• Questo topic ha 15 risposte, 6 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 10 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 16 totali)
  • Autore
    Post
  • #5482
    avalon
    Partecipante

      buon martedì a tutti,
      ho bisogno di un consiglio (o di tirare fuori un coniglio dal cappello del mago).

      domenica ho festeggiato con amici le mie 33 primavere e un’amica (e collega di altra sede) con cui c’è molto feeling ha buttato lì la proposta di fare un figlio assieme (per fortuna in separata sede).

      problema 1 (già affrontato): l’idea di un rapporto sessuale con una donna, non provoca in me alcuna emozione/risonanza fisica;

      problema 2: l’idea di un figlio mio è qualcosa che tocca delle corde profonde nel mio animo (anche gli omosessuali maschi possono avere un forte istinto di paternità non surrogata) ma sarei in grado poi di rispettare sua madre?

      sono molto confuso e perplesso perchè da una parte mi sono sentito molto orgoglioso della fiducia che è stata riposta in me ma dall’altra il mio lato razionale ha premuto il bottone “allarme rosso allarme rosso” e la sirena continua a rimbombarmi nelle orecchie :-(

      avalon

      #16473
      Volontario
      Moderatore

        Ciao Avalon!
        Sei sicuro che fosse una proposta seria? Perchè ha scelto te, solo per concepire un figlio e per essere una madre single, o ti vorrebbe coinvolgere anche dopo? Oltre al vostro feeling, vi conoscete bene,vi frequentate? E’ innamorata di te? Perchè non cerca un compagno fisso con cui fare una famiglia?
        Più che un consiglio o un coniglio sono parecchie domande, ma come sai, vorremmo capire un pò meglio.
        A presto, sorrisi :-) :-)


        #16475
        avalon
        Partecipante

          in prima battuta ho pensato anch’io che fosse una battuta di spirito ma a quanto pare è qualcosa a cui pensava da tempo.
          Devo dire, che non è la prima volta che ricevo proposte di questo tipo da donne probabilmente perchè esalto il laato del maschio protettivo (ma non possessivo) a discapito della parte rude dell’uomo della foresta (ciò non significa che sono effemminato) e quindi offro un’apparente sicurezza che forse l’uomo galletto non assicura.

          la collega la conosco da poco, da giugno e l’occasione è stata la formazione fuori sede in cui siamo stati coinvolti: dal punto di vista lavorativo (ed in parte emotivo) posso dire che è stato un colpo di fulmine… mi sono trovato a mio agio e abbiamo fatto proprio un bel lavoro di squadra (detto da terzi)!!!!

          se mai dovesse succedere di concepire un figlio, non solo non mi tirerei indietro ma da buon tradizionalista sicuramente avrei la tendenza a formalizzare l’atto… adeguerei la mia vita da single a quella del bambino e di una compagna (e lei da quel punto di vista è più tradizionalista di me).

          la ricerca di un compagno (per lei): è stata mazzolata per bene da precedenti relazioni e anche il compagno attuale non le da quella fiducia per fare il grande passo.

          fioi, che casin!!!!!!

          #16478
          Volontario
          Moderatore

            …non pare una passeggiata.
            Lei sta con un altro. Come pensa di fare? Concepire un figlio con te e crescerlo con l’altro? Lasciarlo prima di concepire? Se l’altro non è sufficientemente affidabile per crescere un figlio vuol dire che vorrebbe crescerlo con te? Convivendo, o ognuno a casa sua?
            Tu cosa vorresti?
            Ciao, a presto :-) :-)


            #16481
            avalon
            Partecipante

              da quello che ho capito, la sua storia è diventata un passatempo per soddisfare il corpo ma non ha una grande importanza in altri campi.

              se tutto dovesse andare in porto (mamma che brutta espressione), il pupetto lo tirerei su assieme a sua madre e, obtorto collo, ci sarebbe la convivenza… lei lavora in un’altra sede quindi prima di fare il grande passo è necessario richiedere il trasferimento di sede.

              stasera è arrivato un sms lapidario: entro i 35 anni o mai più… e io sono andato in tilt

              #16482
              Volontario
              Moderatore

                Ciao Avalon,
                posso chiederti se tu provi sentimenti per lei?
                In caso diverso come pensi sarebbe per un bambino crescere in una coppia in cui non c’è sentimento reciproco tra la mamma ed il papà?
                Non sarebbe il caso che lei prima cerchi di risolvere i problemi che ha con il suo attuale uomo?


                #16483
                avalon
                Partecipante

                  io mi auguro che lei si chiarisca con il suo compagno un po’ perhè mi toglierebbe un bel chilo di ansia dallo stomaco un po’ perchè mi sembra una situazione tragicomica da film.

                  io mi sento a mio agio con lei (cosa molto difficile sia con i maschi che con le femmine); sabato notte ha dormito da me in un’altra stanza e non mi sono sentito soffocare da una presenza estranea in casa. in più siamo entrambi molto dialettici e ci piace confrontarci su molti argomenti senza troppi peli sulla lingua.

                  l’aspetto fisico è sicuramente un grande ostacolo ma al bambino, almeno da parte mia, non mancherebbero affetto e coccole.

                  #16484
                  Volontario
                  Moderatore

                    Ma tu, come ti vedi nella figura di papà?
                    E’ un ruolo che ti piacerebbe ricoprire e che vorresti assumere nella tua vita?
                    Se si perchè?


                    #16485
                    avalon
                    Partecipante

                      io mi vedo bene nella figura di papà: al momento sono lo zio prediletto dei figli delle mie amiche e colleghe. rimango incantato dalle sensazioni che le varie età regalano… e secondo le rispettive mamme, mi brillano gli occhi quando cullo un neonato.

                      chi vivrà, vedrà….

                      buon 1 agosto

                      #16486
                      Volontario
                      Moderatore

                        Forse è il fatto di poterti vedere sfuggire quest’opportunità che stai valutando la proposta della tua amica? Perchè fa bene a suonarti fortissimo l’allarme rosso! :)

                        Dici anche che volendo arriveresti a convivere con lei, ma la tua vita anche sentimentale non la consideri? :) E anche la sua volendo…sarebbe una rinuncia un po’ troppo grande per entrambi…

                        Ora non hai nessuna relazione? Ammetto di non essere molto ferrata sulle attuali possibilità di coppie omosessuali di adottare/avere figli (per quanto riguarda l’Italia) tu ti sei già informato? :)

                        tanti sorrisi! :)


                        #16490
                        avalon
                        Partecipante
                          wrote:
                          Forse è il fatto di poterti vedere sfuggire quest’opportunità che stai valutando la proposta della tua amica? Perchè fa bene a suonarti fortissimo l’allarme rosso! :)

                          non è proprio così: un figlio mio sarebbe, forse, sarebbe il traguardo della maturità raggiunta. se non ci fosse il figlio, faccio volentieri lo zio :-)

                          Quote:
                          Dici anche che volendo arriveresti a convivere con lei, ma la tua vita anche sentimentale non la consideri? :) E anche la sua volendo…sarebbe una rinuncia un po’ troppo grande per entrambi…

                          la parte sentimentale non sarebbe il problema maggiore: dovrei solamente calibrare in maniera diversa gli slanci di affetto; la parte fisica invece è sicuramente un grosso limite da superare assieme (e da quello che ho capito è il motivo di crisi con l’attuale compagno)

                          Quote:
                          Ora non hai nessuna relazione? Ammetto di non essere molto ferrata sulle attuali possibilità di coppie omosessuali di adottare/avere figli (per quanto riguarda l’Italia) tu ti sei già informato? :)
                          tanti sorrisi! :)

                          sono felicemente single e sto facendo un percorso di approfondimento del mio interiore per superare un periodo un po’ buio. non sono mai stato un affamato di uomini e non intendo diventarlo con l’approcciarsi della maturità: per questo tutta la faccenda della convivenza e della possibilità mi ha mandato in tilt… non mi impegolo in un uomo e mi trovo a convivere con una donna?!?
                          per quanto riguarda le adozioni, credo che la normativa favorisca solo le coppie eterosessuali; per quanto riguarda avere figli basta andare all’estero…. provetta, utero in affitto e via…. troppo squallido!!!!!

                          #16491
                          Volontario
                          Moderatore

                            ciao Avalon,

                            capisco che dopo i 30 possa essere naturale desiderare un figlio, però la situazione sembra un po’ troppo difficile… il bambino non avrebbe una famiglia a tutti gli effetti e anche tu e sua madre, anche se decideste di convivere, dovreste fare delle grandi rinunce personali. ne varrebbe la pena?

                            a parte fare lo zio, è vero che l adozione è riservata solo alle coppie eterosessuali, ma hai pensato all affido? potrebbe essere una buona alternativa, dato che, se non sbaglio, anche i single possono avere un minore affidato.

                            in bocca al lupo e sorrisi :cheer:


                            #16505
                            avalon
                            Partecipante

                              scusate se non ho risposto in tempi rapidi, ma ho avuto un paio di giorni particolarmente neri (e il plenilunio non ha aiutato granchè a fare sonni sereni).

                              affido:
                              2 settimane fa o poco più, prima della “bomba” ho fatto 3 sogni concatenati: mio nonno mi sorrideva e mi spronava ad andare avanti nelle mie scelte; un volo da una scala di parecchi metri e, al momento di rialzarmi, un nuovo me che splendeva di luce; mi sono ritrovato in una sala riunioni di una associazione che si occupa di affido e a me era stato dato in consegna un ragazzino russo di nome pavlev (mi vengono ancora i brividi se ci penso).

                              con la collega stiamo approfondendo la conoscenza confrontandoci su alcuni temi per capire dove possa portare una decisione comune: al momento ci troviamo su fronti opposti sulla spiritualità (non nel senso di educazione religiosa ma di sentire che c’è qualcosa oltre alla realtà fisica) mentre ci troviamo d’accordo sul tipo di condotta morale che una famiglia dovrebbe seguire.

                              che dire…. non lo so

                              avalon che prova a dormire (è iniziata la luna calante e forse ci riuscirò)

                              #16521
                              Volontario
                              Moderatore

                                Ciao Avalon !

                                secondo me stai procedendo mooooolto bene.
                                Vai a :-) :-) vanti e poi prendi la decisione che hai maturato.

                                Io, che ti ho conosciuto anche se sono passati mille anni, ti vedo bene con una compagna e un bambino, ma soprattutto vedo un bambino sereno e che cresce “normalmente”, a differenza dei bambini adottati da due omosessuali o da due lesbiche.
                                E’ una mia idea al dilà del Sorriso.
                                Magari col tempo diventerà tutto “normale”. Ora penso proprio di no.

                                Ciao e auguroni.
                                :-) :-) :-)


                                #16551
                                avalon
                                Partecipante

                                  ops, mi ero perso questo post.

                                  al mmento si è bloccato tutto: probabilmente la mia collega si è resa conto che forse ha proposto un passo più lungo della gamba. continuamo a sentirci e a scambiarci opinioni però non ha più parlato di mettere su famiglia e/o cambiamenti di sede.

                                  e io sono più sereno :-)

                                  buon fine settimana a tutti

                                Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 16 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                                Scrivici su WhatsApp
                                Scan the code
                                Ciao!
                                Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                                Come possiamo aiutarti?