• Questo topic ha 1 risposta, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 9 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Post
  • #4019
    euphralia
    Partecipante

      Ciao ragazzi,
      è una vita che non scrivo e ne sento ora il bisogno.

      Vivo con Marco ormai da 2 mesi e mezzo qui a Magenta (MI), trovo sia la cosa più bella che mi sia mai successa in questi ultimi anni.
      Insieme finalmente sotto lo stesso tetto stiamo veramente da dio e davvero mai avrei creduto fosse possibile.

      Fare un passo così grande a 20 anni (eh si il 21 agosto ormai ne ho compiuti 20!) è una grossa responsabilità, mi manca casa mia e la mia città…senza dimenticare che ormai pesa tutto sulle spalle di me e di Marco.
      Arriviamo con fatica alla fine del mese, al momento lavora soltanto lui e i miei ci passano una quota mensile fissa per darci una mano finchè non troverò io lavoro.

      E di lavoro ragazzi non ce n’è proprio.
      E’ deprimente, vorrei sentirmi utile anch’io e invece mi ritrovo qui a casa a sfaccendare mentre lo aspetto e nel frattempo spedisco CV ovunque.
      Il mese scorso avevo trovato un lavoretto da babysitter, ma ho avuto scontri con la famiglia perchè non mi pagava la quota promessa e perchè un paio di volte è successo che il treno che mi portava a Milano mi ha fatto arrivare con 10 min in ritardo da loro.
      Mi hanno umiliato in strada davanti alla gente dicendomene di tutti i colori, offendendomi senza una reale ragione (anche sul piano personale).

      Lavoravo dalle 9.00 alle 19.00 senza contratto (non volevano farmelo perchè costava troppo mettermi in regola), per arrivare dovevo farmi 45 min di treno, 8 fermate di metro e 4 di autobus…trattavo come una principessa la bambina e tutto questo per poi ricevere continue umiliazioni.
      Spesso mi parlavano dei loro lavori, mi dicevano che da loro venivano trattati anche peggio e io ho immaginato che i loro atteggiamenti verso di me fossero anche un personale sfogo.
      Al quale io, naturalmente, non dovevo rispondere per non perdere il posto.

      Ho mollato tutto, ero stanca della situazione e non riuscivo più a girare serenamente con una bambina di 11 mesi per Milano senza un cavolo di pezzo di carta in mano che spiegasse perchè quella bambina stava con me.
      Oltretutto mi stavo esaurendo per 200 euro, non ne valeva davvero la pena.

      Vorrei iscrivermi all’università, ma le quote di iscrizione sono proibitive senza lavoro e la mia rata verrebbe calcolata non sul mio reddito attuale ma su quello dei miei, sarebbe una mazzata.
      Mi iscriverò l’anno prossimo in modo da affrontare la spesa necessaria con più sicurezza sperando di trovare lavoro e risparmiando un po’ in questi mesi.

      In tutta questa precarietà, però, siamo felici insieme.
      Metterci lì, come ieri sera, sul divano con coperta e tv scaccia ogni negatività, il bello del nostro rapporto è che siamo complici in tutto quello che facciamo e il nostro farci forza a vicenda attutisce molto il colpo in tutto. Devo dire che siamo maturati come coppia.

      Il lato negativo di abitare qui in Lombardia è che non conosco un’anima, avevo fatto amicizia con una ragazza mia coetanea che abitava al piano di sopra con il ragazzo ma hanno perso il lavoro e sono dovuti tornare a casa dei rispettivi genitori.
      Così sono di nuovo da capo, senza nessuno da poter chiamare per farmi anche un semplice giro per i negozi o il centro.

      E voi? come state?

      Sara

      #16750
      Volontario
      Moderatore

        Ciao Euphralia! Che piacere sentirti e sapere che i tuoi piani sono andati per il meglio :-)

        Che tipo di lavori stai cercando per ora? Il mio consiglio è quello di cercare un po’ sui bar, quindi girare per le zone a milano con alta concentrazione, c’è sempre qualche cameriera che cercano anche con zero esperienza! (un altro campo di facile entrata può essere un call center o in grandi negozi che cercano commesse) E poi con il lavoro, magari conoscerai anche qualche persona nuova :-) Il tuo ragazzo non ha amici/amiche con cui magari uscite insieme? Magari tra questi puoi affiatarti con qualcuno!

        Direi che hai fatto bene a lasciare quel lavoro di baby sitter!! In generale la babysitter è uno dei lavori che pagano peggio e in cui chiedono di più! :( Come l’avevi trovato comunque?

        La scelta di aspettare un anno ad iscriverti mi sembra saggia, però mi viene il dubbio: sei sicura che la retta sarebbe calcolata sui tuoi?? Tu non vivi più con loro, quindi sei a carico del tuo ragazzo ora, essendo tu disoccupata! Hai già fatto un giro all’università per parlare con qualche tutor/consulente? Ci sono uffici appositi in ogni università e sono sempre molto disponibili. Ora comunque penso che sia tardi per l’iscrizione, ma se hai tempo, io ci farei un giro per l’anno prossimo :-)
        Sei sempre decisa a fare giurisprudenza?

        tanti sorrisi! :-)

        PS: noi tutto bene. Siamo sempre qua! ;)


      Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
      • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
      Scrivici su WhatsApp
      Scan the code
      Ciao!
      Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
      Come possiamo aiutarti?