o male a scuola, è importante che tu ci sia finalmente andata!! ;-)
    Noi ti ascolteremo sempre volentieri, ricordalo :-)
    A presto allora…

    firmaforum2e.jpg
    Un giorno senza un sorriso è un giorno perso :-).(Charlie Chaplin)

    #9423
    Anonimo
    Quote:
    Brava Janet, hai fatto un primo passo.. sei uscita e hai trovato la forza di andare a scuola! mi piace la frase ..ma io non voglio sprecare la mia vita! Beh se l’hai scritta allora tienila a mente e ripetila tutte le volte che la voglia di non fare nulla o la stanchezza ti assalgono.
    Come dice Clara hai tempo per recuperare le tante assenze, non scoraggiarti adesso che hai ritrovato un po’ di voglia di vivere, ok? Aspetteremo tue notizie, non è importante che sia andata bene o male a scuola, è importante che tu ci sia finalmente andata!!
    Noi ti ascolteremo sempre volentieri, ricordalo
    A presto allora…

    Quot pienamente quello che ti hanno gia detto sia clara che morpheus.
    Ricordati che oi siamo cui per ascoltarti sempre e per aiutarti a superaremomenti tragici.

    Facci sapere ancora di te.

    A presto da vadim

    L’amicizia raddoppia la propria felicità e dimezza la propria tristezza.
    La vita non è niente senza l’amicizia.
    L’amore è cieco:L’amicizia chiude gli occhi

    #9424
    Holly
    Partecipante

    Ciao Janet,
    così va decisamente meglio, piace anche a me moltissimo la tua frase non voglio sprecare la mia vita.

    Non sottovaluto la fatica che stai facendo Janet, ma provarci è la cosa migliore che puoi fare per te stessa.;-)

    Facci sapere come procedono le cose e non lasciarti abbattere ti prego dai momenti più difficili.
    A noi fa piacere leggerti e se qualche volta le risposte ti appaiono più dure, è solo perchè teniamo a te e non vogliamo tu perda la speranza.

    Come dice Clara, affrontiamo una cosa alla volta: ora recupera le energie e poi parleremo del problema studio/scuola.
    Un abbraccio Janet, [:X]

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #9425
    Janetlicious
    Partecipante

    Che dire….sto meglio…non lo farò mai più…Ora devo sistemare tutta la mia vita, studio immenso in queste vacanze di natale…. ho tante cose che devo fare, devo anche valutare meglio le mie amicizie, devo farmi non solo aiutare ma anche RINGRAZIARE a loro di essermi cmq vicini…. ho tante cose da afare, mille cose… devo CAMBIARE E MIGLIORARE…
    Grazie mille,
    di tutto di queste parole
    io sono davvero Grata
    …..ho capito ora…ho capito tutto !
    Non ho tempo da perdere…
    <3 un bene immenso…e auguri tanti auguri per Buone Feste…
    Io le passo da sola con mio padre, ma non importa,io devo farcela. <3

    Con sincerità ancora, <3 auguri

    #9426
    mapi
    Partecipante

    Ciao cara Janet,

    nel tuo post di oggi ho letto tanto coraggio ed impegno a capire meglio la tua vita e chi ti sta vicino e a iniziare le azioni necessarie.
    Sono molto molto contenta di questa tua presa di coscienza; non devi tornare nell’apatia perché è una situazione in cui sottovalutiamo le nostre capacità e le nostre forze. Il restare invece attivi nel cambiare le cose, inculca una visione positiva della vita alla quale noi stessi stiamo dando una svolta.

    Cara Janet!!! ti siamo vicini con il pensiero e con le parole…..è tutto quello che sappiamo fare.

    BUON NATALE !!!

    Un abbraccio e tanti Sorrisi :-) :-) :-)

    un post può far tornare il sorriso

    #9427
    Janetlicious
    Partecipante

    Il Natale rischia di non essere più quella straordinaria occasione
    di riflessione profonda e sincera di cui abbiamo Tutti Bisogno..
    e forse dovremmo cercare di riavvicinarci ai temi più profondi delle Nostre Vite cercando di far vivere dentro di Noi il reale significato di cui oggi c’è piu che mai bisogno …

    Auguro di farvi Vivere un Natale di Gioia che non si spegne mai,e che sia fino in fondo sincero affinché tutti ricevano un regalo bellissimo, quello della pazienza e della speranza, Bontà e genuino Sentimento verso Noi stessi e verso Ogni altra Persona accanto a Noi… per una vita segnata dall’Amore.

    Tantissimi Auguri di Buon Natale e un Straordinario Anno Nuovo…

    <3 GRAZIE

    #9428
    Anonimo

    ciao cara janet,
    sono contento che tu abbia preso questa decisione, e che la affronterai sino in fondo con questa grinta.
    Forse sono un po in ritardo, ma spero che cmq mi possa leggere.
    Ti auguro un buon felice natale.

    a presto cara janet

    L’amicizia raddoppia la propria felicità e dimezza la propria tristezza.
    La vita non è niente senza l’amicizia.
    L’amore è cieco:L’amicizia chiude gli occhi

    #9429
    mapi
    Partecipante

    Grazie Janet, mi spiace per Euphralia che non sente il significato del Natale come ricarica di tutte le nostre energie positive.
    Finora sono stata fortunata: ho sempre vissuto il Natale come momento importante di convivio, di ricarica di affetti e di tanto calore famigliare e umano.
    E’ vero, potremmo far diventare tutti i giorni dell’anno come se fossero Natale, ma la vita non ce lo permette. Siamo sempre tutti di corsa, ci sono mille cose da fare…., per cui fermarsi un giorno in allegria con i propri cari e farsi la promessa di aiutarsi l’un l’altro oltre a noi stessi è tanto bello!!!!
    La società dei consumi ci vuole scippare il Natale ma……..resistiamo!!! Dalla capanna di Betlemme prendiamo ispirazione per fortificare i nostri sentimenti migliori e dalla società dei consumi prendiamo quello che ci aiuta ad essere più allegri, senza esagerare. Siamo umani e non eremiti: ci servono entrambi.
    Caro Gesù Bambino, caro Babbo Natale !!!

    un post può far tornare il sorriso

Stai visualizzando 13 post - dal 16 a 28 (di 28 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?