Un sogno premonitore che diventa realtà?

  • Questo topic ha 41 risposte, 12 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 7 anni, 10 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 42 totali)
  • Autore
    Post
  • #28212
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Vale99,

    che bello quando troviamo una persona con cui riusciamo a essere noi stessi al 100% :cheer:
    siamo d’accordo con te: a volte si può anche vivere le cose senza pensarci troppo su e vedere dove ci portano!

    Tienici aggiornati su come vanno le cose con Giuseppe e facci sapere se decidi di parlargli di come ti senti quando stai con lui, noi siamo qua!

    Un abbraccio e un sorriso :cheer:


    #28214
    Vale99
    Partecipante

    Cari volontari,

    Per oggi non ho molti aggiornamenti… Semplicemente è stata una giornata piuttosto strana. Stamattina mi sono svegliata irritata e intontita, perché ho sognato che lui mi confessava di essere gay… Non so il motivo per cui nel mio inconscio si sia insinuato questo pensiero. Probabilmente è dovuto al fatto che in passato mi è capitato di incontrare dei ragazzi che avevano subito chiarito il loro orientamento sessuale. Mi sono anche informata su internet per interpretare in qualche modo questo pensiero bizzarro. Ho scoperto che se si sogna qualcuno che ammette di essere omosessuale, ci sono varie interpretazioni.

    La prima può essere di valenza liberatoria, di auto-affermazione, di superamento dei tabù e non è collegato in alcun modo alla sfera sessuale. Mentre nella seconda, basandomi sulle supposizioni di Loewenberg, avrei il desiderio di appropriarmi di alcune qualità che possiede la persona che nel sogno raffiguro come il partner. Oppure lo stesso partner potrebbe rappresentare una parte di me stessa con cui desidero entrare in contatto più a fondo.

    Sinceramente, di ciò di cui ho appena parlato, non saprei concretizzarlo… Anche perché nella realtà Giuseppe non mi è sembrato affatto interessato ai ragazzi XD

    Comunque, stamattina, l’ho incontrato all’uscita da scuola. Come sempre, quando cammina si trova nel mondo delle nuvole e non si è accorto (in realtà nemmeno io, dopo ho realizzato la cosa) che stavamo l’uno accanto all’altro. Quando la mia migliore amica me l’ha fatto notare, sono scoppiata a ridere come una scema e ho affermato: “Cavolo, ma questo è il destino!!” :pinch:

    Non so per quale motivo, ma ho notato che lui si distingue proprio dalla massa di ragazzi che frequentano il mio liceo. Boh, sarà una mia impressione, potrebbe essere anche un tipo solitario… Solitamente le persone timide amano la presenza di una o al massimo due persone, non di più. Gli scriverò un messaggio verso il fine settimana per incontrarci nuovamente. Ieri pomeriggio lui mi aveva detto: “Tanto se lunedì prossimo rimani a scuola, possiamo vederci”. La mia domanda è: “È più interessato a svolgere al lavoro oppure anche lui in fondo vorrebbe vedermi?” Potrei anche domandarglielo, però sento che rischierei di compiere una brusca mossa.. :( :(

    Mi sento insicura e sto dubitando di me stessa. Sto provando anche a non pensarci su, ma nei miei pensieri si sta insinuando l’inquietudine. Non mi piace trovarmi in questa situazione e dover prendere una decisione nel più breve tempo possibile sembra più una tortura che altro. Chi vorrebbe mai trattare con una persona come me, che si fa delle idee stupide come queste? Perché mi faccio fin troppi complessi? So che alla fine non servono a nulla… Tuttavia non riesco proprio a capire cosa mi stia succedendo. :blush: :blush:

    Un abbraccio e un sorriso :cheer:

    #28223
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Vale99,
    complimenti per la tua erudizione e per il desiderio di approfondire il significato del sogno. Non pensi che la tua sensibilità e le tue sensazioni ti facciano conoscere Giuseppe meglio di un sogno?
    Tu scrivi: “Cavolo, ma questo è il destino!!” perchè camminavate vicini senza accorgervi l’uno dell’altra e dici che lui è sempre un pò nel mondo delle nuvole. Questo ti mette allegria e ti rende felice. Perchè allora farti tanti problemi per incontrarvi nuovamente?
    Tutto quello che ti sta succedendo è normale e succede a tutti quando incontriamo una persona che ci piace.
    Essere spontanea e non stare troppo a pensare restituisce sempre serenità.
    facci sapere
    un sorriso


    #28227
    Vale99
    Partecipante

    Cari volontari,

    Beh, sì, è vero… Sono i sentimenti che ci inducono a conoscere l’altra persona. Tendenzialmente, tendo ad essere più razionale che sentimentale, anche se a volte le mie emozioni prendono il sopravvento. Come in questo caso, cavolo, mi sento un’imbecille. :unsure: :unsure:

    Beh, ci dobbiamo incontrare domani (o meglio, oggi) all’entrata della mia scuola. Menomale che ha accettato senza problemi, non penso che lui si faccia tutti questi problemi, anzi, ahahaha. Probabilmente, penso sempre ad essere rifiutata, al non essere gradita in sua presenza.. :P :P

    Ecco… Bella parola “persona che mi piace”, io preferisco dire “persona che frequento”, non sono ancora sicura da dire: “Oddio, sono pazza di lui, è troppo bello.” A parte che non ne sono capace, non mi sentirei a mio agio. Cioè, mi spiego meglio: avrò pure dell’empatia nei suoi confronti, ma vorrei prima capire come possiamo approfondire la conoscenza e se lui vuole la stessa cosa. A quel punto, potrei dire che mi interessa… :blush: Vi aggiorno non appena ci sono delle novità.

    Un abbraccio :kiss:

    #28230
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Vale :)
    E’ bello che ci si conosca passo dopo passo come state facendo. Non si affrettano i tempi.
    Può essere però anche un’ arma a doppio taglio. Ti fa pensare tanto, soprattutto pensi molto a come stai tu, a come ti senti: ti senti imbarazzata, felice, ti senti in questo modo o in quest’altro e delle volte questo ci fa perdere la realtà dei fatti, di quello che sta succedendo realmente.

    Ad esempio: Non ho capito cosa ti piace di Alessandro-Giuseppe. Chi è? che interessi ha?. Hai parlato molto di te e poco di lui. Ti va di parlarcene?

    Aspettiamo tue
    Ciao un abbraccio

    Sorriso


    #28234
    Vale99
    Partecipante

    Ciao volontari :cheer:

    Quindi può essere che mi sto perdendo troppo in complessi?? So che devo tenere i piedi di piombo, perché devo essere realistica. Oggi l’ho incontrato e fra un po’ passava i guai per colpa della prof… Aiuto, è stato un momento del tutto imbarazzante. Poi, abbiamo parlato tranquillamente. Niente di che, ci siamo messi d’accordo per vederci. E dovrebbe essere un incontro del tutto decisivo, perché finiremo la stesura dell’articolo. Andrò a casa sua e sono piuttosto imbarazzata all’idea, dato che non sono mai stata a casa di un ragazzo. XD

    Mi dovete scusare, di solito non tendo a mostrare subito il mio interesse, quanto veramente mi importi di lui. Uhm…
    Beh, le cose che mi piacciono di Giuseppe sono il suo carattere un po’ timido, introverso e sensibile e il modo in cui ride. Fisicamente, adoro i suoi occhi azzurri e le sue mani affusolate e ben curate. Forse una caratteristica che mi fa impazzire è il suo sorriso, perché cerca di nasconderlo, ma nello stesso tempo lo mostra in maniera discreta. E lui, lui chi è? Direi un amico. Ha diversi interessi: quello principale riguarda gli alberi e i fiori. Adora piantare e curare le piante, penso che ne abbia la casa piena, ahah, il che non è un male. Preservare l’ambiente che ci circonda lo trovo veramente un gesto nobile. Poi… Adora andare sui pattini. Una precisazione: della prima passione che vi ho descritto l’ho semplicemente intuito da tutte le foto che pubblica sul suo profilo Facebook/Instagram… Non so per quale motivo non me l’abbia ancora detto. Infatti alcune peculiarità come la famiglia, gli amici o l’amore, sono argomenti che non abbiamo toccato. Da una parte, è buono perché penso sia ancora un po’ troppo presto (sono circa due settimane e mezzo che ci conosciamo), dall’altro penso che prima o poi ci sarà questa discussione (l’amore lo lasciamo proprio perdere e/o ne accenno; no alle cose negative riguardanti la vita sentimentali).

    Per il resto, non so… Dovrei sentirmi tranquilla, quando in realtà non lo sono per niente. Si avvicina sempre di più la fine di questa stesura del giornale e l’idea che non mi possa più parlare da un momento all’altro mi mette in soggezione. Proprio oggi gli ho proposto di passare del tempo insieme durante l’assemblea d’istituto e mi deve far sapere.

    Intanto, mia madre ha capito TUTTO e sa TUTTO. Ha detto: “Tu sei come un libro aperto. Rispetto alle altre volte, stai procedendo bene con la conoscenza.” Mi sono vergognata per diversi minuti, insomma non credevo fosse così palese. :blush: :blush:

    Non vorrei crearmi false aspettative… È questa l’unica cosa di cui mi preoccupo. .

    Un abbraccio :kiss:

    #28258
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Vale!

    Scusaci il ritardo con cui ti rispondiamo! Allora, come è andata??
    C’è già stato l’incontro ‘decisivo’?? Siamo molto curiosi!

    Forse arriviamo un po’ tardi per dire queste cose, ma di Giuseppe-Alessandro alla fine hai intuito tante cose tramite vie dirette e indirette: la sua passione per la natura, per la scrittura e il giornalismo, il suo modo di essere un po’ introverso e a volte tra le nuvole..
    Potresti prendere spunto da quello che sai e parlare di queste cose, oppure proporre di fare qualcosa insieme che interessi sia te che lui. Che ne pensi?
    Oppure l’hai già fatto nel corso degli ultimi giorni e noi non lo sappiamo? :silly:

    Come giustamente dici tu, è bello, che vi stiate conoscendo in modo graduale, vivendo e godendosi quello che succede di giorno in giorno. E alla fine forse il modo per non farsi aspettative troppo grandi e irrealistiche è proprio questo, non trovi?

    Facci sapere!
    Ti aspettiamo, un abbraccio forte


    #28267
    Vale99
    Partecipante

    Cari volontari,

    Beh, lunedì è andato benissimo. A casa sua mi sono sentita più o meno a mio agio e abbiamo svolto la maggior parte della stesura dell’articolo. Ci mancano solamente la conclusione e la revisione, che dovremmo scrivere il 21 (penso). Per il resto del tempo, abbiamo studiato. Ho potuto osservare da vicino un po’ il suo modo di essere: i suoi quaderni e diari erano pieni di disegni e scarabocchi di vario tipo. Uno in particolare mi aveva colpito: quello di una spiaggia. Probabilmente, lui si esprime in questo modo, disegnando riesce a dare parola ai suoi pensieri. Gli ho chiesto se gli potevo lasciare una dedica sul diario, dato che mi era venuta in mente quest’idea. Ho pensato che fosse un gesto carino da fare. Avrò scritto più o meno questo:
    “Ciao Giuseppe, non mi sarei mai aspettata di incontrarti. Questo progetto ci sta offrendo la possibilità di conoscerci meglio. Spero che la nostra amicizia possa sbocciare a pieno.” A quanto pare, l’ha apprezzato, tanto da voler ricambiare questo favore. Non so quando, dove e come farà, però vediamo come si evolve la situazione.

    Per il resto, Giuseppe si è fatto sentire questa settimana. Mi ha contattato due volte per sapere cosa facevo durante l’assemblea d’istituto. Alla fine ci siamo organizzati per vederci giovedì alla partita di pallavolo. È stato interessante vedere come pian piano si sta aprendo nei miei confronti, o almeno questa è l’impressione che mi ha trasmesso. Avantieri, con la scusa di una scommessa (vinta da me), sono riuscita a stampargli un bacio sulla guancia. La sua reazione? Ha saltato ed è diventato rosso, ahahah. Non se lo aspettava e in quel momento è solo riuscito a dire “grazie”. Boh :silly:

    Ormai il fatto che io e lui siamo amici lo sa quasi tutta la mia classe, perché purtroppo mi hanno vista… Alcune mie compagne mi hanno infastidito con domande del tipo: “Oh, ma avete limonato? State insieme? È un bel ragazzo, ma ti piace?” Non ho avuto il coraggio di rispondere, semplicemente non ho proferito parola… Avrei voluto mandarle a quel paese, perché questi non sono affari che riguardano loro… :angry:

    Ieri pomeriggio mi sono “divertita” nel cimentarmi a cucinare: devo dire che all’inizio è stato un vero disastro, però alla fine mia madre mi ha aiutato e alla fine…. Ho preparato dei biscotti buonissimi. Siccome domani è San Giuseppe, credo di volerglieli dare, come segno di gentilezza. Ormai mia madre sa tutto su di lui.. Non c’è un attimo che non mi sfotte, ma lo fa con buone intenzioni. MI ha detto: “Se ti piace, gli dimostri il suo interesse. Poi vedi come reagisce lui quando vede i biscotti.” In realtà, credo che se facessi questo gesto, il mio interesse diventerebbe palese.

    Ho veramente tanto timore, ripeto sempre a me stessa di non illudermi, di non crearmi delle false speranze, perché accumulerei altre delusioni e quindi altri stati di stress. Non penso che dopo un mese lui mi ricambi, non c’è un minimo di speranza per me… Cioè, perché perdere tempo con me, che sono completamente incasinata, imbranata e soprattutto inesperta in questo campo? Non lo so, adesso sono veramente confusa. Non vorrei compiere un passo falso per tornare indietro e persino perdere un amico. Gli dovrei chiedere se gli andrebbe di frequentarci dopo aver finito l’articolo, ma non potrò costringerlo. Sarà una sua scelta. Se l’accetta, bene; sennò aggiungerò un altro mio fallimento nella lista delle occasioni perse.

    Confido nella notte, almeno mi rifugio nel mondo dei sogni, dove posso trovare almeno un minimo di tranquillità.
    Un abbraccio forte.

    #28279
    Vale99
    Partecipante

    Carissimi volontari,

    oggi vi scrivo delle parole molto forti, emozionanti che sono felice di potervi riferire. Beh, c’è stata sicuramente una svolta nel rapporto tra me e Giuseppe. Oggi ho finalmente il motivo del suo disagio nei miei confronti: lui mi ha confessato di amare…. i ragazzi!!!! Quando me l’ha detto, io non sono rimasta sorpresa, perché avevo iniziato ad accumulare dei sospetti circa da due settimane. Il suo atteggiamento, il suo modo di porsi, la sua inesperienza mi sono sembrate fin troppo sospette. Ho avuto il tatto di non chiedergli subito se fosse gay o meno, anche perché mi sembrava del tutto fuori luogo e maleducato, soprattutto a casa sua. Adesso vi racconto meglio….

    Oggi pomeriggio ci siamo visti e siamo andati a casa sua per terminare finalmente l’articolo di giornale. Oggi abbiamo parlato più del solito e anche riso molto. Mentre lui invia l’articolo completo alla professoressa referente del giornalino, noto nella sua posta tre email provenienti da “Gay forum”, di cui una di conferma d’iscrizione e le altre due di notifiche da altri ragazzi della comunità. Curiosa, nel mio telefono cerco il forum e controllo che lui aveva scritto un post in cui ha affermato “di avere da tempo un’attrazione per i ragazzi”. Io: “Ecco qua, devo cercare un modo di tirare fuori l’argomento. Così posso cercare di togliersi questo peso.” Infatti, dopo un’oretta usciamo da casa sua e ci facciamo un giro in città. Ci sediamo su una panchina. Insomma, dopo un po’ Giuseppe mi fa: “Senti, devo dirti una cosa. Dovevo dirtela dalla scorsa settimana, ma non ne ho avuto il coraggio.”

    Io trovo che questo suo gesto dimostri quanto si fidi di me e mi sento onorata nel mantenere il suo “grande” segreto. Perché come ho scoperto, solo le sue due migliori amiche lo sanno; la sua famiglia ne è completamente estranea… :woohoo:

    Io gli ho detto subito del mio orientamento sessuale (cioè sono bisessuale), senza vergognarmene minimamente. Infatti, mi sono commossa quando gliel’ho detto, perché è stato uno dei pochi a prendermi sul serio e a preoccuparsi per me. 😆

    Adesso è il momento che io mi occupi di lui, come amica che lo sostiene in questa sua scelta, più che mai. :silly:

    #28287
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Vale,
    Siamo contenti di sentirti serena, nonostante con Giuseppe forse speravi in qualcosa di più di un’amicizia.Troviamo sia molto positivo il fatto che si sia confidato con te, significa che ti vede come una persona di cui potersi fidare e ti reputa già un’amica, dalle confidenze che tu gli hai fatto possiamo dedurre che il sentimento di amicizia è reciproco.
    Hai confidato a Giuseppe di essere bisessuale, cosa intendi per bisessualità?
    Siamo contenti che tu abbia condiviso con noi questi tuoi pensieri e che ci hai dato fiducia,grazie!
    Un sorriso e a presto :-) :-)


    #28292
    Vale99
    Partecipante

    Cari volontari,

    all’inizio era così effettivamente, volevo qualcosa di più, ma due settimane fa ho iniziato a rendermi conto che non poteva essere possibile. Beh, nella vita può succedere di tutto, ahah. Ho conosciuto gente che si è dichiarata gay o lesbica, non è questo il problema. Sì, la nostra amicizia si è rafforzata molto da quando lui ha fatto coming out. :whistle:

    Per bisessuale, intendo qualcuno che è aperto ad ogni possibilità e colui che ha il diritto di amare sia un uomo che una donna. Nel mio caso, io sono indirizzata per entrambi, ma in realtà sono molto più attratta dai ragazzi che dalle ragazze. Mi è capitato di stare insieme alla mia compagna di banco, ma lei aveva preso tutto come uno scherzo… Purtroppo lei non sa che io ci tenevo molto a lei e che volevo avere qualcosa di più serio. :blush:

    Giuseppe mi ha confidato inoltre che gli piace un ragazzo, il quale conosco abbastanza. L’unica pecca è che questa persona è etero ed è felicemente fidanzato con una ragazza. Capisco benissimo cosa lui stia provando in questo periodo, perché si sente fuori luogo in questa situazione. Anche quando la mia compagna di banco mi raccontava delle sue crush, io rimanevo piuttosto male, però ho imparato ad essere contenta per lei e ad accettare i suoi gusti personali. :cheer:

    Anche se può sembrare strano, io cercherò di aiutarlo, dato che nessuno è stato in grado di sopportarmi per la scelta di stare con la mia migliore amica (a parte mia sorella e mia madre). In classe, penso che si sia intuito qualcosa sul mio presunto “lato lesbo”, ma preferisco non rispondere alle mie compagne di classe che sembrano ignoranti su questi argomenti considerati ancora tabù.

    Generalmente, parlare di bisessualità mi mette abbastanza a disagio, perché ancora oggi mi sento strana nel parlarne… Cioè, una parte di me vuole reprimere questa ideologia “sbagliata”, ma dall’altra parte vorrei fare coming out con le persone più care, in quanto amare non vuol dire necessariamente stare con una persona del sesso opposto. :side:

    Un abbraccio :kiss:

    #28300
    Volontario
    Moderatore

    Cara Vale,

    E’ un piacere per noi leggere quello che scrivi: la serenità e la sensibilità che traspare dalle tue parole è molto bella, e dimostra tanta maturità! :cheer:

    Siamo felici insomma che il tuo rapporto con Giuseppe ne sia uscito rafforzato. Ora vi vedete spesso?

    Verso la bisessualità c’è molto pregiudizio, è vero, forse ancora più che verso l’omosessualità. Secondo te è per questo che ti senti a disagio a parlarne?
    Quando dici

    Quote:
    una parte di me vuole reprimere questa ideologia “sbagliata”

    cosa intendi?

    E non sottovalutare l’importanza di avere avuto tua mamma e tua sorella dalla tua quando stavi con la tua migliore amica ;) E’ una cosa importante! E ora hai anche un’altra persona che ti supporterà (Giuseppe), a prescindere da chi sarà la prossima persona per cui proverai qualcosa!
    (Ma le tue compagne di classe ti hanno detto qualcosa di poco piacevole?)

    Aspettiamo tue notizie :-)
    Un abbraccio e un sorriso


    #28303
    Vale99
    Partecipante

    Cari volontari,

    Sinceramente non riesco a notare questa mia maturità, ma vi ringrazio lo stesso per credere nelle mie capacità, la mia autostima non è al massimo livello in questo periodo, ahah :pinch:

    Adesso stiamo uscendo sempre più spesso, oggi dovrebbe essere la terza volta che ci vediamo in una settimana! È da un mese ormai che ci sentiamo e stiamo imparando a conoscerci bene. Infatti, a quanto pare mi sta dando una mano per conoscere una persona (un ragazzo), di cui solo lui, mia sorella e mia madre ne sono a conoscenza. Sto cercando di usare la tecnica “top secret”, perché non voglio che soprattutto la mia comitiva si illuda… Tipo, avantieri le mie amiche mi hanno chiesto: “Beh, con Giuseppe com’è andata? Dovete frequentarvi? Sai, abbiamo visto come ti guardava, è proprio cotto di te”. A quel punto mi sono limitata, dicendo che “io e lui abbiamo deciso di rimanere amici, perché non vogliamo avere una relazione”. Il suo segreto con me è più che al sicuro, non vorrei tradire la sua fiducia. :P

    Sì, appunto per quel motivo. Per me sarebbe difficoltoso fare coming out, perché purtroppo la mentalità chiusa dei pugliesi è qualcosa di impressionante. Già in classe, quando trattiamo di unioni civili e step-child adoption la maggior parte delle mie compagne dicono: “Un bambino DEVE avere una madre e un padre. È inaudito che abbiamo Genitore 1 e Genitore 2” Boh, io non faccio schieramenti perché altrimenti rischio di passare per una “pazza rivoluzionaria”. Purtroppo ci sarà sempre qualcuno che ci criticherà per delle nostre scelte, ne sono consapevole, ma non mi sembra un periodo adatto per chiarire a tutti il mio orientamento sessuale. Preferisco che sia una questione privata, con cui io possa trovare pace. :blush:

    Le mie compagne di classe hanno saputo da terzi (persone che ho frequentato diversi mesi fa) che ho baciato una ragazza al galà. Quando l’ho baciata, ho provato lo stesso piacere con i ragazzi. Non era la prima volta che baciavo una persona del mio stesso sesso, mi è capitato con altre 2-3 ragazze. Allora, da questo discorso sono partite delle domande del tipo: “Come fai a provare eccitazione per una ragazza? Qual è la tua ragazza ideale? In classe c’è qualcuna che ti attira?” Ovviamente, mi ponevano queste domande ridendo e sorridendo maliziosamente. Ho risposto irritata: “Ragazze, capitelo che mi piacciono i ragazzi!!!” Ho dovuto mentire, lo so, però… Non mi sembra adatto confessare un segreto del genere davanti a una classe prettamente femminile (siamo 26 ragazze contro 2 ragazzi). :side:

    Un grandissimo abbraccio :kiss:

    #28315
    Volontario
    Moderatore

    Cara Vale

    Capiamo che possa essere difficile per te esternare il tuo orientamento sessuale nella tua classe. L’importante è che tu sappia che non c’è nulla di male in te, e che stia tranquilla riguardo a ciò che sei :)

    E questo nuovo ragazzo che stai conoscendo che tipo è? Ti va di parlarci un po’ di lui? :D

    Tanti sorrisi, cara Vale! A presto!


    #28318
    Vale99
    Partecipante

    Cari volontari,

    La mia accettazione nei confronti del mio orientamento sessuale è ancora graduale… Sto cercando ancora di chiarirmi le idee, perché è stato solamente grazie al mio amico Giuseppe che il mio lato migliore è venuto finalmente a galla. La sua reazione è stata talmente spontanea e confortante che non mi sono preoccupata minimamente in quel momento di reprimere una parte di me. :cheer:

    Beh, che devo dire riguardo a questo ragazzo? Purtroppo non lo conosco bene, cioè non ho ancora avuto la possibilità di instaurare un dialogo con lui. È stato verso novembre o dicembre che l’ho incontrato per la prima volta a scuola. Era assemblea d’istituto e quel giorno avevo deciso di partecipare ai giochi di logica insieme a una mia compagna di classe. È stato in aula che lui ha attratto il mio sguardo. Stavamo agli antipodi dell’aula, ma riuscivo a incrociare il suo sguardo. :P

    Da quando l’ho visto lì, l’ho sempre intravisto tutti i giorni all’ingresso della scuola. Fisso, ogni giorno alla stessa ora. Anche ogg, come da circa tre mesi, stava all’angolo dell’ingresso in compagnia di una sua compagna di classe. Per di più Giuseppe lo conosce perché…. Erano compagni di classe!! Ma non solo… Ho scoperto recentemente che abbiamo persino l’ora in comune di educazione fisica, quindi in palestra ogni mercoledì lo incontro. Oggi è stato particolarmente piacevole incontrare la migliore amica di Giuseppe, che va in classe con la persona che mi interessa.Ahahah chissà cosa succederà adesso.. Purtroppo per organizzare un incontro combinato servirebbe un miracolo, ahah, così G. mi ha suggerito di aggiungerlo tra gli amici di Facebook. :pinch:

    Io sono contro i social per un valido motivo: non voglio conoscere una persona virtualmente, ho bisogno di parlarci faccia a faccia per capire il suo interesse. Quindi, ora mi trovo in una posizione difficile, perché da un lato voglio soddisfare le mie curiosità su questo ragazzo, ma dall’altro cerco di essere realista e di pensare a non forzare la situazione. :side:

    “Se son rose, fioriranno” :whistle:

    Un abbraccio :kiss:

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 42 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?