Sono stata una sfupida inconscente

  • Questo topic ha 22 risposte, 6 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 10 anni, 3 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 8 post - dal 16 a 23 (di 23 totali)
  • Autore
    Post
  • #16525
    rosatriste
    Partecipante

    Certo che ci vuole certo io non mi capisco neanche cadere cosi io mi do la colpa non faccio altro che rimproverarmi di quel che ho fatto mi sento sola come non mai e ho una paura immensa

    #16526
    Volontario
    Moderatore

    Sulle ceneri di come ti senti, cara Rosatriste puoi costruire una nuova persona, puoi ripartire e andare verso quella serenità che ti consentirà di cercare e costruire rapporti normali con persone normali.

    Quello che stupisce della tua storia è il tuo continuare a infilarti in situazioni che possono solo portare a dolore e sconfitte, sembra che tu non dia valore a te e al tuo legittimo desiderio di felicità.
    Vorresti essere felice ma le scelte che fai sono una dichiarazione di infelicità certa.

    Potresti scriverci della tua storia, di tutte le cose belle e tristi che ti sono capitate, di come ti senti con le persone della tua famiglia, dei tuoi desideri, delle tue vittorie e delle tue sconfitte…

    Se vuoi questo raccontare ti aiuterà ad andare alle radici di questo tuo modo di comportarti, a capire il perchè di queste scelte sbagliate.

    Se quello che hai fatto è servito per arrivare a prendere coscienza che devi cambiare modo di essere allora ciò che hai passato non è stato senza senso.
    Vedrai :-) puoi cambiare se vuoi :-) , noi ti saremo vicini :-) aspettiamo di leggere la tua storia :-)
    ciao


    #16530
    rosatriste
    Partecipante

    Che dire di me io so per certo che il declino mia sia iniziato un anno fa quando non so come mi sono semtita improvvisamente male non uscivo non volevo vedere nessuno e mangiavo molto mamma era spaventata e tutti mi volevano stare accanto poi con l’inizio dell’anno successivo ho conosciuto questo uomo con cui ho avuto la storia triste e io ero felice lo so che è stupido ma ero allegra e ricominciai ad uscire a non avere paura di stare in mezzo alla gemte e tutti ne erano felici finalmente mi vedevano sorridere ma non caivo che era sbagliato innamorasi di un uomo che come mi avete ripetuto mille volte poteva essere mio solo il 50% e anche meno mio e io pero andavo avanti e poi peró le cose peggioravano tranne la mia salute sole il mio stato mentale diciamo infatti varie cazzate le ho fatte e questa è quella di cui mi pento di piu essere andata con uno sconosciuto e se non avessi di recente litigato con l’altro io non avrei visto bene il mio errore ero accecata dalla rabbia la noia :( la tristezza di aver perso quell’amore deleterio ma che amavo ….ora sapete papa è un po strano non viene spesso e un anno fa aveva portato mia sorella con se al paese e lei era felice perche adora quel posto quest’anno invece dice di essere stanco e mi spavento vi ho detto gia che spffre di diabete ho paura chensia questo a renderlo un po fiacco :( ma non sono mai stati i problemi che avvolte nascevano in famiglia a farmi fare cio che ho fatto ma era la voglia di vivere che mi era mancata per un anno e lo so che non e vita innamorarsi cosi ma che posso dire ero troppo desiderosa e felice di quell’incontro…ora non so mi sento vuota un po ho paura di ritornare nelle condizioni di un anno fa ma cerco di sorridere di uscire e svagarmi ho anche cercato nel sito del consultorio (e ringrazio il volontario che me lo ha suggerito ho letto cose utilissime ) c’e un consultorio anche vicinissimo casa mia credo che non perdero tempo per andarci ho sete di sapere per non fare piu errori …mi scusp poi per il mio essere stata volgare nello specificare quello che ho fatto con quell’uomo non sapevo che quelle effusioni si chiamassero petting
    E grazie sempre del sostegno
    Un po mi spiace che Avalon abbia pensato che io volessi farvi perdere tempo :( ripeto che non ne vedo il motivo io quando sno agitata scrivo davvero male ma anche da tranquilla ma vi rimgrazio lo stesso

    #16536
    Volontario
    Moderatore

    ciao
    se vuoi continuare a raccontare la tua storia ho tante domande da farti:

    dici che il tuo declino è iniziato un anno fa,
    dici che ti sei trovata improvvisamente male
    dici che non volevi uscire, non vedevi nessuno e mangiavi molto.
    perchè è iniziato questo periodo? e perchè pensi che ora debba ricominciare?

    dici che tua mamma si era molto spaventata, ha consultato qualcuno?
    è stato solo l’incontro con questa persona che ti ha riportato allegria?

    Ho visto che posti anche alla sera tardi e alla mattina molto presto, sei sicura di dormire abbastanza?

    raccontaci anche degli anni della tua adolescenza

    ciao :-) ;) :-) :-) aspettiamo tue news :-) ;) :-)


    #16537
    rosatriste
    Partecipante

    Beh è iniziato all’improvviso il giorno prima ero allegra e il giorno dopo bom depressa si mamma voleva portarmi ovunque dottori ospedali ecc ma io ero spaventatissima vevo l’affanno e piu mi diceva cosi piu peggioravo poi pero le ho detto di starmi solo vicina e che sarebbe passato tutto io credo che sia arrivato tutto per una questione di nervi io mi agito subito e poi mi arrivano i nervi e mamma lo sapeva infatti non mi assillavano ma neanche mi viziavano ma mi trattavano da bimba si puo dire ..poi col passare dei giorni io pregavo molto lo stato di azsiampaura andava passando uscivo spesso sorridevo riciminciavo a dormire senza chiedere a mamma di starmi accanto la notte e poi i giorni sono stati tranquilli fino all’incotro con lui anche se incontrai due volte il vicino beh storia vecchia grazie al cielo e poi ecco lui e il mio cuore se messo allegria le giornate anche se stavo in casa passavano allegrissime , io lo so che non so mente ai propri gemitori ma ero cosi allegra di uscire con lui che mentire mi sembrava una cosa da nulla ma non ne ero mica contentissima io a lui non dicevo nulla ma da un lato sapevo che era triste ma davo ragione al sentimento che mi dava gioia e tra gli alti e i bassi con lui la mia salute non era mai peggiorata …ora che lui non c’e e io ho fatto quell’errore di incontrare quest’altro adulto mi era salita la paura che appunto per paura per nervi o non so che mi pitesse ritornare quello stato tristissimo di un anno fa ma ovviamente io cerco di stare allegra ho un amico dolcissimo che tutti i giorni mi fa compagnia e la sera mi fa ridere non smetto mai di pregare e alla mia anima peccatrice fa bene …la mia adolescenza mamma mia un’avventura folle io non sono mai stata una razagga tranquilla sin da bambina ne combinavo di tutti i tipi mi rinchiudevo in casa di mia zia per dormire nella culla di mia cugina scarabbocchiavo i muri della scala salivo nella terrazza e correvo in mutande un giorno al supermercato mia zia mi disse che volevo scappare perche il ragazzo che lavorava li mi faceva paura ma credo che le birbinerie le combinino tutti i bambini ma io ero folle mia madre mi diceva che all’asilo ero scatenata ogni volta che papa mi lasciava il classe mi appiccicavo a lui piangendo davanti a tutti e i bambini mi imitavano oppure invidiosa della mia compagna che portava le barbie le davo pizzicotti di nascosto la cosa che mi fa sorridere e che io me le ricordo certe cose spesso le racconto a mia sorella le notti che non riusciamo a dormire e ci ammazziamo di risate …Aaa io la mia infanzia fino alla terza elementare la passai al paese di mio padre e voi sapete io non amo molto quel paese infatti ogni estate venivo da nonna e quando ri andavo via piangevo giorni e giorni ma poi iniziava la scuola e non ci pensavo alle elementari appunto non ero mica cambiata ero pazzerella e ricordo che un giorno durante la ricreazione aprii un rubinetto e lasciai acorrere l’acqua giuro nessuno si accorse che fui io me ne tornai in coasse tremante ma anche divertita poi un giorno mi misi di nascosto un lucidalabbra il mio compagno di banco spione lo disse alla maestra che rimproverandomi mi tolse il lucidalabbra facendomi venire i lacrimoni io pero cercavo di resistere a fine giornata diedi un calcio al mio compagno che scappo piangendo poi pero io e lui poi simo diventati ottimi amico ma poi ancora arrivó il giorno in cui ci trasferimmo a Palermo mai gioia fu piu grande potevo stare con le mie adorate cugine io amo la loro compagnia sono sorelle ricordo che mia cugina C mi faceva giocare con le sue barbie e ogni giorno costruivano per tutta la scala la casa delle barbie riocordo che la mia aveva i capelli ricci e rossi e il suo Ken era gatto silvestro hahaha adoravo i nostri discorsi sulle faccende di casa i mariti che tornavano tardi la sera il cibo insomma era una gioia immensa stare con lei poi pero essendo lei piu grandicella i suoi impegni scolastici aumentavano e il tempo delle barbie giustamente finiva e cosi stavo con l’altra cugina piu seria amante della lettura infatti ho presi da lei l’amore della lettura e cosi crescevo con lei si puo dire , nei giorni di scuola anche se ero sempre matta mamma mi diceva di contenermi il piu possibile ma anche se facevo qualcosa che sembrava innocente si trasformava in una tragicomica come dice mia cugina un giorno unii i fili del mio zaino con quello del mio compagno che mi piaceva ai ai ai come sempre nessuno si accorse che fui io ero abilicchia nel fare cavolate di nascosto e ci furono risate urla della maestra che voleva ordine insomma io fui punita perche me la ridevo e lui allontanato dal mio banco ..non era la mia prima cotta il ragazzino che mi faceva battere il cuore prima di lui fu Mario il ragazzo che stava al paese era il motivo per cui tornavo a Gangia cin piacere dopo l’estate ..comunque in quinta elementare conobbi Daniele il ragazzo che mi avrebbe reso ancora piu pazza dato che la nostra storia era un inferno lascia e prendi insorportabili e poi le medie dio mio altra odissea io andavo a scuola accompagnata da una amica di mamma che aveva un figlio antipatico che in macchina mi predeva in giro ma quando aspettavamo sua madre alla fine della scuola mi stava appiccicato come una cozza pero non disprezzavo la sua compagnia a fine giornata perche io odiavo stare sola fuori dalla scuola ad aspettare sua madre perche diciamo che quel quartiere non era uno dei migliori comunque le medie furono un odissea ma anche divertente perche socializzavo con piu persone anche se i ragazzi non erano santarellini fu che conobbi un ragazzo con cui stetti una settimana ma che mi faceva morire dalle risate e poi le superiori qui all’inizio avevo scelto di fare il Magistrale Psicopedagogico ma la presenza di tutte quelle ragazze mi dava il voltastomaco mai mai mai viste pettegole cosi mi divertivo si ma alcune erano troppo antipatiche anche qui piccole disavventure capitavano ma quella che mi fece male fu una che mi tolse l’amicizia di una ragazza a cui volevo bene – Lavinia bene tutto comincio quello stupido giorno che io le e un altra amica uscimmo insieme ,da un paio di giorni io parlavo cin un ragazzo che lei mi aveva fatto conoscere e ci piacevamo ,mi ero di nuovo lasciata con Daniele , e decise di organizzare questa uscita io esaltata non esitai , ovviamente c’era il suo ragazzo e un altro amico bene anzi male il suo ragazzo ,brutto per giunta, non smetteva di guardarmi io ero emo a quell’epoca e porca paletta lui era metallaro e adorava il mio stile mannaggia a lui la serata era stata bella ma miseriaccia la mia amica gli diede il mio contatto msn e quel cretino neanche il tempo di un ciao mi chiese di mettere la web cam io credevo che ci fosse la mia amica con lui e incurante misi la web cam e cominciarono le proposte oscene dopo litigi vari con lui il giorno dopo la mia amica era incazzata con me perche lui si era invaghito di me e mi dava la colpa ma io per fortuna avevo la conversazione salvata e lei pero non ci credette :( per me fu brutto sapere che il mascalzone stava indegnamente con lei e io invece piangevo ma dopo un anno si lasciarono lei capi che lui era stronzo ma non mi parlava molto e poi per il dolore e anche perche ero molto scarsa in alcune materie cambiai scuola e mi iscrissi all’artistico io nel frattempo ero sempre un lascia premdi con daniele ma all’inizio del secondo anno li ero single e felice e mi divertivo un mondo anche se i problemi non mancano mai per mettermi alla pari con i miei compagni dovevo studiare un sacco e io sono sempre stata scarsa nello studiare molto e mi affliggevo le materie odiate ovviamente matemetica e chimica ma scarseggiavo anchein storia dell’arte uff era brutto per me sentirmi una stupida e non finii il secondo anno che lasciai tutto :( mamma era triste e io non meno di lei ma non riuscivo a connettere il cervello io mi impegnavo ma poi svaniva tutto quanti doposcuola ho fatto mi sono sempre vergognata e cosi ho lasciato tutto dopo un po mamma ci ha fatto l’abitudine e poi una anno dopo e cominciato il mio momento no e ora eccomi qui e gia tanto cio che ho detto avrei altro ma questo mi sembra un buon per quannto confuso riassunto

    #16544
    Volontario
    Moderatore

    Ciao
    dopo aver letto la tua storia ti conosciamo un pò meglio.
    :-) Hai una mamma attenta che si preoccupa se vede qualcosa che non va,
    :-) hai tanti amici, i compagni di scuola, le cugine,
    :-) hai avuto storie di amicizia e di amore fatte di momenti belli, di incomprensioni,
    … come normalmente succede,
    :-) hai avuto problemi con la scuola che hai saputo risolvere,
    :huh: non si capisce l’accenno alla storia vecchia con il vicino…
    ma se è una storia vecchia forse non è importante raccontarla

    sei una ragazza “esuberante” e lo sei stata da sempre (dice la mamma)

    ora sei nell’età delle scelte:
    cosa ti piacerebbe fare “da grande”,
    quale pensi possa essere la tua attività, quali cose ti piacciono?
    come passi il tempo libero?
    cosa progetti per il prossimo anno?

    :blink: se hai voglia raccontaci!
    :-) ciao :-)


    #16545
    rosatriste
    Partecipante

    Si la storia col vicino e bella che finita da grande mi piacerebbe fare la make up artist adoro truccare a settembre inzio un corso e anche quello per la patente nel tempo libero leggo cammino molto :)

    #16554
    Volontario
    Moderatore

    Ciao rosa :)

    Fai bene a fare quel corso di make up se ti piace truccare! È un titolo in piu e magari potrà aiutarti anche x una ricerca di lavoro in quel campo.
    Ottimo anche che tu faccia la patente: guidare la macchina offre molte possibilità in piu, di indipendenza e di opportunità lavorative e di divertimento :)

    Cosa leggi di bello?
    Sorrisi :cheer:


Stai visualizzando 8 post - dal 16 a 23 (di 23 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?