• Questo topic ha 174 risposte, 14 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 5 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 10 post - dal 166 a 175 (di 175 totali)
  • Autore
    Post
  • #17694
    Volontario
    Moderatore

      Cara Martina,

      I ns. post su queste pagine dovrebbero essere per pratici motivi snelli e veloci.Vado per punti e vedo che cosa si può fare.(invio solo questa prima parte)

      Amicizie e fatti…. abbiamo letto ciò che nei vari post ci hai scritto. Abbiamo trovato assenza di incontri tra te e tuoi amici, lamenti di scarsi contatti e confidenze, loro assenza nella tua vita di ogni giorno,e eccessive giustificazioni, irritazioni, angoscie, malesseri se qualcuno si permette di esaminare questo tuo settore. E ancora, conferma che coltivi amicizie soddisfacenti e affettuose con reciproca soddisfazione e che con loro scambi sorrisi e impegni.
      Dunque in questa area dell’amicizia ci sono due aspetti. Ci puoi dire quanti amici hai?Descrivici che cosa è un amico/a per te, che cosa ti offre la tua migliore amicizia e che cosa tu le chiedi, e se questa migliore amicizia sia maschile o femminile e se la frequenti giornalmente.
      Poi se vuoi esamina tra te e te se su questo argomento ci sono già idee autosufficenti o desideri di miglioramenti, di crescita, di approfondimenti.
      Sappiamo che gli amici procurano gioia e sofferenza ma anche che non ci si può sentire colpevoli dei destini che la sorte scaglia contro di loro.


      #17701
      anke i pagliacci piangono
      Partecipante

        Hola, inizio dalla parte più semplice o più nozionistica che si voglia… che cos’è l’amicizia e cosa sono gli amici per me.
        Intanto penso che l’amicizia sia un sentimento talmento ampio e complesso che sia impossibile circoscriverlo in poche righe :)
        Penso poi che sull’amicizia l’uomo ci si interroghi da sempre, Cicerone stesso scriveva al riguardo che “non è altro che un accordo perfetto su tutte le cose divine ed umane, accompagnato da benevolenza e da amore”. Sul dizionario invece ho trovato questa definizione “il legame affettuoso fra due o più persone, nato dalla consuetudine e da affinità di sentimento, tenuto saldo da una reciproca stima e considerazione.”
        Per me l’amicizia è qualcosa di unico, bello, profondo, intimo ma estremamente rara da trovare in primis perchè bisogna coltivarla nel tempo come un tenero fiore, poi perchè ne esistono diversi gradi.io credo più nell’amicizia che nell’amore. l’amicizia in sè per sè non è un sentimento negativo anzi è un sentimento che, se vissuto con la giusta intensità, dà pace all’anima e gioia al cuore. il problema è che stanare e riconoscere la vera amicizia è difficile, ci perdiamo nei dettagli e tralasciamo l’essenziale, e così finiamo per rincorrere persone che in realtà poi ci fanno soffrire.
        come gia detto, secondo me esistono tipi diversi di amicizia che adesso provo a descrivere calandoli nella mia vita.
        – amicizia basata sull’utilità: in questa categoria faccio rientrare il mio “gruppo universitario” sono 3 ragazze ed un ragazzo con i quali mi aggrego durante la lezione, con i quali mi prendo il caffè durante la pausa, con i quali vado a pranzo quando abbiamo lezione mattina e pomeriggio, sono le persone con le quali mi scambio appunti e libri e consigli in ambito universitario. Siamo un bel gruppo certo, sorridiamo, scherziamo ma non la trovo un’amicizia profonda in quanto intanto non ci confidiamo tra di noi riguardo aspetti della nostra vita privata al di fuori dell’università e poi al di fuori delle lezioni tra noi non c’è rapporto. non ci si chiama, non ci si sente, come dei perfetti sconosciuti. Non è un’amicizia che reputo profonda nè che penso possa essere duratura, finita l’università finirà esattamente come termina momentaneamente durante i periodi di assenza dalle lezioni! certo, con alcune di loro ci faccio anche il viaggio in autobus però poi finisce tutto lì.
        -amicizia basata sul piacere: ci sono delle amicizie che non hanno nussun fine utalitaristico come le precedenti ma ci si ritrova solo per il piacere che si prova nello stare insieme o nel piacere che si trova nel fare un’attività insieme.
        In questa categoria faccio rientrare inevitabilmente la relazione ora più profonda con la mia compagna di corso con la quale vado anche in palestra, certo ora ci vediamo più spesso ed anche fuori dall’università. le nostre conversazioni vertono o sulle lezioni o università in genere oppure sui corsi in palestra o,prevalentemente,(data la sua indole incline verso ogni uomo che respira) sull’istruttore della palestra, sul fatto che mi accompagni a casa ogni lunedì e sulla sua posizione riguardo il fatto che lui ci stia provando con me.
        In palestra ho conosciuto anche altre ragazze, è inevitabile nello spogliatoio si parla del più del e del meno ma senza entrare nei dettagli personali e quindi reputo anche questa un’amicizia passeggera e poco profonda.
        -amicizia vera, profonda basata sulla bontà: questa è l’amicizia come a me piace intenderla,essere amico in tal senso significa rispettare l’altro, averne fiducia, pretendere da lui aiuto e ricambiarlo con la stessa moneta. Questa è l’amicizia perfetta,perchè si basa su un sentimento vero di interessamento ed aiuto reciproco incondizionato,è un’amicizia che si sceglie perchè le stesse persone condividono degli ideali, delle virtù. Sono le persone che sanno tutto di noi, dei nostri sbagli e nonostante tutto ci stanno accanto. sono le persone che di fronte ai nostri errori non ci etichettano, non ci sgridano, ma ci fanno vedere con serenità i nostri sbagli” e ci aiutano a trovare la giusta risoluzione. qui c’è un grado di confidenza reciproca paragonabile a quella tipica del rapporto di coppia. è un egame talmente profondo a mio vedere che può finire solo per cause naturali. potrebbe finire se uno dei due soggetti cambiasse i propri valori, o il proprio modo di vedere le cose ma d’altra parte è compito dell’altro accompagnare l’amico nel processo evolutivo e quindi è una relazione che è destinata a non finire
        In questa categoria devo far rientrare i miei due maestri di vita, fari nella notte, guide morali e spirituali:
        -S,26 anni,toscano. La distanza è la nostra accerrima nemica. Ci vediamo almeno 3 volte all’anno e quando gli impegni e la disponibilità economica di entrambi lo permette anche di più . Ci sentiamo giornalmente via web ed è davvero strano come persone che mi frequentano tutti i giorni(vedi all’università) non siano in grado di fermarsi e chiedermi “come va?” oppure accorgersi delle miei occhiaie, dei miei occhi gonfi o dei miei finti sorrisi( perchè nonostante tutto, a me il sorriso in faccia non manca mai)mentre a lui basta un solo minuto in cam per comprendere se qualcosa non va. è straordinario, unico, fantastico :) lo dico sempre anche a lui. Avere un amico come lui, fa dimenticare anche le cose più brutte!
        Lui mi considera la sua migliore amica, mi racconta davvero tutto tutto tutto e tra noi non ci sono ne mezze parole ne mezze misure.
        Adoro l’amicizia vera perchè posso essere me stessa senza bugie e senza finzioni, non ho bisogno di nascondermi dietro quintali di trucco o di indossare mille maschere, no, lui sa spogliarmi di tutto, ha colpito l’anima ha trovato il mio cuore frantumato e l’ha riparato con parti del suo.una volta mi ha detto:” se tu mi vuoi bene, un solo cuore, il mio cuore, basterà per tutti e due”. è tenerissimo :)
        credo che lui sia la sola persona che conosce veramente me in ogni parte, sia fisica, che psichica, che conosceva la verità delle mie relazioni, che sa di come vivo a casa… tutto, sa veramente tutto e nonostante questo da 6 anni a questa parte non mi ha mai abbandonato. e non abbiamo mai litigato, un motivo ci sarà :)
        -S,24 anni, ligure. Lui è un mio caro amico, no, non il migliore. stare in sua compagnia è un piacere anche se ci vediamo circa una volta l’anno e ci sentiamo settimanalmente :) è stato spesso ad ascoltarmi e a porgermi un appoggio quando ne avevo bisogno ed anche io credo di essere stata una valida confidente per lui.
        Lui ha solo un difetto che collide con la mia personalità, scherza troppo, non sa essere serio, ironizza su tutto e spesso io lo trovo superficiale. Molte volte con questo suo modo di fare mi impedisce di proseguire nei discorsi ed è per questo che non sa tutto di me.
        -S(hahahaha tutti con la S),22 anni, marchegiana. Lei è mia cugina ma è come se fosse mia sorella. Con lei posso tranquillamente parlare della situazione in casa, far comprendere l mio stato d’animo nel rapporto con mie sorelle, avere al riguardo un parere più obiettivo del mio ma più vissuto dall’interno da quello che potrebbero darmi gli altri.
        Non abitiamo vicinissime e questo ci limita molto perchè ci vediamo solo durante le feste anche se proviamo ad organizzare almeno una volta al mese un’uscita una cena ecc conosco il suo gruppo di amici e quando vado a trovarla usciamo tutti insieme.

        poi ci sono delle persone che non saprei proprio classificare: queste persone vedono in me un punto di forza ed una buona confidente tanto che vengono spesso a chiedere consigli però:
        -mi fanno partecipe solo quando le loro vicende esistenziali vanno male
        -loro non sanno nulla di me
        quindi tali amicizie, se di amicizie si tratta, sono amicizie a metà:)

        mi ero ripromessa di essere breve ma il dono della sintesi non è proprio nel mio dna, sorry, vostra zoppicante Marty :)

        #17722
        Volontario
        Moderatore

          Ciao cara Martina!
          Ho letto con molto, molto interesse il tuo ultimo post sull’amicizia.
          Hai esposto il tuo pensiero con una chiarezza e un’analisi veramente profonda. Sia col “tentativo” di darne la definizione in poche righe, sia nella semplicità con la quale hai definito ciò che è per te concretamente questo meraviglioso sentimento, così importante nella vita di ciascuno.
          Che dire Martina ;) ? Sei davvero una ragazza piena di risorse! Come dice il Vangelo? :huh: E’ ciò che esce dal cuore che “dice” chi siamo e cosa possiamo fare, sia nel bene che nel male!
          E quella riflessione che segue i tuoi ultimi post,sulla domanda del bimbo circa il posto del cuore la dice lunga…
          Questa sera io Voglio semplicemente dirti GRAZIE! :cheer: :silly: :cheer: :silly:
          e AUGURARTI OGNI BENE POSSIBILE :-) :-) :-) :-) :-) :-)


          #17732
          Maryam
          Partecipante

            Buon Natale Martina! Sull’amicizia la penso anch’io come te, e mi dà diversi interrogativi. Ci ho riflettuto, ci rifletto, ma non ci capisco molto. Ma d’altra parte non mi aspetto neanche di capirla, è molto complessa per me. Te sembra hai le idee chiare. Buona fortuna all’università e nella vita. Ti auguro tutta la fortuna del mondo!

            #17735
            anke i pagliacci piangono
            Partecipante

              Eccomi ragazzi, rigenerata dopo un mese di stop :)
              Mi fa piacere che sia stato apprezzata la mia visione dell’amicizia, sì, ho cercato di sintetizzare quello che penso :)
              L’anno nuovo è iniziato alla grande, faccio qualche compleanno con un’agenzia di animazione, ho guadagnato qualche soldo e credo proprio che questo sarà il mio anno :)
              ci sono delle novità per quanto riguarda le cose in casa, A Novembre spero di riuscire a laurearmi e visto che questo dovrà essere il MIO anno,ho scelto di cacciar via il superfluo dalla mia vita. Anche a livello relazionale.
              In realtà sto illudendo me stessa di essere forte, di volermi disfare di un passato che vorrei non ci fosse mai stato mentre le lacrime che sfregiano il mio amorevole viso e la gola che brucia mi tradiscono un pò :)
              e’ ormai un mese che ho troncato la mia relazione più duratura,ok, ma è come se non fosse mai finita. è un rapporto strano quello che ci unisce, entrambi consapevoli del fatto che le cose non possano funzionare eppure ancora uniti, si, sopratutto a letto.
              francamente la cosa non mi piace affatto ma non so staccarmene.
              Ultimamente sto vedendo la possibilità(lo so sbagliatissima) di vederlo come amico, cioè non c’è più interesse nei suoi confronti anche per il trattamento riservatomi, ma voglio esserci per lui e lui stesso per me so che sa essere un valido sostegno. perchè rinunciare anche agli aspetti positivi?
              Ma in realtà, signori miei, il vero problema è un altro. Un anno fa scrivevo:

              ” si, ricordo ogni fottuto dettaglio! Ricordo il treno dell 7.32 che mi avrebbe portato da te, la stazione di Montesilvano che non annunciavano mai, ricordo il cuore che sembrava già pazzo di te poi, poi mi ricordo te che mi attendevi su quel binario a braccia aperte con i tuoi occhi verdi ed i tuoi biondi capelli! Non avrei dovuto,il mio cuore apparteneva già ad un’altro , eppure mi innamorai! Penso che a tal punto non ci fosse più nulla da fare i miei occhi ed il mio cuore non chiedevano che te.Ma poi mi hai portato su quel molo Dio, ricordo tutto il mio cuore che batteva le tue mani tra le mie la voglia di averti solo per me il vento che, gran complice o gran bastardo, tirava dannatamente e quel tuo fantastico abbraccio che ha sciolto ogni gelo!

              Ricordo tutto ed ho ancora le farfalle nello stomaco che mi hai lasciato tu.Era il 29 Gennaio ma ormai sembra essere così tanto lontano… Da allora non ci siamo più rivisti ma tu sei ancora dentro me.Ho un altro uomo accanto e penso a te ma tu, puntualmente, non ci sei!Scusa ragazzo scusa se ti voglio bene scusa se non voglio dimenticarti su quel molo eravamo io e te fusi in un NOI che ci appartiene come puoi essertene dimenticato! Sono qui ad aspettarti come l’aquila che punta la sua preda ti sposerò un giorno, anche se tu non lo sai!”

              l’ho copiato tale e quale perchè non ho altri modi per esprimere quelle emozioni. Il 29 gennaio 2011 fu il giorno che mi avrebbe cambiato la vita per sempre.
              Lo scrissi già da qualche parte, questo ragazzo mi diede i brividi sin da subito e tra noi non ci fu mai nulla non fosse stato per il fatto che io cotta mi lasciai abbindolare dai suoi modi confusi ed illusori fino a credere che un giorno ci sarebbe stata una possibilità per noi.
              Ebbene sono passati quasi ben due anni, la sfiga vuole che ora la mattina mi ritrovi a prendere lo stesso treno alle 07.32 per andare a tirocinio e questo fatto mi ha fatto tornare alla mente troppe cose irrisolte. Forse è la sola persona che abbia mai voluto davvero nella mia vita. Ma lui oggi ha scelto, ha scelto di inseguire il suo sogno e lasciare indietro me.
              io invece ho deciso di smettere di pensare ad un amore riflesso su uno specchio d’acqua, la sola persona che forse ho mai amato nella mia vita, sono 2 anni che gli sto appresso se voleva forse avrebbe fatto un passo. Sono stanca dei suoi continui”mi piaci ma…”, stavolta sono intenta a non ritornare. In realtà però sto male anche se fingo di stare bene, provoco tutti perché voglio dimenticarlo. Ho bisogno di dimenticarlo.me lo devo. Ho eliminato il romanzo che doveva essere quello del mio esordio perchè si ispirava a quella giornata, ho bruciato ogni foglio che conteneva stupide lettere scarabocchiate in parole insignificanti dedicate a lui, eliminerò a breve anche la pagina nata per contenere i pensieri rivolti a lui. Da cambiare tutte e 6 le corde della chitarra che hanno prodotto note d’amore che speravo arrivassero fino a lui. Domani laverò anche questa federa bagnata di lacrime.non chiedevo tanto, soltanto una possibilità. Dicono che una volta toccato il fondo non si può che risalire, ma io ho l’impressione di stare iniziando a scavare.
              Fantastico.. ditemi qualcosa, qualsiasi cosa, anche che sono l’essere più stupido e più ignobile di questa terra ma fatelo, perchè io, ora, mi sento sola.

              #17760
              Volontario
              Moderatore

                Cara Martina buon pomeriggio,
                ci sembra di capire che l’incidente capitato in palestra è ormai recuperato, siamo contenti di ciò.
                Amicizia e Fatti Sull’amicizia hai fatto una bella ricerca su dizionari e nei tuoi sentimenti. L’amicizia è una ricchezza vera, se è sincera ci ci sarà vicina in ogni momento.
                Hai 3 belle amicizie che coltivi via terminale e che ti danno conforto, e che assai di rado frequenti durante l’anno dato che codesti amici vivono in città lontane dalla tua.
                Ti auguriamo che tu riesca a istaurare un’amicizia profonda e quotidiana anche con la tua compagna di palestra. Se avete comunità di interessi e concorde visione della vita non vi sarà difficile diventare amiche.
                Questa amicizia in più potrebbe essere rinforzata ogni giorno dato, così ricordo, che vivete nella stessa cittadina, e in ogni giorno trovarla solidale, disponibile, pronta a capire, confortare, parlare.
                Ragazzo e Fatti Leggendo i tuoi post ci sembra di capire che sei romantica e che hai voglia di aprire una bella storia di affetti e solidarietà con un ” bravo giovane “, così un tempo si diceva, non solo per riempire i tuoi diari di belle pagine ma per riempire il tuo cuore di serenità e di profonda gioia.
                Gli episodi che ci hai raccontato e i relativi ragazzi da cui di volta in volta ti sei sentita attratta a noi pare che si siano limitati, diciamo, al pratico e subito. Pertanto si può suggerire meno romanticismo e più solidi valori tra innamorati, valori che offrono anche le vere amicizie con in più, gioia ad ogni incontro, solidarietà alla nostra persona, e poi sentirsi amati e accettati per come siamo, sentirsi insostituibili e unici per chi ci ama.
                Insomma sentire in noi nascere la felicità e non ameletici dubbi. Crediamo che le esperienze da te fatte ti possano aiutare se questa strada.

                Tanti Felici Auguri per tutto il meglio che desideri. Ciao.


                #17770
                anke i pagliacci piangono
                Partecipante

                  … siete la risorsa giusta nel momento giusto :)
                  si parla di ragazzi di cui sono stata si volta in volta attratta anche se a tutti gli effetti non credo di essere mai andata oltre l’attrazione psicologica, se vogliamo( tranne che in un unico ed isolato caso).
                  e comunque poco male che il fatto sia avvenuto ora, se il 2013 deve essere davvero il mio anno tanto vale smantellare sin da subito le “amicizie” o le interazioni poco redditizie!
                  Non che io volessi subito arrivare al concreto, non avrei corso dietro le sue parole per due stupidi anni( anche perchè, detto tra noi in un momento di modestia a parte :whistle: , se proprio volessi non è che ho bisogno di uno stupido pescarese a 250 km da me) ma io ci avevo creduto tanto che mi ero imposta il compromesso “o lui o nessun altro” ed infatti mi sono negata qualche possibilità di essere felice per rimanere attaccata ai suoi se ed ai suoi ma.
                  comunque è già passata la rabbia e la delusione anzi ora sorrido pensando a quanto sciocca possa essere stata. Che se ne corra anche con le sue moto, sfidi pure la vita a 200 km/h in curva tanto non mi interessa più molto. Ha preferito inseguire il suo sogno che darmi una possibilità e ha anche avuto il coraggio di dirmi che è sicuro che nella vita diventerò qualcuno. Certo che diventerò qualcuno, sicuro, anche senza di lui! anzi, vi dirò, anche meglio… forse due anni di pianti non sono stati vani, forse la vita mi ha fatto piangere talmente tanto ( dietro a lui e le sue false promesse) che ora non mi rimane che ridere. Anzi no, la vita quest’anno mi riderà talmente tanto che perplessa le chiederò cos’abbia tanto da ridere :)
                  Ironia a parte, sto bene!
                  Non mi manca anzi, ripeto, sono contenta che se ne sia andato ora così avrò un intero anno da dedicarmi. :) Buona serata :) :) :) :)

                  #17776
                  Volontario
                  Moderatore

                    Cara Martina,
                    come hai sperimentato legarsi a 20 anni ai sè e ai ma di altri non porta soddisfazioni.
                    La tua delusione è tanto forte quanto più collegata “all’averci creduto” Non considerare di essere stata sciocca, hai creduto o voluto credere all’amore….
                    Il nuovo anno come ti sei prefissata sarà certamente un anno di svolta e di crescita.

                    Ti auguro di abbandonare presto lacrime, rabbia, ironia e sarcasmo verso queste vecchie storie. Solo se riuscirai a slegarti e liberarti dai ricordi belli e brutti potrai volare serena nel nuovo 2013.

                    Ti siamo vicini e sappiamo che ce la farai!
                    :-) :-) :-) sorrisi :-) :-) :-)


                    #17799
                    anke i pagliacci piangono
                    Partecipante

                      Buondì ragazzi, buon sabato e buon fine settimana a tutti :)
                      Lo so, era di una svolta che avevo bisogno,di capovolgermi o di iniziare tutto da capo.
                      Sono stata accusata di essere egoista e di pensare solo per me, io sorrido davanti a tanta sciocchezza, semplicemente ho imparato a volermi più bene e a pensare un pò anche a me :)
                      Tutto sommato le cose stanno andando meglio:

                      -sono tornata in palestra tra gli sguardi cattivi della proprietaria che tra l’altro mi ha anche chiesto 10 euro in più per la lezione di dicembre che ho seguito( si, e che non ho neanche finito perchè mi son fatta male, vabbè, 10 euro comunque sono un’enormità)

                      -ho iniziato tirocinio in un centro diurno psichiatrico e tranne il fatto di farmi 3 ore di viaggio in andata e 3 in ritorno e di dovermi alzare ogni mattina alle 5 direi che è semplicemente un’esperienza fantastica: i ragazzi mi hanno accolto alla grande, facciamo molte attività e sto ritrovando la motivazione a continuare su questa strada.

                      – sto preparando 3 esami da dare in 2 settimane, lo so è un traguardo alquanto ambizioso ma devo farcela anche se il tirocinio mi porta via praticamente l’intera settimana e non mi rimane che bruciarmi i sabati e le domeniche sui libri.

                      -il ritorno di mia sorella dalle terre sperdute ci ha permesso di passare del tempo insieme, ora la sera prima di dormire si parla del più e del meno ( condividendo la stessa stanza, è quasi scontato) e condividendo degli stessi interessi ( animazione e scrittura) mi ha chiesto di partecipare insieme a dei corsi per balloon art, bolle e truccabimbi e mi sta invitando ai peggio concorsi letterari.

                      – parteciperò, per l’appunto, a due concorsi letterari, uno dei quali ai primi tre classificati, pubblicano!

                      -mi guardo allo specchio e vedo una persona diversa, non mi perdo più nel verde dei miei occhi cercando di dare un senso al vuoto che ci trovavo dentro, mi soffermo sul sorriso e non solo quello convenevole, di circostanza, ma un sorriso sincero.
                      scendo con lo sguardo,osservo il mio corpo, traccio con le mani il percorso incongruente di mille cicatrici che, ormai bianche,rimarranno a raccontare il mio passato per sempre.
                      mi guardo allo specchio e illumino col mio sorriso anni di vuoto e pianto, sistemo ossessivamente i braccialetti sui polsi e penso che stavolta posso farcela davvero.
                      Nessuna cicatrice sarà mai tanto profonda quanto il mio dolore, ma ora, oggi,ho qualcuno per cui combattere e non importa se siano solo poche persone l’importante è che ci siano!
                      Non ho bisogno di sentirmi amata ed accettata dal mondo, mi basta sapere che qualcuno almeno sta dalla mia parte :)

                      -sto cercando di mangiare “normalmente”: sforzarmi di farlo a tutti i pasti,sforzarmi di solidificarli a poco a poco, sforzarmi di trattenere il vomito.

                      credo che la strada sia ancora lunga per me ma l’importante è cominciare, non trovate :)

                      #17803
                      Volontario
                      Moderatore

                        Cara Martina , buon pomeriggio

                        stavo pensando di inviarti un post per cercare di scuoterti dai tuoi ” tormenti” e per farti riprendere con gioia la buona strada della vita. Ma letto il tuo ultimo post del 12/01 H 9,52 vedo che tutto ciò è gia successo in te e che ora parli e programmi il futuro discutendone con un’amica, tua sorella.
                        Felicissimo e felicissimi per te e con te. Un ” in bocca al lupo da Sorriso”, tuo amico.
                        Ciao.


                      Stai visualizzando 10 post - dal 166 a 175 (di 175 totali)
                      • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                      Scrivici su WhatsApp
                      Scan the code
                      Ciao!
                      Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                      Come possiamo aiutarti?